Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli psicologi lanciano lo strumento di rintracciamento del contatto del web per rallentare la diffusione di COVID-19

Gli psicologi hanno sviluppato uno strumento da fare da soli che gli usi “la scienza della memoria„ migliorare la capacità di ricordare più contatti durante il tracciato del contatto elaborano.

Dopo avere verificato il positivo a COVID-19, una persona si consiglia tipicamente di riferire chi recentemente sono state in contatto con, in modo da quelle persone possono essere comunicate della loro esposizione. Il ricordo della ogna singolo persona può essere molto difficile.

Il gruppo degli psicologi, con competenza nella memoria, cognizione ed intervista investigativa, ha lanciato lo strumento di rintracciamento del nuovo contatto del web -- CogTracer chiamato -- come autostrada senza pedaggio per la gente nella comunità da contribuire a rallentare la diffusione di COVID-19.

“Abbiamo sviluppato questo strumento basato sulla ricerca che recente abbiamo condotto sui migliori modi condurre le interviste del tracciato del contatto,„ ha detto lo psicologo Deborah Goldfarb di FIU, che ha contribuito a creare CogTracer. “Pensiamo come uno strumento di rintracciamento del contatto di DIY, perché permette che facciate il vostro proprio contatto che rintraccia sul vostro proprio tempo dalla segretezza della vostra casa.„

CogTracer non è una sostituzione per le interviste del tracciato del contatto condotte dai dipartimenti locali di salubrità. Invece, ha progettato per autorizzare la gente e permetterli di essere responsabile rapidamente la responsabilità personale dei loro contatti e comunità. Le guide dello strumento forniscono le richieste che aiutano con il ricordo.

Per esempio, chiede agli utenti di visualizzarsi in determinati posti e fornisce “le bugne„ o l'associazione esprime, quale “il bambino,„ “esercizio,„ “resto,„ e “scomodo„ aiutare la gente a quotare più nomi. CogTracer chiede agli utenti di annotare una lista dei nomi, che i rivelatori dello strumento incoraggiano la gente a dividere con i funzionari della sanità locali.

“Il più in anticipo su voi può identificare cui siete stato in contatto con, presto potete raggiungere fuori a loro in modo da potete auto-isolato ed aiutare lento la diffusione,„ ha detto lo psicologo Jacqueline R. Evans di FIU, che egualmente ha contribuito a sviluppare CogTracer. “Ma, ricordarsi può essere un compito provocatorio -- e più difficile il compito di memoria, più importante è di fornire le efficaci indicazioni per migliorare il richiamo.„

Evans e Goldfarb, lo psicologo Ronald Fisher di FIU e un ricercatore dall'Iowa State University, hanno ricevuto una concessione rapida di risposta del NSF ed hanno voluto capire come applicare “la scienza della memoria„ -- o tecniche delle interviste conoscitive -- al trattamento del tracciato del contatto.

La gente d'aiuto si ricorda che più nomi o persino descrizioni della gente sono stati intorno potrebbe aiutare per stabilire il contatto rintracciare più efficiente ed efficace.

L'efficace tracciato del contatto conta sul richiamo della lista completa che dei suoi contatti. Il problema è che quelle interazioni priori sono memorizzate nella nostra memoria -- ed ottenere a quella memoria conta sulla fare le domande esatte, il giusto modo.

La ricerca precedente di Evans si è diretta verso l'intervista conoscitiva come modo efficace di aumentare il numero dei contatti ricordati durante il tracciato del contatto. Originalmente sviluppato dallo psicologo Ronald Fisher di FIU, questa tecnica è considerata da molti come il sistema monetario aureo nell'intervista investigativa.

Le tecniche delle interviste conoscitive sono differenti da un'intervista standard del tracciato del contatto, dove qualcuno è chiesto semplicemente per quotare i loro contatti con le richieste minime di seguito. Tuffo conoscitivo di interviste più profondo. Per esempio, l'intervistato potrebbe essere chiesto di chiudere i loro occhi per migliorare la concentrazione come pure per collocarsi mentalmente indietro in una data ed in una località particolari.

La prima metà allo dello studio fondato a NSF ha provato se il numero dei contatti ha variato secondo se l'intervista è stata condotta sopra il telefono o con un'indagine online. Il gruppo corrente sta esaminando i risultati.

La seconda metà dello studio comincia questa caduta ed esaminerà se la memoria può essere migliorata attraverso le classi d'età differenti. Questa concessione sta costituenda un fondo per attraverso il centro il legale di FIU e della giustizia globale.

Speriamo che questo strumento autorizzi le persone per richiamare i loro propri contatti ed anche per raggiungere fuori a quei contatti e per svolgere un ruolo importante nell'arresto d'aiuto la diffusione della pandemia.„

Deborah Goldfarb, psicologo, Florida International University