Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La scoperta di infezione del parassita ha potuto contribuire a sviluppare i trattamenti per i disordini neurologici

La nuova ricerca su come un'infezione comune del parassita altera il comportamento umano potrebbe aiutare lo sviluppo dei trattamenti per la schizofrenia ed altri disordini neurologici.

Gli scienziati dicono i cambiamenti di comportamento in quelli infettati con il gondii del T., che corrente infetta 2,5 miliardo genti universalmente e causa la toxoplasmosi di malattia, potrebbero essere collegati agli importi abbassati di noradrenalina, un prodotto chimico rilasciato nel cervello come componente della risposta di sforzo. Norephinephrine egualmente gestisce il neuroinflammation, l'attivazione del sistema immunitario del cervello contro l'infezione.

La noradrenalina e il neuroinflammation sono associati con i disordini neuropsicologici quali la schizofrenia, il morbo di Alzheimer e ADHD.

Sebbene solitamente considerato asintomatico in esseri umani, infezione di gondii del T. possa causare l'emicrania, la confusione e gli attacchi in altre come pure una predisposizione aumentata alla schizofrenia - e può essere interno ai pazienti immunocompromised.

Il gondii del T. può sessualmente riprodurrsi soltanto in caponi. Forma le cisti che sono sparse nelle feci del capone. Trasforma il suo modo i nuovi host con ingestione di qualche cosa contaminati da queste cisti, quali l'acqua, il suolo o le verdure; con le trasfusioni di sangue, dal latte della capra non pastorizzata; mangiando carne cruda o non abbastanza cotta, o dalla madre al feto.

Dopo alcune settimane, l'infezione entra in una fase dormiente, al che le cisti si formano nel cervello. Possono rimanere per molti anni là, possibilmente per vita. È durante questa fase che l'infezione fa diminuire il regolatore della noradrenalina della risposta immunitaria del cervello.

I meccanismi da cui il parassita pregiudica la funzione del cervello sono stati capiti male. Ma la ricerca piombo dall'università di Leeds e di Université il de Tolosa ora suggerisce che la capacità del parassita di diminuire il controllo di interruzioni della noradrenalina dell'attivazione del sistema immunitario, permettendo ad una risposta immunitaria iperattiva che può alterare gli stati conoscitivi di ospite.

I risultati - la segnalazione e l'interferenza Noradrenergic di Neuroinflammation regolamenta dai i cambiamenti comportamentistici Indotti gondii del toxoplasma - sono stati pubblicati nelle tendenze relative all'immunologia.

La nostra comprensione connette le due teorie avversarie per come il toxoplasma altera il comportamento ospite e questo può applicarsi ad altre infezioni del sistema nervoso. Un banco crede che i cambiamenti di comportamento siano invocati dalla risposta immunitaria all'infezione ed all'altra che i cambiamenti sono dovuto i neurotrasmettitori alterati.„

Questa ricerca contribuirà al grande bisogno nella comprensione come l'infiammazione del cervello è connessa a cognizione, che è essenziale per lo sviluppo futuro dei trattamenti antipsicotici.„

Glenn McConkey, professore associato dell'eredità, della malattia e dello sviluppo al banco di Leeds di biologia