Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Colite ulcerosa severa collegata ad uno sforzo neo-scoperto dei batteri orali

I batteri dalla bocca potrebbero tenere le bugne - e potenzialmente trattando - a colite ulcerosa severa di comprensione, una malattia di viscere dolorosa.

La colite ulcerosa severa si è collegata ad uno sforzo neo-scoperto dei batteri orali
La colite ulcerosa severa può causare il dolore, lo spurgo e la diarrea estremi. I pazienti che non rispondono a medicina possono avere bisogno di di fare il loro intero eliminare chirurgicamente intestino crasso. Foto: Shutterstock.

La colite ulcerosa severa - un modulo della malattia di viscere infiammatoria (IBD) - è stata collegata ad uno sforzo neo-scoperto dei batteri orali, uno studio piombo da UNSW Sydney ha trovato.

Gli scienziati hanno scoperto una molecola chiamata “pSma1„ nei campioni batterici delle cellule dalla gente con colite ulcerosa severa. La molecola è stata trovata in alcuni sforzi del concisus del campilobatterio del batterio (concisus del C.), che vive solitamente nella bocca.

I risultati, pubblicati durante la notte nella genomica microbica, aggiungono ad un organismo crescente di prova che collega i batteri orali ad IBD.

Mentre gli scienziati hanno esaminato i genoma batterici di dimensione del campione relativamente piccola dei pazienti - e la loro analisi non mostra se il batterio svolge un ruolo nel causare la colite ulcerosa severa - la loro offerta di risultati viali interessanti per ricerca futura sulla prevenzione e sul trattamento della malattia.

I batteri orali entrano nell'apparato digerente ogni giorno in cui inghiottiamo l'alimento o la saliva. La maggior parte dei batteri sono uccisi dagli acidi nello stomaco, ma alcuni possono sopravvivere a e colonizzare negli intestini. I batteri non potrebbero colonizzare per lungamente, ma la bocca continua portare un'offerta costante di nuovi batteri - che è il problema.„

Dott. Li Zhang, autore senior dello studio e del professore di seconda fascia, il banco della scienza di UNSW di biotecnologia e scienze biomolecolari

IBD pregiudica più di 75.000 australiani e si pensa che diventi 100.000 da ora al 2022, secondo uno studio 2013. IBD è un termine generico che si riferisce solitamente al morbo di Crohn ed alla colite ulcerosa, una malattia cronica che causa l'infiammazione e le ulcere sul rivestimento interno dell'intestino crasso. La causa di colite ulcerosa ancora non è conosciuta.

In casi gravi di colite ulcerosa, l'infiammazione può spargersi più ulteriormente tramite l'intestino crasso. I pazienti possono avvertire il dolore, lo spurgo e la diarrea estremi. Coloro che non reagisce bene a medicina possono avere bisogno di di fare il loro intero eliminare chirurgicamente intestino crasso.

Il Dott. Zhang dice che non è chiaro perché alcuni pazienti non reagiscono bene alla terapia - ma il flusso batterico pSma1 potrebbe tenere alcune bugne.

Un piccolo, rapido ripiegando plasmide

La molecola pSma1 è un plasmide: una piccola, molecola circolare del DNA quella vive solitamente dentro le celle batteriche. I plasmidi possono portare i geni che aumentano la virulenza - cioè, severità o dannosità - di un batterio.

Un plasmide è fuori del DNA cromosomico dei batteri. Ha considerato un elemento genetico mobile, che i mezzi possono essere trasferiti fra i ceppi differenti del batterio o persino le specie differenti. Se il plasmide porta dei geni di virulenza, i batteri potrebbero guadagnare quella virulenza.„

Dott. Fang Liu, autore principale dello studio e socio di ricerca postdottorale, scienza di UNSW

Gli scienziati di UNSW hanno trovato il ceppo batterico pSma1 in pazienti che hanno subito il trattamento chirurgico per colite ulcerosa severa. Hanno esaminato i genoma di 239 sforzi di concisus del C. da 146 persone intorno al mondo, compreso 62 sforzi da 28 pazienti con colite ulcerosa.

Il Dott. Zhang, che sta studiando i collegamenti fra il batterio di concisus del C. e la salubrità dell'intestino per più una decade, è sorpreso dalle caratteristiche del plasmide novello.

“pSma1 è un plasmide molto piccolo,„ dice. “Ha soltanto due geni, ma egualmente ha un'alta copia di 60, in modo da significa che una cella batterica conterrà 60 copie di questo piccolo plasmide.„

Se il plasmide porta i geni virulenti, la tariffa relativamente alta della copia potrebbe esacerbare la resistenza virulenta dei batteri.

“Le proteine codificate da questo plasmide potrebbero essere un fattore di virulenza,„ dice il Dott. Liu.

Un obiettivo terapeutico potenziale

Il ceppo batterico potrebbe contribuire a spiegare perché alcuni pazienti severi di colite ulcerosa non reagiscono bene ai trattamenti medicinali. Lo sforzo potrebbe anche servire da indicatore potenziale per come la malattia è probabile progredire.

Il Dott. Zhang spera di esplorare queste domande nella sua ricerca futura, che userà una più grande dimensione del campione genomica. Se il plasmide è trovato per partecipare alla patogenesi - cioè, l'origine - di colite ulcerosa severa, il batterio potrebbe anche essere un obiettivo potenziale per le terapie future.

“Possiamo trovare un'area per lo sviluppo futuro della droga per la prevenzione di colite ulcerosa severa,„ dice il Dott. Zhang.

“Se scopriamo il plasmide svolge un ruolo nella patogenesi, potrebbe essere abbastanza facile da tradurre questo che trova nell'uso clinico.

“I trattamenti che mirano alla cavità orale hanno potuto contribuire a diminuire il caricamento dei batteri. Non possiamo potere sradicare questo batterio, ma potremmo certamente diminuire il caricamento.„

Source:
Journal reference:

Liu, F., et al. (2020) Analysis of complete Campylobacter concisus genomes identifies genomospecies features, secretion systems and novel plasmids and their association with severe ulcerative colitis. Microbial Genomics. doi.org/10.1099/mgen.0.000457.