Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Delirio comune dopo scarico dell'ospedale in pazienti criticamente malati COVID-19

L'anestesista ed altri ricercatori dalla medicina del Michigan, da Ann Arbor, dall'istituto universitario medico di New York, dal Valhalla e dal centro per scienza della coscienza, facoltà di medicina dell'università del Michigan, Ann Arbor, hanno riferito una serie di caso di pazienti criticamente malati di malattia 2019 di coronavirus (COVID-19) che hanno sviluppato i sintomi neuropsicologici dopo che sono scaricati dall'ospedale.

Il loro studio risultati neuropsicologici nominato, “di delirio e di Post-Scarico in pazienti criticamente malati con COVID-19: una serie istituzionale di caso,„ ora è disponibile sul " server " medRxiv.* della pubblicazione preliminare

Sfondo

Siamo in mezzo ad una pandemia causata dal coronavirus 2 (SARS-CoV-2) - l'agente causativo di sindrome respiratorio acuto severo di COVID-19 - come dichiarato dall'organizzazione mondiale della sanità (WHO) nel marzo 2020. La pandemia ha infettato oltre 50 milione di persone universalmente, che ha risultato dentro oltre 1,25 milione morti. Le centinaia di migliaia di persone con l'infezione hanno sviluppato COVID-19 critico, necessitando l'ospedalizzazione e perfino il trattamento di terapia intensiva.

Complicazioni neurologiche di COVID-19

COVID-19 è stato conosciuto per causare parecchi sintomi e complicazioni neurologici quali l'encefalopatia (infiammazione del cervello), il delirio, i colpi, gli attacchi ed i movimenti anormali chiamati atassia.

Una delle complicazioni più comuni di COVID-19 severo è delirio, spiega i ricercatori. È stato riferito in 65 - 80 per cento di quei pazienti che hanno avuto bisogno dell'ospedalizzazione (ICU) dell'unità di cure intensive. Ciò è causata solitamente tramite l'attacco del virus al sistema nervoso centrale ed alle risposte infiammatorie associate che causano il danno conoscitivo. I rischi sono sollevato dovuto i fattori associati quali isolamento e la sedazione sociali durante il soggiorno di ICU.

Le domande rimangono circa il delirio

Malgrado così alta incidenza del delirio fra i pazienti con COVID-19 severo, il decorso clinico reale di questa condizione non è capito chiaramente. Gli autori di questo studio speculano parecchi fattori di contributo quale l'uso dei farmaci multipli, dell'infiammazione associata, dei colpi e degli eventi vascolari all'interno del cervello. Scrivono che questi fattori devono essere capiti chiaramente nel loro contributo agli effetti neurologici in COVID-19 severo.

Ripristino fluido-attenuato assiale di inversione (a, b) immagini al livello dei gangli basali mostra il segnale anormale di iperintensa di TALENTO (frecce) che pregiudica i lobi occipitali e temporali bilaterali. Ciò sembra quasi solcale suggerendo una componente ad alta percentuale proteica all
Ripristino fluido-attenuato assiale di inversione (FLAIR) (a, b) immagini al livello dei gangli basali mostra il segnale anormale di iperintensa di TALENTO (frecce) che pregiudica i lobi occipitali e temporali bilaterali. Ciò sembra quasi solcale suggerendo una componente ad alta percentuale proteica all'interno del liquido cerebrospinale. Noti il segnale elevato di TALENTO nello splenium del corpo calloso (freccia) che suggerisce l'insulto parenchimatico. La predisposizione assiale ha pesato la rappresentazione (SWI) (c) al livello dello splenium del corpo calloso mostra le piccole zone di predisposizione (freccia) nello splenium, probabilmente relativo al microhemorrhage. T1 assiale (d) il postcontrast con soppressione grassa al livello dei gangli basali mostra sottile, sebbene vero, il potenziamento (frecce) nei solchi posteriori, reticolo (leptomeningeal) pial aracnoide che suggerisce un grado di encefalite.

Progettazione di studio

Ciò era un esame retrospettivo del diagramma dei casi ad un singolo centro alla medicina del Michigan. I dettagli del diagramma sono stati raccolti dai pazienti criticamente malati con COVID-19. Dopo che il loro scarico dall'ospedale, questi pazienti è stato intervistato via le indagini telefoniche per individuare i deficit neurologici. I dati sono stati raccolti fra il 1° marzo ed il 31 maggio 2020st .

Alcune delle domande principali fatte erano:

  • Presenza di delirio ad un punto qualunque durante l'ammissione
  • Durata del delirio (nei giorni)
  • Decorso clinico del delirio
  • Uso delle droghe antipsicotiche
  • Durata della degenza in ospedale
  • Durata del soggiorno di ICU
  • Giorni che richiedono il supporto del ventilatore
  • Valori del laboratorio compreso il conteggio di globulo bianco, la proteina C-reattiva, la ferritina, la deidrogenasi del lattato, il d-dimero e interleukin-6.
  • Nuova consultazione dello psichiatra
  • Nuovo uso degli antideprimente
  • Risultato definitivo dopo scarico, compreso pantofolaio, il soggiorno agli impianti di cura a lungo termine o la morte.
  • Tutti i dati sugli studi neuroimaging
  • Interviste telefoniche entro 30 - 60 giorni dopo che scarico dell'ospedale da controllare per vedere se c'è segni soggettivi o obiettivi di danno conoscitivo. Le prove usate erano, “Paziente-Ha riferito a sistema di informazione di misura di risultati (PROMIS) le abilità conoscitive 4a di funzione, la prova benedetta short (punteggio 0-4 = cognizione normale, segna 5-9 = danno discutibile, punteggio ≥10 = danno coerente con demenza), il metodo di valutazione di confusione di 28 famiglie per il delirio e la salubrità paziente Questionnaire-9 (punteggi ≥10 sono stati considerati schermi positivi per la depressione)„.

Le strategie di prevenzione per il delirio, compreso “il gruppo di liberazione di ABCDEF ICU,„ egualmente sono state valutate. Alcune delle strategie di prevenzione del delirio fra i pazienti erano:

  • Valuti e tratti per dolore
  • Interrompa gli ostacoli fisici
  • Esercizi strutturati di mobilità
  • Rimozione delle righe o delle unità mediche temporanee
  • Collochi gli oggetti esperti dalla casa al lato del letto
  • Formazione e riassicurazione della famiglia
  • Promuova l'uso della rappresentazione e delle protesi acustiche
  • Protocolli di promozione di sonno (per esempio, indicatori luminosi fuori alla notte, alle compresse della melatonina)
  • Prove di risveglio spontanee

Risultati

La maggior parte dei pazienti che presentano con il delirio ed i danni neuropsicologici dopo COVID-19 severo erano afroamericani e non Latino-americano. Hanno avuti comunemente comorbidities quali ipertensione, i diabeti melliti e l'obesità. I risultati globali di questo studio erano:

  • L'incidenza di delirio è stata veduta fra 107 dei pazienti di totale 148 (72 per cento)
  • La durata mediana del delirio era dei 10 giorni (variando fra 4 e 17 giorni)
  • La misura preventiva più comune di delirio era valutazione ed il trattamento per dolore; le meno misure comunemente usate stavano fornendo gli oggetti esperti al paziente e stavano usando le prove di risveglio spontanee
  • Il nuovo uso dell'antideprimente è stato veduto comunemente fra quelli con il delirio (24 pazienti o 26 di per cento fra 107 pazienti) confrontato a quelli senza delirio (4 su 41 o 9,8 per cento)
  • La consultazione della psichiatria è stato necessaria da 20 per cento di quelle con il delirio e da 0 per cento fra quelli senza delirio.
  • Il miglioramento nel delirio non è stato veduto fra alcuni pazienti durante la loro degenza in ospedale
  • La durata mediana della degenza in ospedale era dei 25 giorni e la durata mediana del soggiorno di ICU era dei 15 giorni
  • La lunghezza dell'ospedalizzazione, del soggiorno di ICU e dell'esigenza di ventilazione meccanica ha allungato la durata del delirio in pazienti
  • l'uso Sedativo-ipnotico della droga era fra quelli con il delirio
  • Questi pazienti di delirio hanno avuti più alti indicatori per infiammazione quali WBC, CRP, LDH ed il dimero di d.
  • La cessione definitiva di 38 per cento dei pazienti di delirio era in una funzione di cura esperta dopo scarico.
  • 23 per cento dei pazienti hanno avuti danno conoscitivo dopo scarico dall'ospedale
  • 12 per cento dei pazienti con il delirio hanno verificato il positivo a depressione dopo scarico

Conclusioni ed implicazioni

Gli autori dello studio suggeriscono che il delirio sia una complicazione seria e comune veduta fra quelle con COVID-19 severo. Ciò era probabile essere prolungata, particolarmente con un soggiorno prolungato di ICU. Gli autori concludono, “ulteriore ricerca dovrebbero mirare ad identificare i fattori di rischio indipendenti in questi popolazione e romanzo, efficaci strategie di prevenzione.„

Avviso *Important

il medRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Journal reference:
Dr. Ananya Mandal

Written by

Dr. Ananya Mandal

Dr. Ananya Mandal is a doctor by profession, lecturer by vocation and a medical writer by passion. She specialized in Clinical Pharmacology after her bachelor's (MBBS). For her, health communication is not just writing complicated reviews for professionals but making medical knowledge understandable and available to the general public as well.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Mandal, Ananya. (2020, November 08). Delirio comune dopo scarico dell'ospedale in pazienti criticamente malati COVID-19. News-Medical. Retrieved on April 15, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20201108/Delirium-common-after-hospital-discharge-in-critically-ill-COVID-19-patients.aspx.

  • MLA

    Mandal, Ananya. "Delirio comune dopo scarico dell'ospedale in pazienti criticamente malati COVID-19". News-Medical. 15 April 2021. <https://www.news-medical.net/news/20201108/Delirium-common-after-hospital-discharge-in-critically-ill-COVID-19-patients.aspx>.

  • Chicago

    Mandal, Ananya. "Delirio comune dopo scarico dell'ospedale in pazienti criticamente malati COVID-19". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20201108/Delirium-common-after-hospital-discharge-in-critically-ill-COVID-19-patients.aspx. (accessed April 15, 2021).

  • Harvard

    Mandal, Ananya. 2020. Delirio comune dopo scarico dell'ospedale in pazienti criticamente malati COVID-19. News-Medical, viewed 15 April 2021, https://www.news-medical.net/news/20201108/Delirium-common-after-hospital-discharge-in-critically-ill-COVID-19-patients.aspx.