Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'agente di contrasto del romanzo MRI offre la speranza per individuazione tempestiva del morbo di Alzheimer

Gli scienziati (HKBU) di Hong Kong Baptist University hanno inventato un agente novello di contrasto per imaging a risonanza magnetica (MRI), che permette alla visualizzazione ed alla rilevazione in tempo reale della dimensione e del numero di amiloide-beta nel cervello, un marchio di garanzia principale del morbo di Alzheimer (AD). L'invenzione offre la speranza per individuazione tempestiva e selezione sistematica su grande scala dell'ANNUNCIO. Può anche contribuire a valutare l'efficacia delle droghe usate per trattarla.

L
(Da sinistra) sig.na Wang Xueli, assistente di ricerca del dipartimento di chimica, il professor Ricky Wong Uomo-shing, Appendere-ala del professor Li

Mancanza di agente di contrasto per visualizzare amiloide-beta

L'ANNUNCIO è una malattia neurodegenerative cronica che costituisce 60 - 70 per cento dei casi di demenza. È caratterizzato dalla capitalizzazione anormale di amiloide-beta (Aβ) nel cervello. La visualizzazione in tempo reale dei contenuti di Aβ nel cervello è cruciale per la diagnosi dell'ANNUNCIO ed il video della progressione della malattia.

Una scansione (PET) di tomografia a emissione di positroni è corrente il metodo clinico impiegato per visualizzare Aβ. Ma questo metodo è costoso, dilagante e radioattivo, con risoluzione di immagine limitata. MRI è uno strumento più ampiamente usato di diagnostica per immagini, che richiede ad un agente di contrasto di migliorare la visibilità degli oggetti mirati a in una posizione specifica. Tuttavia, attualmente non c'è agente clinicamente approvato di contrasto di MRI disponibile per la rappresentazione in tempo reale di Aβ in cervelli umani.

Le nanoparticelle con il livello della silice come romanzo MRI contrappongono l'agente

Un gruppo di ricerca piombo dall'Appendere-ala del professor Ricky Wong Uomo-shing e del professor Li, professori del dipartimento di chimica a HKBU, ha creato un nanomaterial novello per la rappresentazione di Aβ. Carica e ricopre alle le nanoparticelle basate gadolinio, una sostanza chimica comunemente usata poichè un agente di contrasto di MRI, di livello specialmente progettato della silice che può accomodare una tintura di cianina fluorescente privata e non citotossica. La tintura di cianina è un composto organico usato per visualizzare e quantificare le proteine di Aβ.

Il livello tintura-adsorbito del rivestimento della silice trasforma alle le nanoparticelle basate gadolinio in un agente biocompatibile, bio--stabile e non tossico che è permeabile alla membrana cellulare, può penetrare le barriere ematomeningee ed è neuroprotective per le applicazioni biomediche pratiche. Per di più, negli esperimenti di modello con i mouse, le nanoparticelle modificate possono legare con i contenuti di Aβ e migliorare i segnali a risonanza magnetica (cioè, onde elettromagnetiche) e differenziano i contenuti di Aβ nel cervello in termini di dimensione e numero quando MRI è applicato.

Modificando il livello functionalized superficie alle delle nanoparticelle basate gadolinio, abbiamo sviluppato un agente versatile e sensibile di contrasto di MRI per la diagnosi del morbo di Alzheimer che era efficace provato nel modello del mouse.„

Il professor Ricky Wong Uomo-shing, dipartimento di chimica a HKBU

Passaggi attraverso le barriere ematomeningee da legare con i contenuti di Aβ

Negli esperimenti di modello del mouse, i ricercatori di HKBU hanno iniettato le nanoparticelle modificate in entrambi i mouse transgenici con Aβ sovra-espresso e nei mouse del gruppo di controllo. MRI dei loro cervelli ha indicato che i segnali magnetici erano più forti e più lunghi nei mouse transgenici, che hanno provato che le nanoparticelle modificate avevano attraversato le barriere ematomeningee a legatura con i contenuti di Aβ nel cervello.

L'osservazione clinica ha indicato che la dimensione ed il numero dei punti di Aβ in cervelli umani aumentano con l'età dei pazienti dell'ANNUNCIO. In conformità con questo, il gruppo di ricerca ha osservato che la luminosità delle sezioni del cervello dei mouse transgenici aumentati con la loro età e la loro intensità a risonanza magnetica del segnale erano generalmente superiori a quella nei mouse del gruppo di controllo. I punti più luminosi egualmente sono stati trovati in più vecchi mouse transgenici mentre quasi nessun punto luminoso potrebbe essere veduto nei mouse del gruppo di controllo. Tutti questi risultati hanno dimostrato la sensibilità e l'efficacia delle nanoparticelle modificate nell'ottimizzazione e nella rappresentazione di Aβ.

Applicazione di promessa nella diagnosi dell'ANNUNCIO

I risultati della ricerca indicano che la nostra invenzione dimostra il grande potenziale per l'individuazione tempestiva e la selezione di routine del morbo di Alzheimer. Può anche aiutare la progressione di malattia del video e valutare l'efficacia delle droghe potenziali.„

Appendere-ala del professor Li, dipartimento di chimica a HKBU

Con l'invenzione e l'applicazione clinica di efficace agente di contrasto di MRI per l'ANNUNCIO, la selezione sistematica su grande scala per la malattia diventerà possibile, permettendo alla diagnosi precoce ed al trattamento che possono raggiungere la migliore cura clinica per i pazienti e diminuire i carichi di sanità pubblica.

Ancora, gli esperimenti eseguiti dal gruppo di ricerca egualmente hanno trovato che le nanoparticelle modificate hanno inibito il trattamento dell'aggregazione di Aβ e la neurotossicità di Aβ efficacemente. Il suo alto potenziale terapeutico per l'ANNUNCIO è un'altra direzione di ricerca per il gruppo di ricerca in futuro.

La scoperta della ricerca è stata pubblicata nei materiali funzionali avanzati giornale accademico internazionale.