Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio sottolinea l'importanza dell'identificazione dei servizi efficaci per gli adulti con autismo

Mentre molta attenzione è stata pagata alla prevalenza aumentante di disordine di spettro di autismo (ASD) fra i bambini e gli adolescenti degli Stati Uniti, più di meno è conosciuto circa la popolazione degli adulti con ASD. Medicaid è un fornitore importante di copertura di sanità per le persone con autismo, compreso gli adulti.

Facendo uso dei dati amministrativi dall'estratto analitico di Medicaid (max), i ricercatori dall'istituto del A.J. Drexel Autism dell'università di Drexel hanno trovato un aumento sostanziale nelle percentuali degli adulti che ricevono i servizi per autismo nella popolazione di Medicaid dal 2008-2012.

“Un numero aumentante di adulti conteranno su Medicaid, spesso con i programmi domestici ed a livello comunitario di rinuncia di servizi, per i servizi chiave, quale contributo ad integrazione della comunità e per occupazione di mantenimento, nel futuro,„ ha detto Whitney Schott, il PhD, un professore del ricercatore di aiuto nell'istituto e nell'autore principale di autismo sullo studio.

C'era più alta prevalenza di ASD fra i più giovani adulti (età 18-24) durante il periodo di tempo 2008-2012 che altri adulti. La prevalenza era più bassa fra gli adulti più anziani (età 41-64).

“Questi risultati sottolineano l'importanza dell'identificazione efficace e modelli efficienti di prestazione di servizi in seno a Medicaid per servire il numero crescente degli adulti con ASD,„ ha detto Schott.

Dati amministrativi di reclami di Medicaid esaminati ricercatori dal 2008-2012, compreso la popolazione degli adulti con autismo come pure un campione scelto a caso degli adulti senza autismo, per identificare la prevalenza amministrativa di autismo per la categoria di età. Hanno esaminato le persone che sono state iscritte a Medicaid per almeno nove su 12 mesi all'anno, per ottenere un migliore senso di vera prevalenza amministrativa.

Piccolo è conosciuto circa la composizione di età della popolazione adulta con autismo. La nostra ricerca fornisce informazioni chiave sulla distribuzione di autismo attraverso le età adulte durante il periodo 2008-2012, indicante che la prevalenza è più alta e crescente più rapidamente fra i più giovani adulti (età 18-24) confrontati agli adulti più anziani.„

Whitney Schott, PhD, cavo di studio ed il professor del ricercatore di aiuto, istituto di autismo

Ha aggiunto come sempre più gioventù con l'età di autismo nell'età adulta, molte conterà su Medicaid affinchè i servizi continuati integri nella comunità, nel posto di lavoro e nell'economia. I programmi di Medicaid dello stato ed altri fornitori di assicurazione sarebbero interessati nell'apprendimento dei più circa la ripartizione demografica di età adulto con autismo iscritto a Medicaid per migliorare le serviscono.

Source:
Journal reference:

Schott, W., et al. (2020) Autism Grows Up: Medicaid’s Role in Serving Adults on the Spectrum. Psychiatric Services. doi.org/10.1176/appi.ps.202000144.