Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio esamina gli effetti delle misure semplici sulla salubrità degli adulti più anziani attivi

Lo studio di DO-HEALTH piombo al dal professor basato a Zurigo Heike Bischoff-Ferrari del geriatra ha esaminato gli effetti delle misure semplici sulla salubrità degli adulti in buona salute invecchiati 70 o più vecchio. Le analisi iniziali suggeriscono che la vitamina D, gli acidi grassi omega-3 e gli esercizi di resistenza-addestramento non migliorino significativamente la salubrità dell'osso, la funzione del cosciotto e la memoria. Tuttavia, i gruppi di persone sicuri potrebbero ancora trarre giovamento da queste misure.

Nel 2030, uno in tre genti in Europa sarà sopra l'età di 65 e tutta questa gente vorrà godere della loro vecchiaia e piombo uno stile di vita attivo. Per potere agirlo in tal modo, tuttavia, è cruciale che la gente mantiene il loro fisico medica e salute mentale.

Carente: prevenzione semplice ed economica

Pubblicato l'anno scorso, lo studio VITALE negli Stati Uniti ha indicato che la vitamina D e gli acidi grassi omega-3 non hanno ridotto il rischio di sviluppare il nuovo cancro o le malattie cardiovascolari importanti negli uomini ed in donne invecchiati fra 50 e 60. Ora, il più grande studio europeo sulla vecchiaia, DO-HEALTH, ha studiato gli effetti di questi supplementi su invecchiamento. Al il progetto fondato a UE piombo da Heike A. Bischoff-Ferrari, professore della ricerca geriatrica di invecchiamento e della medicina all'università di Zurigo, testa della clinica all'ospedale universitario Zurigo e medico senior alla clinica dell'università per la geriatria agli ospedali di Triemli e di Waid a Zurigo.

I primi risultati del test clinico triennale pubblicato dal gruppo internazionale dei ricercatori non ha trovato effetti sulla funzione dell'estremità inferiore, sulla memoria o sull'incidenza di frattura. Tuttavia, i risultati dello studio suggeriscono che, confrontato al gruppo di controllo, alcuni sottogruppi abbiano avvertito i vantaggi aumentati della vitamina D e del completamento omega-3 quando si tratta dell'abbassamento i gradi di infezione e della pressione sanguigna sistolica.

Più grande studio di prova alla cieca ripartito con scelta casuale sulla vecchiaia

Per il loro studio, i ricercatori hanno reclutato 2.157 uomini relativamente in buona salute e le donne hanno invecchiato 70 o il più vecchio chi ha vissuto a casa ed ha avuto circostanze preesistenti non significative. Circa la metà dei partecipanti è venuto dalla Svizzera, seguita dall'Austria, dalla Germania, dalla Francia e dal Portogallo.

Sono stati ripartiti con scelta casuale in otto gruppi ed hanno ricevuto nessuno, un, due o tutto e tre le di seguenti interventi: completamento omega-3 degli acidi grassi (1 grammo/giorno), completamento della vitamina D (2.000 IU/day) e/o un programma semplice di di casa esercizio. Nè i centri di prova nè i partecipanti hanno conosciuto quale gruppo erano. I gruppi di controllo sono stati dati i placebi ed effettuato gli esercizi di controllo messi a fuoco sulla flessibilità unita.

In ciascuno dei tre anni dello studio, i sette centri di prova europei hanno condotto le visite complete di giorno intero per osservare la salubrità e le funzioni dei partecipanti, mentre però effettuando le estese indagini sopra il telefono ogni tre mesi. I ricercatori esaminati, densità del muscolo e per esempio, dell'osso, pressione sanguigna, funzioni di memoria, velocità di camminata come pure biomarcatori importanti. Inoltre, hanno registrato gli eventi quali le nuove malattie, le infezioni, le cadute, le visite al medico e le degenze in ospedale.

Effetti positivi significativi per alcuni sottogruppi soltanto

“I nostri risultati suggeriscono che il completamento della vitamina D e omega-3s in adulti invecchiati 70 o più vecchio chi cavo uno stile di vita attivo e non abbiano circostanze preesistenti non fornisca alcuni vantaggi quando si tratta di salubrità dell'osso, della memoria e della funzione di muscolo. Tuttavia, crediamo che ci sia un effetto sulle infezioni, quale Covid-19,„ dice Bischoff-Ferrari.

Omega-3s ha ridotto il rischio di infezioni di 11% nel totale, in particolare per le infezioni di apparato urinario respiratorio (10%) e superiori (62%), mentre la vitamina D ha abbassato la pressione sanguigna sistolica negli uomini di 2,5 mmHg ed il rischio di infezioni in più giovani partecipanti (70 al 74enne) di 16%.

Dato l'alta sicurezza e bassi costi di questi supplementi come pure l'alta mortalità connessa con le infezioni in adulti più anziani, questi risultati è molto pertinente per la salubrità della popolazione in genere.„

Heike A. Bischoff-Ferrari, il professor di medicina e di ricerca geriatriche di invecchiamento, università di Zurigo

Gli effetti genere-specifici della vitamina D sull'abbassamento della pressione sanguigna sistolica egualmente autorizzano la ricerca supplementare.

Collocando i risultati nel giusto contesto

I ricercatori attribuiscono relativamente la mancanza di effetto su salubrità dell'osso, di funzione di muscolo e di memoria ai buona salute dei partecipanti dello studio, la maggior parte di chi ha catturato l'esercizio regolare. Inoltre, circa la metà dei partecipanti erano i cosiddetti agers sani, senza le circostanze o l'insufficienza preesistenti di vitamina D. Oltre al completamento prescritto dallo studio, egualmente sono stati permessi catturare giornalmente 800 IUs della vitamina D. “I risultati quindi non contraddicono l'ufficio federale della raccomandazione corrente della sanità pubblica sul completamento di vitamina D e prevenzione di caduta per la gente più anziana, né gli effetti preventivi provati dei programmi di esercizio,„ dice Bischoff-Ferrari.

Database unico per ricerca sulla vecchiaia

Il gruppo di studio ora sta prevedendo i risultati sugli interventi di DO-HEALTH quando si tratta di prevenzione del cancro, dei livelli di colesterolo, delle malattie cardiovascolari, delle cadute, della debolezza e del costo della salute. “Poi potremo completamente valutare il ruolo del completamento in geriatria preventiva,„ dice Bischoff-Ferrari. Andando in avanti, il database e l'impostazione completi del biobank per lo studio di DO-HEALTH egualmente si pensa che contribuiscano a valutare nella fase iniziale e determinato il trattamento ed i rischi sanitari di invecchiamento per ogni persona, allo scopo della prevenzione personale. “Infine, lo scopo di DO-HEALTH è di permettere a più gente di invecchiare in un sano e modo attivo,„ dice Bischoff-Ferrari.

Source:
Journal reference:

Bischoff-Ferrari, H.A., et al. (2020) Effect of Vitamin D Supplementation, Omega-3 Fatty Acid Supplementation, or a Strength-Training Exercise Program on Clinical Outcomes in Older Adults. The DO-HEALTH Randomized Clinical Trial. JAMA. doi.org/10.1001/jama.2020.16909.