Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori trovano un migliore modo bloccare i grilletti di asma

Ogni giorno, dieci Americani muoiono da asma. Mentre gli inalatori ed i farmaci rapidi possono diminuire l'infiammazione durante l'attacco di asma, la gente con asma ha pochi strumenti per impedire l'attacco seguente venire.

Ora i ricercatori all'istituto di La Jolla per l'immunologia (LJI) hanno scoperto che bloccare due molecole immuni allo stesso tempo è chiave ad impedire gli attacchi di asma in un modello del mouse.

“Abbiamo trovato un modo bloccare la risposta infiammatoria asmatica acuta; ed abbiamo veduto un forte, riduzione duratura delle esacerbazioni di asma,„ dice la piccola fattoria di Michael, Ph.D., professore a LJI e l'autore senior di nuovo studio, pubblicato il 5 novembre 2020, nel giornale dell'allergia e dell'immunologia clinica.

Quando una persona con le allergie incontra un grilletto di asma, le celle di T nocive amplificano i loro numeri nei polmoni e rilasciano le molecole che causano l'infiammazione. Il nuovo studio mostra come gettare una chiave in questo trattamento.

Per lo studio, il laboratorio della piccola fattoria ha messo a fuoco sul blocco OX40L e dei CD30L, che stanno segnalando le proteine simili al fattore di necrosi tumorale (TNF), una proteina che è l'obiettivo di parecchie droghe approvate dalla FDA. Queste molecole upregulated dagli allergeni e possono attivare le celle di T nocive che determinano l'infiammazione nell'asma.

Nel nuovo studio, la piccola fattoria ed i suoi colleghi hanno funzionato con un modello del mouse sensibile agli acari della polvere della casa; un grilletto molto comune di asma e di allergia. Gli scienziati hanno indicato che bloccare OX40L e CD30L allo stesso tempo potrebbe fermare l'espansione e la capitalizzazione delle celle di T nocive nei polmoni durante l'attacco dell'allergene e questo allora piombo ad infiammazione diminuita.

La combinazione di eliminare i due insiemi dei segnali ha tenuto conto una forte riduzione del numero di quelle celle di T patogene, mentre soltanto neutralizzando l'uno o l'altro una ha avuta un effetto relativamente delicato. Quella era abbastanza un'individuazione significativa.„

Piccola fattoria di Michael, Ph.D., il professor, LJI

D'importanza, bloccare sia OX40L che CD30L egualmente ha diminuito il numero delle celle di T patogene che hanno indugiato nei polmoni che seguono l'attacco di asma. Queste celle di T “di memoria„ determinerebbero normalmente l'infiammazione quando una persona incontra ancora un allergene. Senza OX40L e CD30L sul processo, molto poche di queste celle di T nocive hanno attaccato intorno nei polmoni ed i mouse hanno avuti una risposta più debole agli acari della polvere della casa per le settimane dopo il trattamento iniziale.

“Questo suggerisce che stessimo diminuendo la memoria immune dell'allergene,„ la piccola fattoria dice.

Questo studio viene parecchi anni dopo un test clinico inefficace che mira a OX40L. La ricerca precedente dal laboratorio della piccola fattoria e da altri ricercatori aveva suggerito che bloccare la segnalazione da OX40L potrebbe diminuire l'infiammazione della galleria di ventilazione, eppure un anticorpo di neutralizzazione contro OX40L non ha avuto un effetto benefico in pazienti asmatici con le allergie dell'acaro o di capone della polvere della casa.

“Perché è venuto a mancare?„ chiede la piccola fattoria. “Il nuovo studio supporta l'idea che semplicemente bloccare OX40L non era abbastanza.„

La ricerca fa luce sulla complessità del sistema immunitario e suggerisce che la terapia duratura delle malattie infiammatorie ed autoimmuni possa richiedere un approccio d'ottimizzazione multi-fronti, particolarmente quando provino a limitare il numero delle celle di T patogene che sono i driver centrali di queste malattie.

Una combinazione terapeutica bloccare entrambe le molecole sarebbe complicata per esaminare (i ricercatori dovrebbe provare la sicurezza del blocco del ciascuno esclusivamente) ma la piccola fattoria pensa che gli anticorpi doppi o un reagente “Bi-specifico„ potrebbero lavorare per bloccare OX40L e CD30L che segnalano insieme in un singolo trattamento.

La piccola fattoria ora sta pensando ai punti seguenti per il suo laboratorio. La didascalia OX40L e CD30L ha diminuito le celle di T di memoria ma non ha eliminato tutti. La piccola fattoria pensa che le molecole supplementari dell'obiettivo potrebbero essere là fuori.

“Stiamo provando a capire che cosa quelle molecole potrebbero essere,„ diciamo la piccola fattoria.

Source:
Journal reference:

Gracias, D.T., et al. (2020) Combination Blockade of OX40L and CD30L Inhibits Allergen-driven Memory Th2 Reactivity and Lung Inflammation. The Journal of Allergy and Clinical Immunology. doi.org/10.1016/j.jaci.2020.10.037.