Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il quarto della gente con perdita severa di vista ha bisogni insoddisfatti

Quasi un quarto della gente con perdita severa di vista nel Regno Unito sta andando senza il trattamento che hanno bisogno di, secondo un nuovo studio che è presentato oggi al congresso del mondo sulla salute pubblica (venerdì 16 ottobre).

I ricercatori hanno esaminato i dati da un'indagine di più di 300,000 persone invecchiati 15 e più in 28 paesi in Europa per lo studio, pubblicata nell'acta Ophthalmologica del giornale.

Lo studio ha trovato che 26% della gente attraverso Europa che riferisce la cecità o la perdita severa della visione ha avuto un'esigenza insoddisfatta di cura dell'occhio - con questa figura a circa 23% per il Regno Unito.

Il documento riferisce le differenze significative fra i paesi dell'UE in termini di prevalenza di perdita severa globale di vista fra lo schiocco generale. Questi variano da 0,86% perdite d'esperimento della visione a in Irlanda e Malta, a 6,48% nel Belgio.

C'era una prevalenza generalmente più alta dei problemi severi della visione in Europa Orientale, con intorno 2,43% della popolazione in genere che avverte le emissioni una volta confrontato a 1,25% in Europa settentrionale, che include il Regno Unito. La discrepanza si allarga quando esamina le figure per il 60s eccessivo, dove 6,34% della gente in Europa Orientale hanno riferito la perdita severa della visione, confrontate a 2,50% della popolazione d'Europa occidentale.

Complessivamente 1,11% della popolazione in genere del Regno Unito auto-hanno riferito le emissioni severe di perdita della visione, aumentanti a 2,15% fra il 60s eccessivo.

La salubrità difficile, l'isolamento sociale, fumare e la povertà sono stati associati con i livelli elevati di perdita severa auto-riferita della visione.

Abbiamo trovato auto-abbiamo riferito che i problemi severi della visione in Europa sono stati osservati più frequentemente negli anziani, le donne, fumatori ed in quei isolamento sociale maggior di segnalazione.

Il più alta prevalenza in orientale - i paesi europei potrebbero parzialmente essere spiegati dalle restrizioni economiche che limitano l'accesso a cura dell'occhio.

Poichè questo studio riferisce 26% della gente con un'esigenza insoddisfatta della correzione ottica in Europa, gli sforzi dovrebbero essere aumentati per indirizzare questo requisito.

Mentre abbiamo avuti accesso ai dati a livello europeo, è cruciale che i paesi esaminano completamente la loro popolazione per stabilire dove i problemi si trovano e che si assicurano che la gente abbia accesso alla giusta cura.„

Rupert Bourne, autore principale, il professor dell'Anglia Ruskin University (ARU)

Il professor Bourne egualmente sta coordinando la salubrità nazionale BRITANNICA dell'occhio e studio di udito (UKNEHS), che mira ad effettuare uno studio robusto della popolazione BRITANNICA per perdita sensitiva.

Source:
Journal reference:

Leveziel, N., et al. (2020) Self‐reported visual difficulties in Europe and related factors: a European population‐based cross‐sectional survey. Acta Ophthalmologica. doi.org/10.1111/aos.14643.