Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

NFID pubblica i rischi dettaglianti di nuovo rapporto di co-infezione con influenza e di COVID-19 in adulti vulnerabili

Le fondamenta nazionali per le malattie infettive (NFID) hanno pubblicato una nuova chiamata al rapporto di atto che dettaglia i rischi di co-infezione con influenza (influenza) e di COVID-19 in adulti con gli stati di salute cronici e l'importanza della vaccinazione di influenza durante la stagione 2020-2021.

Gli scopi del rapporto, i pericoli di influenza e COVID-19 in adulti con gli stati di salute cronici, sono stati supportati dalle più di 35 organizzazioni mediche di piombo, compreso l'istituto universitario americano della cardiologia, l'istituto universitario americano dei medici di emergenza, l'associazione americana del diabete e l'associazione di polmone americano, che ora stanno invitando i loro consegnatari a dare la priorità alla vaccinazione di influenza per queste popolazioni ad alto rischio.

Negli Stati Uniti, sei in dieci adulti hanno uno o più stati di salute cronici, compreso la malattia di cuore, l'affezione polmonare ed il diabete, che li mette al rischio aumentato per influenza e COVID-19.

Per questa popolazione, le complicazioni relative comprendono l'esacerbazione potenziale dello stato di salute di fondo, come conseguenza di infiammazione in relazione con l'influenza che può persistere lungamente dopo l'infezione acuta come pure del rischio aumentato di complicazioni a lungo termine, quali attacco di cuore ed il colpo, dopo avere avvertito l'influenza o l'infezione acuta COVID-19.

Secondo il centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC), la vaccinazione annuale di influenza si è rivelata attenuare le complicazioni in relazione con l'influenza serie, impedicenti nel 2019-2020 malattie stimate le 7,5 milione di un'influenza, 3,7 milione visite mediche influenza-associate, le 105.000 ospedalizzazioni di influenza e 6.300 morti di influenza da solo.

Tuttavia, un'indagine recente di NFID ha trovato che quasi una in quattro adulti degli Stati Uniti ad ad alto rischio per le complicazioni in relazione con l'influenza ha detto che non hanno inteso ottenere vaccinate durante la stagione 2019-2020 di influenza.

In mezzo della pandemia COVID-19, i pazienti con gli stati di salute cronici stanno affrontando non un, ma due virus che posano una grave minaccia alla loro salubrità ed indipendenza. Mentre corrente non abbiamo un vaccino approvato COVID-19 negli Stati Uniti, sappiamo che la vaccinazione annuale di influenza può contribuire a proteggere questi pazienti dall'ospedalizzazione, dall'inabilità progressiva e perfino dalla morte. È di importanza fondamentale che i professionisti di sanità istruiscano i pazienti con gli stati di salute cronici circa i loro rischi e strategie del mezzo per aumentare le tariffe della vaccinazione di influenza durante la pandemia COVID-19.„

William Schaffner, MD, Direttore medico, fondamenta nazionali per le malattie infettive

Prima di una stagione 2020-2021 di influenza senza precedenti, NFID ha riunito una tavola rotonda virtuale pluridisciplinare con gli esperti principali per esplorare i rischi di co-circolazione e di co-infezione con influenza e SARS-CoV-2 (il virus che causa COVID-19) in adulti con gli stati di salute cronici.

La chiamata risultante di NFID ad atto, che riassume le tavola rotonda, comprende i best practice per l'amministrazione dei vaccini antiinfluenzali insieme con gli sforzi di diminuzione COVID-19.

Malgrado i dati limitati attualmente disponibili sui risultati dall'co-infezione con i due virus, le comprensioni dalla tavola rotonda hanno evidenziato che l'impatto sui pazienti ed il sistema di salute pubblica degli Stati Uniti potrebbero essere catastrofici.

“Non richiederanno “una cattiva„ stagione di influenza--appena “a„ stagione di influenza per rendere le cose più difficili nel ER ed altrove nel sistema sanitario degli Stati Uniti,„ ha detto Nicholas F. Vasquez, MD, presidenza vice della diversità, inclusione e sezione di azione ordinaria di salubrità dell'istituto universitario americano dei medici di emergenza. “Ulteriore sforzo dovuto la co-circolazione di influenza e di COVID-19 ha potuto interrompere la cura sistematica ed avere conseguenze nocive per gli adulti con gli stati di salute cronici.„

La relazione fra influenza e la malattia di cuore è di interesse particolare durante la pandemia corrente, poichè i risultati severi COVID-19 egualmente sono stati associati con i termini e la lesione cardiovascolari preesistenti di post-infezione al tessuto del cuore.

Durante le otto stagioni di influenza passate degli Stati Uniti, quasi 47 per cento dei pazienti ospedalizzati per influenza hanno avuti malattia di cuore, rendentegli lo stato di salute di fondo più comune connesso con le complicazioni in relazione con l'influenza. Fortunatamente, la vaccinazione di influenza può servire da efficace strategia di prevenzione in questi pazienti.

Uno studio ha stimato che il vaccino antiinfluenzale fosse fra 15 - 45 per cento efficaci nell'impedire gli attacchi di cuore ed i colpi, rendendolo uguale a o più efficace della cessazione di fumo, degli statins e della terapia antipertensiva.

“Notevolmente sono interessato per i pazienti della malattia di cuore questa stagione di influenza. È già ben documentato che la malattia di cuore è un fattore di rischio per la malattia in relazione con l'influenza severa, ma con COVID-19, stiamo entrando in un pericoloso e territorio sconosciuto,„ ha detto William B. Borden, MD, professore di medicina e di criterio di integrità all'università di George Washington, rappresentanti l'istituto universitario americano di cardiologia.

“La maggior parte della cosa importante possiamo fare per proteggere questi pazienti è di assicurarsi che stiano ottenendo il loro vaccino antiinfluenzale annuale. Sto rendendogli un punto questa stagione per raccomandare vivamente un vaccino antiinfluenzale ad ogni paziente che di cuore vedo e che invito i miei colleghi per fare lo stessi.„

Per contribuire ad aumentare le tariffe della vaccinazione di influenza, la chiamata di NFID ad atto offre le strategie e le tattiche per i professionisti di sanità, specialmente specialisti che curano gli adulti con i termini cronici durante la stagione 2020-2021 di influenza, compreso i metodi di comunicazione per le discussioni con sia i pazienti che il personale di ufficio, le strategie di entrata in vigore vaccino specifiche alla pandemia COVID-19 e le tecniche per l'indirizzo dell'informazione sbagliata vaccino.

“Tutti i professionisti di sanità, compreso i curante di specialità, hanno un'imposta per capire i rischi i nostri pazienti fronte di taglio e avvocato per qualsiasi misura preventiva che può conservare la salubrità e salvare le vite,„ ha detto Presidente Patricia N. Whitley-Williams, MD di NFID, anche rappresentante l'associazione medica nazionale. “Se curate un paziente con la malattia di cuore, affezione polmonare, il diabete, o un altro stato di salute cronico, quindi avete una responsabilità di insistere sopra la vaccinazione annuale di influenza.„