Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La prova di controllo prova l'efficacia delle droghe repurposed per il trattamento COVID-19

In appena sei mesi, la più grande prova ripartita con scelta casuale del controllo del mondo su terapeutica COVID-19 ha generato la prova concludente sull'efficacia delle droghe repurposed per il trattamento di COVID-19.

I risultati provvisori dalla prova di terapeutica della solidarietà, coordinata dall'organizzazione mondiale della sanità, indicano che il remdesivir, l'idrossiclorochina, lopinavir/ritonavir ed i regimi dell'interferone sono sembrato avere poco o nessun effetto sulla mortalità dei 28 giorni o il corso in ospedale di COVID-19 fra i pazienti ospedalizzati.

Lo studio, che misura più di 30 paesi, ha esaminato gli effetti di questi trattamenti sulla mortalità globale, sull'inizio di ventilazione e sulla durata della degenza in ospedale in pazienti ospedalizzati. Altri usi delle droghe, per esempio nel trattamento dei pazienti nella comunità o per la prevenzione, dovrebbero essere esaminati facendo uso delle prove differenti.

Il progresso raggiunto dalla prova di terapeutica della solidarietà indica che le grandi prove internazionali sono possibili, persino durante una pandemia ed offrono la promessa problemi sanitari di salute pubblica critici di rapidamente ed attendibilmente di risposta riguardo a terapeutica.

I risultati della prova sono allo studio per la pubblicazione in un giornale medico e sono stati caricati come pubblicazione preliminare a medRxiv disponibile.

La piattaforma globale della prova della solidarietà è pronta a valutare rapido le opzioni nuove di promessa del trattamento, con quasi 500 ospedali si apre come siti di prova.

Le più nuove droghe antivirali, gli immunomodulatori e gli anticorpi monoclonali anti-SAR COV-2 ora stanno considerandi per la valutazione.

Source:
Journal reference:

Pan, H., et al. (2020) Repurposed antiviral drugs for COVID-19; interim WHO SOLIDARITY trial results. BMJ. doi.org/10.1101/2020.10.15.20209817.