Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le bioplastiche sono altrettanto tossiche quanto l'altra plastica

La plastica convenzionale è fatta da petrolio. La produzione di plastica non è sostenibile e può contenere le sostanze che conosciamo siamo pericolosi se ingeriti.

Negli ultimi anni, le bioplastiche sono venuto sul servizio come alternativa a plastica convenzionale. La bioplastica presenta alcuni vantaggi evidenti: è fatta solitamente da materiale riciclato o cellulosa dell'impianto, può essere biodegradabile - o entrambi.

Ma un nuovo studio indica che non è non tossico.

Le bioplastiche sono in effetti altrettanto tossiche quanto l'altra plastica, secondo un articolo recentemente pubblicato nell'internazionale dell'ambiente.

“la plastica basata a bio- e biodegradabile non è affatto più sicura dell' altra plastica,„ dice Lisa Zimmermann da Goethe Universität a Francoforte. È l'autore principale dell'articolo recente.

Zimmermann precisa che i prodotti basati su cellulosa e su amido hanno contenuto la maggior parte dei prodotti chimici. Egualmente hanno avviato le più forti reazioni tossiche negli stati del laboratorio.

Tre su quattro di questi prodotti di plastica contengono le sostanze che conosciamo siamo pericolosi negli stati del laboratorio, gli stessi di per plastica convenzionale.„

Martin Wagner, professore associato, università norvegese di instituto di scienza e tecnologia di biologia

Wagner è uno dei collaboratori per PlastX, un gruppo di ricerca al sozial-ökologische Forschung (ISOE) del für di Institut a Francoforte.

Questo gruppo piombo appena il lavoro sulla più grande indagine fin qui dei prodotti chimici in bioplastiche e della plastica fatta dai materiali impianti impianto.

Hanno esaminato le sostanze tossiche in questi tipi di plastiche. Le sostanze possono essere direttamente tossiche alle celle in laboratorio, o possono fungere da ormoni che a loro volta possono disturbare il bilanciamento dell'organismo.

Lo studio include 43 prodotti di plastica differenti, compreso la coltelleria a perdere, il documento del cioccolato, le bottiglie della bevanda ed i sugheri d'imballaggio del vino.

“Ottanta per cento dei prodotti hanno contenuto più di 1000 prodotti chimici differenti. Alcuni di loro altrettanti come 20 000 prodotti chimici,„ dice Wagner.

Va da sé che è quasi impossible da tenersi al corrente di assolutamente tutti gli effetti nocivi possibili di tanti materiali differenti.

Anche i prodotti apparentemente simili hanno loro propria composizione chimica speciale. Un sacchetto di plastica fatto di bio--polietilene può contenere le sostanze completamente differenti che un sughero del vino fatto dello stesso materiale.

“Rilasciare le istruzione generali circa determinati materiali diventa quasi impossibile,„ dice Wagner.

Attualmente, le conseguenze che questo ha per l'ambiente e per la salubrità della gente sia ancora incerto. Non sappiamo fino a che punto le sostanze in plastica sono trasferibili agli esseri umani.

Né sappiamo se le alternative alle bioplastiche ed alla plastica convenzionale sono migliori per noi e l'ambiente intorno noi, poiché tanti fattori entrano in gioco. Le alternative possono comprendere inquinare i metodi di produzione e le opportunità limitate per riciclare, o la produzione alimentare deve condurre per ottenere i materiali per i prodotti alternativi. La più ricerca è necessaria.

Source:
Journal reference:

Zimmermann, L., et al. (2020) Are bioplastics and plant-based materials safer than conventional plastics? In vitro toxicity and chemical composition. Environment International. doi.org/10.1016/j.envint.2020.106066.