Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

l'interfaccia del Cervello-computer permette ai pazienti con la paralisi severa di riattivare le mansioni quotidiane

I ricercatori hanno dimostrato il successo di un apparecchio medico wireless completamente impiantabile, l'interfaccia del cervello-computer di Stentrode™ (BCI), destinata per permettere che i pazienti con la paralisi severa riattivino le mansioni quotidiane -- compreso texting, l'invio con la posta elettronica, la compera e contare online -- senza l'esigenza di neurochirurgia aperta. Lo studio primo in umano è stato pubblicato nel giornale di NeuroInterventional Surgery™, il giornale pari-esaminato internazionale principale per il campo clinico della chirurgia di neurointerventional.

I pazienti iscritti allo studio hanno utilizzato il neuroprosthesis di Stentrode per gestire il sistema operativo di Microsoft Windows 10 congiuntamente ad un eye tracker per percorso del cursore, senza un mouse o una tastiera. Gli oggetti hanno deciso l'addestramento imparare-assistito commputer per gestire gli atti multipli di mouse-clic, compreso lo zoom ed hanno lasciato il clic.

Ciò è un momento dell'innovazione per il campo delle interfacce del cervello-computer. Siamo eccitati per riferire che abbiamo consegnato completamente un impiantabile, netto, tecnologia wireless che non richiede la neurochirurgia aperta, che funzioni per riparare le libertà per la gente con l'inabilità severa. Vedendo questi primi pazienti eroici riattivano le mansioni quotidiane importanti che erano diventato impossibili, come per mezzo delle unità personali per connettere con i cari, conferma la nostra credenza che lo Stentrode l'un giorno potrà aiutare milioni di persone con la paralisi.„

Thomas Oxley, MD, PhD e CEO di Synchron

Synchron è una società neurovascular della medicina di bioelettronica che ha condotto la ricerca

Graham Felstead, un uomo di 75 anni che vive a casa con la sua moglie, ha avvertito la paralisi severa dovuto la sclerosi laterale amiotrofica (ALS). Era il primo paziente iscritto al primo studio clinico di Stentrode ed alla prima persona per avere tutto il BCI impiantato tramite vasi sanguigni. Ha ricevuto l'innesto di Stentrode nell'agosto 2019. Con lo Stentrode, Felstead poteva contattare a distanza il suo coniuge, aumentante la sua autonomia e diminuente il suo carico di cura. Philip O'Keefe, un uomo di 60 anni con ALS che lavora a tempo parziale, poteva alle unità del computer di controllo condurre le mansioni relative al lavoro ed altre attività indipendenti dopo la ricezione dello Stentrode nell'aprile 2020. Il danno funzionale alle suoi barrette, gomiti e spalle precedentemente aveva inibito la sua capacità di impegnarsi in questi sforzi.

L'unità di Stentrode è piccola ed abbastanza flessibile passare sicuro through curvando i vasi sanguigni, in modo dalla procedura di impianto è simile a quella di uno stimolatore cardiaco e non richiede la neurochirurgia aperta. L'entrata tramite i vasi sanguigni può diminuire il rischio di infiammazione del tessuto cerebrale ed il rifiuto dell'unità, che è stata un'emissione per le tecniche che richiedono l'infiltrazione diretta del cervello. L'impianto è condotto facendo uso delle tecniche affermate di neurointerventional che non richiedono alcun'assistenza robot automatizzata romanzo.

I dati preliminari sul primo paziente inizialmente sono stati presentati alla società della riunione annuale 17 della chirurgia di NeuroInterventional (SNISth ) il 7 agosto 2020.