Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio solleva le nuove questioni circa il caricamento virale in bambini asintomatici con COVID-19

Le nuove domande sono alla prima linea mentre uno studio pubblicato nel giornale di microbiologia clinica da nove ospedali pediatrici trova che la maggior parte dei bambini asintomatici che hanno verificato il positivo a COVID-19 hanno avuti livelli relativamente bassi del virus confrontato ai bambini sintomatici. Gli autori avvertono che la ragione per questa che trova è poco chiara e più domande devono essere risposte a.

I bambini asintomatici sono stati esaminati generalmente più successivamente nella loro malattia ed erano i loro caricamenti virali potenzialmente più alti più vicino all'inizio delle loro infezioni? Se provato presto nella malattia, i bambini asintomatici avrebbero caricamenti virali alti quanto i bambini sintomatici? O i bambini asintomatici non portano tipicamente tan virus quanto i bambini con i sintomi? In caso affermativo, come abbasserebbe i caricamenti virali urtano il rischio di trasmissione? Queste domande sono essenziali più ulteriormente per chiarire l'impatto di salute pubblica di COVID-19 pediatrico.

Mentre questi risultati forniscono una certa riassicurazione circa la sicurezza dei bambini senza sintomi infettati che assistono al banco, queste domande senza risposta suggeriscono che la diminuzione di rischio misuri nelle guardia, banchi e la comunità rimane critica da diminuire la diffusione di COVID-19. I bambini devono continuare a indossare le maschere, mantenere la distanza sociale ed a lavarsi frequentemente le loro mani. In questa fase, non possiamo predire quali bambini sono probabili portare più o meno virus, perché in ogni gruppo d'età abbiamo provato, là erano alcuni capretti asintomatici con un più alto caricamento virale. Tuttavia, anche i gruppi di capretti asintomatici con il più alto caricamento virale nel nostro studio ancora hanno avuti caricamenti virali più bassi che i bambini con i sintomi.„

Larry Kociolek, MD, primo autore, malattie infettive pediatriche esperte all'ospedale pediatrico di Robert & di Ann H. Lurie di Chicago e assistente universitario di pediatria alla scuola di medicina di Feinberg di Northwestern University

Lo studio ha incluso 339 bambini asintomatici e 478 sintomatici (età 0-17 anni) abbinati dalle fasce d'età. Tutti i bambini nello studio hanno schermato il positivo per COVID-19 facendo uso delle prove di PCR a nove ospedali pediatrici attraverso gli Stati Uniti ed il Canada. Per potere combinare i dati di PCR dalle analisi differenti usate alle nove istituzioni, i valori di soglia del ciclo di regolato (Ct) del gruppo concentrandosi ogni valore intorno al valore istituzionale di Ct di mediana dai bambini sintomatici hanno provato con quell'analisi ed anche convertito loro in caricamenti virali stimati (copies/mL). È la prima grande e ricerca completa sui caricamenti virali SARS-CoV-2 in bambini asintomatici.

L'analisi ha dimostrato che i bambini asintomatici con il diabete e/o il contatto recente con un caso COVID-19 come pure quelli hanno provato a scopi di sorveglianza (piuttosto che per gli scopi di pre-ammissione o di pre-procedura), significativamente più su aveva stimato il rischio di essere nel quartile con il più alto carico virale. Gli autori notano che l'individuazione che i pazienti più probabilmente per avere infezioni recenti (contatto/sorveglianza) erano più probabili avere più alti caricamenti virali suggerisce che cronometrare alla della prova diagnostica relativa di infezione abbia urtato i caricamenti virali nei capretti asintomatici nello studio. Tuttavia, egualmente notano che anche nel sotto-gruppo asintomatico di sorveglianza con gli più alti caricamenti virali, i caricamenti virali mediani erano ancora significativamente più bassi di nel gruppo sintomatico.

“Ora dobbiamo conoscere che cosa i caricamenti virali di punta sono in capretti asintomatici con COVID-19,„ abbiamo detto il ricercatore principale e l'autore il Pollock senior di Nira, il MD, PhD, associamo Direttore medico del laboratorio diagnostico delle malattie infettive all'ospedale pediatrico di Boston ed al professore associato di patologia e della medicina alla facoltà di medicina di Harvard. “Ha fatto la sincronizzazione del verificare appena la mancanza il picco in molti dei capretti asintomatici in questo studio, o fanno i capretti asintomatici realmente hanno caricamenti virali di punta più bassi che i capretti sintomatici?„

Gli autori egualmente precisano che i livelli del virus che hanno trovato nei bambini asintomatici erano principalmente più bassi dei livelli che le prove rapide disponibili dell'antigene possono individuare.

“È importante riconoscere che le prove rapide dell'antigene sono meno sensibili che le prove di PCR utilizzate in ospedali e che molti dei capretti asintomatici nel nostro studio probabilmente avrebbero verificato la quantità negativa facendo uso delle prove rapide basate sulla nostra comprensione dei limiti di rilevazione di quelle prove,„ ha detto il Dott. Pollock. “I nostri risultati dovrebbero sollevare l'avvertenza circa utilizzare le prove della sensibilità basse per i programmi di 'screening'asintomatici nelle popolazioni pediatriche. In generale, vogliamo incoraggiare più studi a capire meglio i caricamenti virali in capretti asintomatici--specialmente caricamenti virali di punta presto nell'infezione.„