Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Studio: le E-sigarette non possono essere un'alternativa più sicura al fumo durante la gravidanza

le E-sigarette non hanno potuto essere un'alternativa più sicura al fumo durante la gravidanza, secondo lo studio in primo luogo conosciuto negli effetti dell'esposizione prenatale del nicotina sui bambini.

Psicologi all'università di Durham, Regno Unito, trovato che bambini delle madri che le e-sigarette affumicate durante la gravidanza video i simili riflessi anormali agli infanti di cui le madri hanno fumato le sigarette tradizionali.

I riflessi anormali possono includere un bambino che non afferra una barretta con la loro mano o che non è fatta sussultare se la mano che supporta la loro testa è eliminata improvvisamente.

Quando ci sono una serie di questi riflessi anormali, questo potrebbe essere un segno dello sviluppo alterato del cervello, che dovrebbe più a fondo essere studiato. I riflessi normali supportano lo sviluppo delle pietre miliari in anticipo del motore, come strisciare e rivoltarsi.

I ricercatori dicono che i loro risultati hanno implicazioni importanti per le linee guida di polizza per quanto riguarda l'uso e la sicurezza delle e-sigarette durante la gravidanza come metodo di diminuzione del danno causato fumando.

Raccomandano che più ricerca sia necessaria negli effetti potenziali delle e-sigarette sui bambini e che dicono che il solo modo sicuro di diminuzione del danno non è di fumare durante la gravidanza, se quella è sigarette o e-sigarette tradizionali.

I loro risultati sono pubblicati nella medicina clinica del giornale E.

le E-sigarette sono considerate spesso come alternativa meno nociva alle sigarette per i fumatori incinti perché non producono le tossine come monossido di carbonio, ma contengono il nicotina.

Lo studio di Durham ha esaminato i risultati neurobehavioural di 83 bambini di un mese compreso 44 nati alle madri che non hanno fumato durante la gravidanza, 29 chi ha fumato le sigarette e dieci chi ha fumato le e-sigarette. I bambini erano almeno 37 settimane nate nella gravidanza.

In generale i ricercatori hanno trovato che il peso alla nascita, il periodo di gestazione e la circonferenza capa di bambini non hanno differito fra quei nati alle madri che hanno fumato le e-sigarette durante la gravidanza e coloro che non ha fumato affatto.

Bambini delle madri che le sigarette tradizionali affumicate durante la gravidanza hanno avute il peso alla nascita significativamente più basso e circonferenza capa in confronto.

Tuttavia, i bambini hanno esposto a nicotina nell'utero, dalle sigarette o dalle e-sigarette, hanno avuti un maggior numero dei riflessi primitivi anormali come pure le abilità marginalmente in diminuzione di autoregolazione hanno confrontato ai bambini dei non-fumatori.

L'autoregolazione in infanti può comprendere il auto-rilassamento una volta tenuta, quanto consolable sono dopo avere gridato, auto-acquietando le abilità ed i movimenti alla giornata. I bambini che mostrano meno abilità di autoregolazione sono spesso più irritabili ed incontrano difficoltà consolarsi o che è consolata da altre.

Lo studio egualmente ha trovato che le quantità elevate di nicotina hanno correlato con meno scadenza del motore in bambini, come quanto flessibile o rigido un bambino è una volta tenuto.

I ricercatori riconoscono che mentre la dimensione del campione nel loro studio è piccola, i loro risultati danno una forte indicazione che l'esposizione del nicotina dalle e-sigarette di fumo potrebbe essere nociva allo sviluppo dei feti e richiedere più studi da effettuare.

L'autore principale Suzanne Froggatt, un ricercatore nel dipartimento della psicologia, università di PhD di Durham, ha detto: “Il nicotina può causare gli effetti negativi diffusi sul sistema nervoso centrale, successivamente pregiudicante lo sviluppo del cervello, con gli studi sugli animali che indicano gli effetti devastatori all'interno del cervello.

“Sebbene le e-sigarette potrebbero esporre la madre a meno tossine che le sigarette, date la quantità incontrollata di nicotina nel consumo della e-sigaretta e negli effetti sul feto che può essere veduto dopo la nascita, non crediamo che le madri dovrebbero essere incoraggiate ad usare le e-sigarette durante la gravidanza.

“Più ricerca è necessaria nel danno potenziale ai feti dalle e-sigarette in modo dai professionisti del settore medico-sanitario possono fornire alle donne una scelta più bene informata circa riduzione di danno durante la gravidanza.„

I ricercatori hanno aggiunto che i loro risultati suggeriscono gli effetti di altri moduli della terapia della sostituzione del nicotina, quali le toppe del nicotina, sullo sviluppo fetale potrebbero anche avere bisogno di ulteriore ricerca.

Le madri non dovrebbero essere incoraggiate ad usare le e-sigarette durante la gravidanza, mentre altri moduli della terapia della sostituzione del nicotina devono essere ricercati relativamente ai risultati neurobehavioural.„

Nadja Reissland, co-author di studio ed il professor, dipartimento di psicologia, università di Durham

“I responsabili della politica di salute pubblica devono essere informati che l'uso della e-sigaretta non è privo di rischio e che il nicotina da solo non è relativamente inoffensivo, ma in effetti può avere effetti sull'infante, malgrado non pregiudicare i risultati della nascita.„

Source:
Journal reference:

Froggatt, S., et al. (2020) The effects of prenatal cigarette and e-cigarette exposure on infant neurobehaviour: A comparison to a control group. EClinicalMedicine. doi.org/10.1016/j.eclinm.2020.100602.