Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli scienziati ricevono £265,000 per studiare il collegamento fra demenza e la malattia di cuore vascolari

Gli scienziati dall'università di Sheffield ed università di Manchester hanno ricevuto £265,000 dalle fondamenta britanniche del cuore, studiare i collegamenti fra demenza e malattia di cuore vascolare e prova se una droga corrente usata per trattare l'artrite potrebbe anche essere usata come trattamento per demenza vascolare.

La demenza vascolare è terreno comunale, rappresentante 15 per cento di tutte le casse di demenza. Causato tramite un flusso sanguigno alterato al cervello, i sintomi di demenza vascolare comprendono la confusione, il lento-pensiero ed i cambiamenti nell'umore e nel comportamento.

La malattia di cuore è un fattore di rischio conosciuto per demenza vascolare e la ricerca preliminare dagli scienziati di Sheffield ha indicato che il flusso sanguigno nel cervello è sostanzialmente a memoria malattia influenzata. Il nuovo studio continuerà questa ricerca per esaminare più dettagliatamente come malattia di cuore e demenza vascolare interattive insieme, potenzialmente rendendo il carico di malattia peggiore.

Il progetto egualmente studierà un trattamento antinfiammatorio per diminuire il neuroinflammation nel cervello e per provare se questo rallenta, o diminuisce la severità di, demenza vascolare.

Piombo dal professor Sheila Francis, dall'università di dipartimento di Sheffield dell'infezione, immunità e malattia cardiovascolare, il progetto riunisce le discipline di biologia e patologia cardiovascolare, funzione neurovascular e neuropatologia.

Il Dott. Jason Berwick ed il Dott. Clare Howarth dal dipartimento della psicologia all'università di Sheffield egualmente compongono i membri del gruppo di ricerca che ha lavorato in collaborazione con un gruppo dall'università di Manchester piombo dal professor Stuart Allan e dal Dott. Emmanuel Pinteaux.

Il professor Sheila Francis, dall'università di Sheffield, ha detto: “Abbiamo notato parecchi anni fa mouse di quel laboratorio con i cambiamenti significativi esibiti severi di comportamento di aterosclerosi (un tipo di malattia di cuore). Su esame più vicino, la loro funzione neurovascular è stata alterata, piombo alla morte dei neuroni del cervello ed ha aumentato l'infiammazione del cervello causata da una proteina chiamata interleukin-1.

“Lo studio paragonerà questo nuovo modello ai modelli comunemente usati del laboratorio di demenza vascolare per studiare se una droga antinfiammatoria contro interleukin-1 già usato con successo per trattare l'artrite e nei test clinici per uso nei pazienti del colpo, potrebbe anche migliorare la funzione neurovascular in entrambi i casi.„

Siamo deliziati per essere coinvolgere con questo progetto. Abbiamo lavorato per molti anni al ruolo della proteina interleukin-1 nel colpo. La nostra ricerca piombo a parecchi test clinici di una terapia anti-interleukin-1 nel colpo e la possibilità che questo stesso trattamento potrebbe lavorare nella demenza vascolare è realmente emozionante.„

Il professor Stuart Allan, università di Manchester

È sperato che lo studio piombo alle terapie anti-interleukin-1 che si trasformano in un trattamento utile per demenza vascolare.

Il lavoro fa parte della ricerca di due degli istituti della nave ammiraglia all'università di Sheffield:

  • L'istituto in buona salute di durata della vita riunisce 130 ricercatori di livello internazionale da una vasta gamma di discipline allo scopo di rallentare il trattamento di invecchiamento ed affrontando l'epidemia globale del multimorbidity - la presenza circostanze di due o più cronici - allo scopo di aiutare ognuno vite indipendenti più sane in tensione per più lungamente e diminuire il costo di cura.
  • L'istituto della neuroscienza mira a riunire i academics e gli scienziati dall'altro lato delle specialità varie tradurre le scoperte scientifiche dal laboratorio in aprire la strada ai trattamenti che avvantaggieranno i pazienti che vivono con i disordini neurodegenerative e sensitivi.

Subreena Simrick, Consigliere senior della ricerca al BHF, ha detto: “Non c'è maturazione per demenza vascolare. Corrente, tutto che medici possano fare è di prescrivere i medicinali che possono rallentare la sua progressione.

“Costituendo un fondo per questa ricerca, speriamo di intraprendere un'azione verso il cambiamento del quello e di portare la speranza alla gente influenzata da questa malattia crudele.

“Purtroppo, la nostra capacità di costituire un fondo per la ricerca importante come questa è minacciata dall'impatto del coronavirus sulla nostra raccolta di fondi. Ora, più che mai, abbiamo bisogno del supporto del pubblico in modo da possiamo continuare ai progetti di sostegno che potrebbero trasformare le durate di quelli con cuore e le malattie circolatorie.„