Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Acqua dell'ozono trovata per inattivare rapido SARS-Cov-2

Mentre la pandemia di malattia 19 di coronavirus (COVID-19) sembra qui restare, un nuovo studio ha pubblicato i rapporti del bioRxiv* del " server " della pubblicazione preliminare nel novembre 2020 su un'efficace e tattica rapida di inattivazione per il coronavirus 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo; vale a dire, con l'uso dell'acqua dell'ozono.

Impedire diffusione virale

La sfida di limitazione della trasmissione del virus ha rifornito la ricerca di combustibile intensiva sui metodi differenti di inattivazione virale. Attualmente, la maggior parte sparso è considerato come via le goccioline respiratorie emesse dalle persone infettate durante lo starnuto, la tosse, la conversazione, il canto, o persino la respirazione. Tuttavia, un altro itinerario dell'infezione importante è dai fomites - cioè, superfici o oggetti contaminati che hanno entr inare contatto con il virus via le goccioline infettate incidente.

Per impedire la trasmissione del fomite, la mano che pulisce facendo uso del sapone e dell'acqua, o i prodotti disinfettanti della mano che contengono l'alcool di 60%, è entrambe raccomandate dal centri per il controllo e la prevenzione delle malattie degli Stati Uniti (US) (CDC). Per essere efficace, il lavaggio della mano dovrebbe durare 40-60 secondi, almeno, in base alle linee guida dell'organizzazione mondiale della sanità (WHO).

Molti disinfettanti egualmente sono stati proposti per raggiungere l'inattivazione rapida del virus dopo un tempo del contatto di 30 secondi o di più. Uno che recentemente ha attirato l'attenzione è l'acqua dell'ozono, già stabilita come essendo capace di inattivazione degli alcuni microbi mentre è innocuo agli esseri umani. Al giorno d'oggi, i generatori dell'ozono che funzionano via elettrolisi possono produrre i livelli elevati contenenti acqua dell'ozono.

Inattivazione di misurazione dell'acqua dell'ozono

Lo studio corrente è puntato su che misura l'effetto dell'acqua dell'ozono su SARS-CoV-2 una volta usato alle varie concentrazioni e per vari tempi del contatto.

Lo sforzo virale usato è venuto da un paziente sulla principessa del diamante della nave da crociera, nel febbraio 2020, mentre l'acqua dell'ozono è stata usata alle concentrazioni di 1, 4, 7, o 10 mg/l. Il tempo del contatto fra la soluzione contenente virus e l'acqua dell'ozono è stato terminato a 5,10, o 20 secondi aggiungendo il tiosolfato del sodio in una quantità appropriata.

Una volta che questo fosse fatto, le diluizioni seriali delle soluzioni del virus sono state inoculate sulle celle di Vero e sono state incubate per 72 ore, dopo 2 ore dell'adsorbimento. Le culture poi sono state osservate per gli effetti citopatici (CPE) in termini di numero di placca-formazione delle unità (PFUs). La sospensione del virus di controllo mista con acqua di rubinetto sterile egualmente è stata usata.

Formazione di placche in celle di Vero. Le soluzioni del virus sono state esposte all
Formazione di placche in celle di Vero. Le soluzioni del virus sono state esposte all'acqua dell'ozono per sec 5 e sono state sottoposte ad un'analisi della placca. virus (a) + acqua di rubinetto (nessun ozono), (b) virus + 7 mg/l dell'acqua dell'ozono o (c) derisione-ha infettato le celle.

Inattivazione dipendente dalla dose di SARS-CoV-2

I ricercatori hanno osservato una profonda CBE nelle celle inoculate con la sospensione di controllo, mentre non c'era effetto distinguibile nelle celle incubate con le culture virali acqua trattate ozono alle celle di N SARS-CoV-2-infected, c'era un profondo effetto citopatico in celle inoculate con i virus senza trattamento delle acque dell'ozono (una concentrazione dell'acqua dell'ozono di 7 mg/l dell'ozono).

Quindi, l'acqua di rubinetto sterile non ha inattivato il virus, ma l'acqua dell'ozono ha fatto ad un modo dipendente dalla dose. I risultati sono stati confrontati, seguenti 5 e 10 secondi della reazione a ciascuna delle concentrazioni di cui sopra.

I risultati hanno indicato che alle concentrazioni di 1, 4, 7 e 10 mg/l, l'acqua dell'ozono hanno prodotto una riduzione del titolo del virus da ~81%, da 93%, ~97% e 97%, rispettivamente, dopo un tempo del contatto di 5 secondi. A 10 secondi contatti il tempo, la riduzione era quasi identico.

I ricercatori hanno osservato che la concentrazione di ozono ha prodotto le variazioni nella riduzione del titolo virale. Tuttavia, oltre 7 mg/l, aumentare la concentrazione di ozono non ha prodotto alcun effetto significativo sul titolo virale. Lo stesso è vero per un tempo del contatto oltre 10 secondi. Quindi, dicono, “catturato insieme, l'acqua dell'ozono ha mostrato un effetto antivirale significativo su SARS-CoV-2 in un modo dipendente dalla dose. “

Lo studio ha concluso che usando le alte concentrazioni contenenti acqua dell'ozono di ozono, a 7 o 10 mg/l, ha prodotto l'efficace inattivazione del virus anche quando la materia inibitoria come proteina era presente nella soluzione. Anche alle concentrazioni medie, quale 4 mg/l, l'acqua dell'ozono è soltanto un poco meno efficace che la disinfezione attuale dei prodotti disinfettanti a base di alcool della mano. D'altra parte, è più delicata sull'interfaccia.

Quindi, i ricercatori commentano, “il fatto che le più alte concentrazioni effetti d'inattivazione di manifestazione dell'acqua dell'ozono di più forti su SARS-CoV-2 possono essere un'individuazione utile quando usando ai i disinfettanti basati a ozono della mano per impedire infezione del fomite.„

La domanda si pone quanto a perché un periodo di contatto più lungo non è riuscito ad aumentare l'effetto di inattivazione. Ciò è probabilmente dovuto il completamento di questo effetto in 5-10 secondi. Tuttavia, è egualmente possibile che l'analisi usata sia incapace di rilevazione della riduzione oltre questo limite. Una terza possibilità è che il terreno di coltura ha diluito l'acqua dell'ozono. Ciò è stata confermata tramite la diminuzione rapida nella concentrazione in ozono alla metà in circa 10 secondi. L'effetto è stato osservato particolarmente alle concentrazioni più basse di ozono.

Implicazioni

I risultati di questo studio possono essere utili mentre il mondo regola al nuovo normale del `' di vita con COVID-19. Una parte indispensabile di questa sta lavando le mani frequentemente e efficacemente. Ciò è ancor più indispensabile nelle impostazioni di sanità, in cui l'ambiente spesso è contaminato molto con il virus.

La possibilità di usando l'acqua dell'ozono di alta concentrazione al fine dell'inattivazione del virus sulle mani e così dell'impedire la trasmissione del fomite, è un'aggiunta importante all'armamentario attuale dei disinfettanti interfaccia-compatibili - quali alcol etilico, para-cloro-meta-xilenolo e gli ammonio quaternari. Non solo questo lascia l'interfaccia intatta, rendendola adatta ad interfaccia sensibile, ma è sostenibile e non inquinante anche mentre rimuove rapido il virus.

Avviso *Important

il bioRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Journal reference:
Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2020, November 04). Acqua dell'ozono trovata per inattivare rapido SARS-Cov-2. News-Medical. Retrieved on January 20, 2022 from https://www.news-medical.net/news/20201104/Ozone-water-found-to-rapidly-inactivate-SARS-Cov-2.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "Acqua dell'ozono trovata per inattivare rapido SARS-Cov-2". News-Medical. 20 January 2022. <https://www.news-medical.net/news/20201104/Ozone-water-found-to-rapidly-inactivate-SARS-Cov-2.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "Acqua dell'ozono trovata per inattivare rapido SARS-Cov-2". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20201104/Ozone-water-found-to-rapidly-inactivate-SARS-Cov-2.aspx. (accessed January 20, 2022).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2020. Acqua dell'ozono trovata per inattivare rapido SARS-Cov-2. News-Medical, viewed 20 January 2022, https://www.news-medical.net/news/20201104/Ozone-water-found-to-rapidly-inactivate-SARS-Cov-2.aspx.