Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

il plasma convalescente di Alto-titolo ha diminuito la severità di sintomo COVID-19 in cercopitechi grigioverdi

Proprio mentre il mondo tenta di zoppicare di nuovo ad una parvenza di normalità dopo la fase iniziale della pandemia COVID-19, una seconda onda massiccia minaccia di inondare ancora le strutture ospedaliere.

Mentre gli scienziati rimescolano per trovare gli efficaci vaccini ed antivirals per il coronavirus 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo, uno studio recente ha pubblicato sul bioRxiv* del " server " della pubblicazione preliminare nell'ottobre 2020 riferisce che l'uso di plasma convalescente trattare la malattia COVID-19 presto nel corso della malattia può essere fra le migliori strategie disponibili attualmente.

Lo stato corrente della terapia di CP

Storicamente, il plasma convalescente è stato usato per trattare molte malattie infettive, compreso influenza. Attualmente, molti centri negli Stati Uniti, per esempio, egualmente hanno ricorso a questa strategia per trattare COVID-19. Tuttavia, il fatto che questi non fanno parte di un test clinico ripartito con scelta casuale ha reso molti clinici scettici del valore reale di questo agente terapeutico.

Molte prove sono state installate così per esaminare il risparmio di temi e la sicurezza del CP in pazienti COVID-19 con la malattia acuta. Mentre la maggior parte dei ricercatori concordano che il CP è possibilmente utile, ci sono molti sconosciuti, compreso la dose efficace, l'itinerario dell'esposizione virale e la lunghezza reale del periodo di incubazione. Ciò indica la necessità per gli studi sperimentali facendo uso degli oggetti e dei comandi trattati di capire il valore ed i rischi di questa terapia.

Alcuni studi facendo uso dei modelli del roditore mostrano il CP per essere utili, ma non hanno fatto luce su come pregiudica i parametri di malattia in questa infezione. Gli studi più iniziali in primati non umani (NHPs) infettati con MERS hanno indicato il vantaggio del plasma del hyperimmune, ma nessuno tali studio esiste in NHPs per il CP.

Il CP attenua gli indicatori clinici di malattia

Lo studio corrente esamina il ruolo del plasma convalescente che contiene gli alti titoli dell'anticorpo in un modello infettato di NHP. Cerca così di offrire la prova diretta che il CP è utile come strumento da gestire questa pandemia. I ricercatori hanno usato il loro modello di recente sviluppato del cercopiteco africano per questo studio poiché ricapitola le caratteristiche di COVID-19 umano.

I gruppi di scimmie sono stati inoculati con SARS-CoV-2 e poi sono stati trattati con il CP riunito, classificato come massimo o minimo, riguardo al loro titolo di neutralizzazione dell'anticorpo. Hanno trovato che gli animali hanno trattato con il alto-titolo CP hanno mostrato i caricamenti virali più bassi nei polmoni che quelli trattati con il basso titolo CP ed i comandi non trattati.

Gli animali nel gruppo di CP della alto-dose egualmente hanno avuti le lesioni meno severe del polmone e livelli più bassi dei fattori di coagulazione e di altri indicatori infiammatori, confrontati al gruppo curato con la basso dose CP o ai comandi. Questi indicatori comprendono i tempi di coagulazione, il fibrinogeno, i livelli di citochina ed i conteggi delle piastrine.

Non c'era differenza distinguibile nel caricamento virale o patologia del tessuto fra le scimmie di cui sono stati trattati con il CP che contiene i titoli bassi acchiappa ed i comandi non trattati. Malgrado questo, hanno trovato che il camice, tutte le scimmie trattate con il CP ha avuto caricamento virale più basso nel tessuto polmonare, lesioni meno severe nei polmoni ed i livelli più bassi degli indicatori di malattia hanno confrontato ai comandi.

Ciò indica che il CP ha esercitato un effetto antivirale, indicato come l'assenza di virus contagioso nel fluido di lavaggio broncoalveolare da tutti gli animali trattati e l'affezione polmonare meno severa, anche quando il CP ha contenuto soltanto un a basso livello di acchiappa. Tuttavia, la migliore strategia sembra essere di usare il CP che contiene un ad alto livello di potente acchiappa.

Altri vantaggi del CP

I ricercatori ammettono che l'effetto antivirale può essere dovuto non solo alla presenza di acchiappa ma anche altri effetti in relazione con l'anticorpo ed effetti antivirali causati da altri fattori solubili generati come conseguenza della risposta naturale all'infezione virale. Inoltre, una meta-analisi di tutte le informazioni disponibili su migliaia di pazienti che sono stati dati il CP in questa pandemia indica il suo vantaggio nella diminuzione della durata della degenza in ospedale come pure un buon profilo di sicurezza. Non sembra essere associata con il potenziamento dipendente dall'anticorpo (ADE).

L'ultimo è un timore valido dato la ricerca più iniziale sui resi che sono stati vaccinati con il vaccino della punta SARS-CoV-2 e sono stati sviluppati che peggiorano l'affezione polmonare dovuto ADE.

La sincronizzazione ed il titolo sono cruciali

Alcuni documenti recenti mostrano l'influenza della sincronizzazione ed il titolo dell'anticorpo nella determinazione dell'utilizzabilità della terapia di CP poiché i pazienti con la malattia avanzata ai tempi dell'inizio di CP tendono a recuperare più di meno il pozzo confrontato a coloro che lo riceve presto nel corso della malattia.

Un grande test clinico dall'India (facendo uso del donatore CP con un titolo mediano del 1:40), che prematuramente è stato terminato per mancanza di prova preliminare del vantaggio, indica che questo può essere derivato soltanto quando il CP ha un alto titolo mediano dell'anticorpo. Nello studio corrente, il gruppo basso della dose ha avuto un titolo mediano di ~1: 128 ed il gruppo ~1 della dose elevata: 2048.

Conclusione

Lo studio riassume: “I nostri dati supportano gli studi umani che suggeriscono che la terapia convalescente del plasma sia un'efficace strategia se i donatori con un ad alto livello degli anticorpi contro SARS-CoV-2 sono occupati e se i destinatari sono ad una fase iniziale della malattia.„

Il vantaggio del CP è la sua disponibilità, che può permettere che i clinici efficacemente curino presto i pazienti COVID-19 ed impediscano così un impulso acuto in pazienti severamente malati, nelle unità di cure intensive in modo schiacciante ed in ospedali. Il suo uso corretto può colmare la lacuna corrente fra l'offerta e domanda di droghe più efficaci nella pandemia corrente.

Avviso *Important

il bioRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Journal reference:
Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2020, October 16). il plasma convalescente di Alto-titolo ha diminuito la severità di sintomo COVID-19 in cercopitechi grigioverdi. News-Medical. Retrieved on October 28, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20201016/High-titer-convalescent-plasma-reduced-COVID-19-symptom-severity-in-green-monkeys.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "il plasma convalescente di Alto-titolo ha diminuito la severità di sintomo COVID-19 in cercopitechi grigioverdi". News-Medical. 28 October 2020. <https://www.news-medical.net/news/20201016/High-titer-convalescent-plasma-reduced-COVID-19-symptom-severity-in-green-monkeys.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "il plasma convalescente di Alto-titolo ha diminuito la severità di sintomo COVID-19 in cercopitechi grigioverdi". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20201016/High-titer-convalescent-plasma-reduced-COVID-19-symptom-severity-in-green-monkeys.aspx. (accessed October 28, 2020).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2020. il plasma convalescente di Alto-titolo ha diminuito la severità di sintomo COVID-19 in cercopitechi grigioverdi. News-Medical, viewed 28 October 2020, https://www.news-medical.net/news/20201016/High-titer-convalescent-plasma-reduced-COVID-19-symptom-severity-in-green-monkeys.aspx.