Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio mira a capire l'impatto di pandemia COVID-19 sui veterani canadesi e sui loro coniugi

L'istituto di ricerca di salubrità di Lawson ed il centro di eccellenza su disordine post - traumatico di sforzo (PTSD) partnering con una popolazione ad ad alto rischio della malattia mentale - veterani e coniugi canadesi dei veterani canadesi - per studiare come sono stati urtati dalla pandemia COVID-19. Con le indagini online, il progetto sentirà direttamente dai veterani e dai loro coniugi per valutare col passare del tempo gli effetti della pandemia sul loro benessere. I risultati di speranze del gruppo possono essere usati dai lavoratori e dai responsabili della politica di sanità per supportare i veterani e le loro famiglie durante sia le emergenze pandemiche che future correnti di salute pubblica.

Con le preoccupazioni circa l'infezione COVID-19 ed i cambiamenti drastici a vita di tutti i giorni, la pandemia sta catturando un tributo sulla salubrità dei canadesi. E può essere particolarmente distressing per quelle vulnerabili alla malattia mentale.„

Dott. Don Richardson, scienziato del socio di Lawson e Direttore del centro di ricerca operativo di lesione di sforzo (OSI) di MacDonald Franklin

Gli studi di popolazione indicano che i veterani canadesi sono al doppio il rischio di malattia mentale una volta confrontati al resto della popolazione. Avvertono le più alte tariffe della depressione, dell'ansia e della solitudine. I coniugi dei veterani canadesi sono egualmente all'elevato rischio di emergenza, a volte assumentesi le responsabilità caregiving significative che piombo a meno indipendenza.

“È corrente sconosciuta come la pandemia urterà i veterani ed i loro coniugi, ma potrebbe provocare i risultati particolarmente seri,„ dice il Dott. Anthony Nazarov, lo scienziato del socio a Lawson ed il centro di ricerca di MacDonald Franklin OSI. “Vogliamo sentire da tutti i veterani canadesi e dai loro coniugi, se stiano facendo bene o non e se stanno cercando la cura o non.„

Lo studio mira a reclutare 1.000 veterani canadesi e 250 coniugi dei veterani canadesi. I partecipanti completeranno le indagini online, disponibili sia nell'inglese che nel francese, una volta ogni tre mesi per complessivamente 18 mesi. Saranno fatte loro le domande riguardo al loro benessere psicologico, sociale, in relazione con la famiglia e fisico ed a tutti i cambiamenti pertinenti al loro trattamento di sanità e di stile di vita.

“I veterani che accedono regolarmente ai servizi di sanità potrebbero incontrare i cambiamenti significativi, compreso un movimento alle nomine virtuali di cura. Ciò potrebbe piombo alle responsabilità caregiving aumentate dei coniugi,„ dice il Dott. Nazarov. “Dato l'incertezza che circonda la pandemia, questi cambiamenti possono persistere facilmente per il futuro, affidante una valutazione in mandato accurata dei risultati pazienti del trattamento e della soddisfazione.„

I risultati di speranze del gruppo possono essere usati per supportare il benessere dei veterani e delle loro famiglie durante le emergenze di salute pubblica. Ciò comprende fornire ai professionisti ed ai responsabili della politica di sanità le informazioni per guidare le polizze di preparazione di emergenza ed i modelli della consegna di sanità. Sperano che i risultati possano anche essere usati per riconoscere i segni in anticipo di emergenza per mirare a con gli interventi iniziali.

“Stiamo cercando di capire l'impatto di COVID-19 sui veterani e sulle loro famiglie per identificare se questa pandemia globale piombo ad emergenza psicologica o sta avviando i traumi storici,„ diciamo il Dott. Patrick Smith, CEO del centro di eccellenza su disordine post - traumatico di sforzo. “L'obiettivo primario del centro è di aumentare la competenza canadese relativa alla salute mentale del veterano e militare, alla prevenzione di suicidio ed ai disordini di uso della sostanza. Questo studio può aiutarci a capire se la pandemia sta avendo il debilitazione e vita alterazione degli effetti ed ad aiutarci ad indirizzare una crisi di salute mentale potenziale.„