Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio mostra il potenziale di nuova analisi del sangue della puntura di spillo per la diagnostica dei cancri in relazione con HPV

Un'innovazione potenziale nell'individuazione tempestiva dei cancri capi ed anali del collo, collegati ai virus di papilloma umano (HPV) è emerso. È basata su un test diagnostico altamente specifico che sembra indicare il cancro e predice il suo corso, appena da una puntura di spillo di sangue.

Lo studio mostra il potenziale di nuova analisi del sangue della puntura di spillo per la diagnostica dei cancri in relazione con HPV

Ci sono più di 200 tipi di virus di HPV con quello, il HPV16, i responsabili più aggressivi più di 90% di tutti i tumori in relazione con HPV del collo e della testa e più di 70% di tutti i casi di cancro cervicale. La nuova prova di biomarcatore di punto-de care individua i livelli di anticorpo specifico (nominato DRH1) a HPV16.

I risultati da uno studio clinico europeo multicentrato che valuta la nuova prova dell'indicatore sono stati pubblicati in Ebiomedicine, uno della stalla della lancetta delle pubblicazioni mediche. Gli scienziati di studio hanno potuti dimostrare un collegamento fra i livelli aumentanti di questi anticorpi di HPV ed il cancro.

Lo studio piombo dal Dott. Thomas Weiland dall'università medica dell'Austria di Graz.

Ciò è la prima volta che abbiamo potuti mostrare un collegamento fra i livelli sollevati di questo anticorpo specifico e di cancri di HPV, indicanti il corso della malattia. Ciò ha potuto sollevare il potenziale di potere individuare molto più presto la pratica clinica in vigore di ricorrenza di malattia.„

Dott. Thomas Weiland, l'università medica dell'Austria, Graz

La presenza di infezione di HPV non significa che il paziente ha cancro e nella maggior parte dei casi l'organismo annulla l'infezione. La nuova prova individua un anticorpo che è prodotto soltanto quando un'infezione piombo alla crescita aumentata delle cellule. Precedentemente, non c'aveva stata nessuna prova discriminare un'HPV-infezione da da malignità indotta HPV reale.

Lo studio ha dimostrato una sensibilità di 90-95% per i cancri anali ed orofaringei e una specificità di 99,3% caratteristiche di prestazione del − che sono diagnostico significativo confrontate ai metodi attuali per l'individuazione tempestiva dai dei cancri indotti HPV.

Gli scienziati vedono questo come prova di promessa di biomarcatore, non solo per la diagnosi precoce dei cancri in relazione con HPV ma per il video della risposta di un paziente alla terapia e come allarme immediato che la malattia ha ritornato. Il Dott. esperto Ralf Hilfrich, fondatore di Abviris ed il creatore del DRH1,® a marcatore tumorale basato a sangue di HPV di HPV, ha detto: “Mentre l'infezione di HPV non indica il cancro, gli scienziati hanno sospettato per un po di tempo che se gli anticorpi fossero di svilupparsi, ci può essere un collegamento a cancro. Potendo individuare che abbastanza presto potrebbe avere un effetto principale sui risultati pazienti.

“La specificità della prova ha permesso agli scienziati di indicare che i livelli aumentanti di anticorpi di HPV nel sangue riflettono la malignità. Lo studio egualmente indica che può provare diagnostico significativo, confrontato ai metodi di rilevazione correnti, quando una biopsia è dura da accedere a, o dove il sito del cancro primario è sconosciuto o non identificabile, quale la metastasi molto in anticipo.„

Gli studi pan-europei sono stati intrapresi attraverso sei centri clinici.

Abbiamo paragonato 1.500 campioni pazienti - compreso i carcinoma della testa e del collo, carcinoma della cavità orale, carcinoma anali - a quelli del gruppo di controllo in buona salute.„

Dott. Thomas Weiland

Lo studio globale è stato diviso in due parti. Lo studio retrospettivo dei pazienti con cancro anale poteva indicare che i livelli elevati dell'anticorpo che indicano il cancro anale sarebbero stati individuati più di sei mesi (293 giorni) prima che il tumore realmente fosse stato preso. La seconda parte, uno studio prospettivo del collo ed i malati di cancro della testa hanno riflesso i pazienti per due anni dopo il trattamento, confermanti la capacità della prova di predire il cancro.

Anche con il successo del pap test e del vaccino contro cancro cervicale, da cancri indotti HPV rimangono annualmente un carico globale di salubrità, con le sette miliardo genti sprotette stimata al rischio ed a circa 400.000 morti.

Source: