Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il plasma convalescente in COVID-19 può essere efficace, particolarmente presto nella malattia

Un gruppo dei ricercatori negli Stati Uniti ha effettuato un'estesa revisione bibliografica che esamina l'uso di plasma convalescente dai pazienti recuperati COVID-19 per trattare quelli con un sistema immunitario alterato. Il loro studio, nominato “uso terapeutico di plasma convalescente in pazienti COVID-19 con immunodeficienza: Una critica sistematica,„ è stata rilasciata su medRxiv*, il " server " della pubblicazione preliminare.

Sfondo

La terapia convalescente del plasma comprende facendo uso di plasma dai pazienti che hanno recuperato dalla malattia 2019 (COVID-19) - che di coronavirus contengono gli anticorpi che mirano al coronavirus 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo - per trattare quelli con i sistemi immunitari compromessi. È un modulo della terapia passiva dell'anticorpo che è usata per impedire o trattare le malattie infettive.

Negli Stati Uniti, l'uso di plasma convalescente è stato approvato per la terapia in adulti ed in bambini che sono stati ospedalizzati con COVID-19 sospettato o confermato, causato dall'agente patogeno SARS-CoV-2. Poichè gli scienziati corrono per ricercare e sviluppare gli efficaci trattamenti, ci sono finora, terapie non sicure e specifiche contro COVID-19.

Immunodeficienza e COVID-19

Quelli con una lotta soppressa o carente del sistema immunitario per produrre gli anticorpi contro SARS-CoV-2 e così possono trarre giovamento dagli anticorpi forniti da plasma convalescente. Tuttavia, i ricercatori hanno trovato che l'associazione fra la mortalità di COVID-19-related fra quelli con immunodeficienza e l'uso di plasma convalescente come terapia fra loro, è poco chiari.

I ricercatori hanno esaminato la prova scientifica disponibile dell'uso e dell'efficacia della terapia convalescente del plasma in quelli con immunosoppressione primaria e secondaria durante il loro decorso clinico.

Progettazione di studio

Il gruppo ha cercato i database medici del giornale quali PubMed, lo studioso di Google e il medRxiv gli articoli in inglese che sono stati pubblicati fra il 1° gennaiost ed il 1° novembre 2020st . I loro termini di ricerca inclusi, “COVID-19, plasma convalescente, siero convalescente, immunosoppressione, cancro, trapianto, agammaglobulinemia, malignità ecc.„

Complessivamente 40 rapporti, compreso 104 pazienti COVID-19 con immunosoppressione, sono stati trovati. Alcuni pazienti hanno fatti causare l'immunosoppressione primaria dal Agammaglobulinemia, uno stato geneticamente ereditato (X-collegato o autosomica). Alcuni egualmente hanno avuti immunodeficienza di variabile comune. Alcuni egualmente hanno avuti le immunodeficienze o immunosoppressione secondarie causata da altri malattie o trattamenti quali i cancri di sangue o i trapianti di organi solidi. Tutti i partecipanti inclusi nella meta-analisi erano stati fatti una trasfusione con plasma convalescente.

Risultati

I risultati dalla revisione bibliografica erano come segue:

Pazienti con immunodeficienza primaria

  • Pazienti con il Agammaglobulinemia:
    • Fra quelli studiati, c'era 6 pazienti con il Agammaglobulinemia X-collegato e 1 con il Agammaglobulinemia autosomica
    • Fra questi 7 pazienti, c'era un corso prolungato di COVID-19 senza gli anticorpi a COVID-19 prodotto
    • Tutti, tuttavia, sono migliorato con risoluzione di sintomo che segue la trasfusione convalescente del plasma
    • Alcuni egualmente hanno ricevuto i antivirals dell'idrossiclorochina e del remdesivir
  • Pazienti con immunodeficienza di variabile comune:
    • Complessivamente 4 pazienti hanno avuti immunodeficienza di variabile comune che sono stati fatti una trasfusione con plasma convalescente
    • Hanno difetti intrinsechi del linfocita B e così avvertono la produzione soppressa dell'anticorpo
    • Tutti e quattro le hanno avuti COVID-19 severo o pericoloso. Due pazienti hanno avuto bisogno della ventilazione meccanica o dell'ossigenazione extracorporea della membrana (ECMO).
    • Tre dei quattro hanno sopravvissuto alla trasfusione convalescente seguente del plasma

Pazienti con immunodeficienza secondaria

  • Pazienti con malignità o i cancri di sangue o ematologici:
    • 54 pazienti hanno avuti cancri in relazione con il sangue
    • 17 pazienti hanno avuti svuotamento del linfocita B dovuto il trattamento che hanno ricevuto per i linfomi o le leucemie
    • Tutti e 17 i pazienti hanno sviluppato COVID-19 severo.
    • Dopo essere stato fattoe una trasfusione con il plasma convalescente, una maggioranza dei pazienti migliori clinicamente e uno spazio virale.
    • 14 pazienti con i cancri di sangue che hanno causato l'immunosoppressione hanno mostrato il miglioramento sulla trasfusione convalescente del plasma.
    • Un paziente ha avuto un corso lungo dell'infezione con le tre ospedalizzazioni separate di COVID-19-related oltre i 100 giorni; c'era un miglioramento nei sintomi dopo che le due trasfusioni convalescenti separate del plasma gli intorno 90 giorni a parte.
  • Pazienti che avevano avuti trapianti di organi solidi:
    • Complessivamente 29 pazienti COVID-19 fatti una trasfusione con plasma convalescente stavano subendo i trattamenti immunosopressivi che seguono un trapianto di organi solido
    • 13 destinatari del trapianto che erano plasma convalescente ricevuto positivo COVID-19 con idrossiclorochina, steroidi e terapie dell'anticoagulante; di questi, 8 migliori con l'ossigenoterapia e sono stati scaricati.
    • Una maggioranza dei 17 pazienti con COVID-19 è migliorato sulla terapia convalescente del plasma
    • Il miglioramento seguito da scarico è stato veduto in un paziente di trapianto del fegato che era stato in un coma dai 17 giorni dovuto le complicazioni COVID-19

Conclusioni ed implicazioni

Questo studio indica che i pazienti COVID-19 con immunodeficienza mostrano i risultati utili con la terapia convalescente del plasma. Tuttavia, questi sono pochi rapporti e principalmente aneddotici. Gli autori richiedono gli studi dettagliati per esaminare l'efficacia di plasma convalescente in pazienti con immunodeficienza primaria o secondaria.

Il gruppo scrive, “dal punto di vista dell'instaurazione dell'efficacia dell'amministrazione convalescente del plasma nella terapia COVID-19, l'esperienza con questo paziente che insieme fornisce il criterio importante che l'aggiunta di un anticorpo specifico ad un host senza gli anticorpi ha provocato un effetto terapeutico favorevole.„

Richiedono lo sviluppo di chiaro tipo di terapia per i pazienti COVID-19 con immunodeficienza e richiedono supporto del trattamento con plasma convalescente in pazienti con immunodeficienza primaria o secondaria.

Avviso *Important

il medRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Journal reference:
  • Senefeld, Jonathon and Stephen A Klassen, Shane K Ford, Chad C Wiggins, Bruce C Bostrom, Michael A Thompson, Sarah E Baker, Wayne T Nicholson, Patrick W Johnson, Rickey E Carter, Jeffrey P Henderson, William R Hartman, Liise-anne Pirofski, R. Scott Wright, DeLisa Fairweather, Katelyn A Bruno, Nigel S Paneth, Arturo Casadevall, Michael J Joyner. (2020) ‘Therapeutic use of convalescent plasma in COVID-19 patients with immunodeficiency: A systematic review’. medRxiv; doi: https://doi.org/10.1101/2020.11.08.20224790, https://www.medrxiv.org/content/10.1101/2020.11.08.20224790v1
Dr. Ananya Mandal

Written by

Dr. Ananya Mandal

Dr. Ananya Mandal is a doctor by profession, lecturer by vocation and a medical writer by passion. She specialized in Clinical Pharmacology after her bachelor's (MBBS). For her, health communication is not just writing complicated reviews for professionals but making medical knowledge understandable and available to the general public as well.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Mandal, Ananya. (2020, November 12). Il plasma convalescente in COVID-19 può essere efficace, particolarmente presto nella malattia. News-Medical. Retrieved on June 16, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20201112/Convalescent-plasma-in-COVID-19-can-be-effective-especially-early-in-disease.aspx.

  • MLA

    Mandal, Ananya. "Il plasma convalescente in COVID-19 può essere efficace, particolarmente presto nella malattia". News-Medical. 16 June 2021. <https://www.news-medical.net/news/20201112/Convalescent-plasma-in-COVID-19-can-be-effective-especially-early-in-disease.aspx>.

  • Chicago

    Mandal, Ananya. "Il plasma convalescente in COVID-19 può essere efficace, particolarmente presto nella malattia". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20201112/Convalescent-plasma-in-COVID-19-can-be-effective-especially-early-in-disease.aspx. (accessed June 16, 2021).

  • Harvard

    Mandal, Ananya. 2020. Il plasma convalescente in COVID-19 può essere efficace, particolarmente presto nella malattia. News-Medical, viewed 16 June 2021, https://www.news-medical.net/news/20201112/Convalescent-plasma-in-COVID-19-can-be-effective-especially-early-in-disease.aspx.