Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La differenza nell'evoluzione dell'anticorpo ha potuto predire i risultati COVID-19

Per COVID-19, la differenza fra la sopravvivenza e la sopravvivenza della malattia severa può essere dovuto la qualità, non la quantità, dello sviluppo dell'anticorpo dei pazienti e la risposta, suggerisce che un nuovo documento delle cellule pubblicato da Galit si alteri, Ph.D., un membro dell'istituto di Ragon di MGH, MIT e Harvard.

Lo studio, pubblicato nella cella del giornale, approccio di sierologia dei sistemi Alter usata per profilare le risposte immunitarie dell'anticorpo di 193 ha ospedalizzato i pazienti COVID-19, paragonanti le risposte dai pazienti alla malattia moderata e severa e pazienti che sono passato a partire da COVID-19.

Mentre tutti i pazienti hanno sviluppato gli anticorpi contro SARS-CoV-2, il modo che gli anticorpi si sono sviluppati, o mutevole, differito fra i tre gruppi. Per i pazienti che non hanno sopravvissuto alla malattia, la risposta dell'anticorpo mai non completamente si è evoluta.

C'era un difetto significativo nello sviluppo degli anticorpi di IgG, che possono essere essenziali nel controllo e nell'eliminazione iniziali del virus. Qui, potevamo vedere l'impatto globale di questa evoluzione difettosa di IgG, con conseguente capacità compromessa di promuovere le funzioni immuni di schiarimento virale essenziale.„

Galit si altera, PhD, membro dell'istituto di Ragon, policlinico di Massachusetts

In una risposta immunitaria matura, gli anticorpi sia bloccano l'infezione che dirigono il sistema immunitario per uccidere le celle infettate. per guidare la risposta immunitaria dell'uccisore, attaccatura degli anticorpi al Fc-ricevitore, “un sito di aggancio„ specifico agli anticorpi che è trovato su tutte le celle immuni. Senza forte associazione del Fc-ricevitore, gli anticorpi possono non riuscire ad afferrare e distruggere il virus dopo l'infezione.

Confrontato ai superstiti, i pazienti che sono passato da COVID-19 hanno avuti anticorpi che mai a sviluppo completo la capacità di legare forte ai Fc-ricevitori e quindi non può potere completamente avviare l'attività immune di uccisione.

Il gruppo Alter, piombo da Tomer Zohar, dai gabinetti di Carolin, da Stephanie Fischinger e da Caroline Atyeo, PhD, anche trovato che i sistemi immunitari dei superstiti potrebbero riconoscere e mirare ad un'area della proteina della punta SARS-CoV-2 conosciuta come lo S2-domain.

Il dominio S2 è trovato in altri coronaviruses che infettano gli esseri umani, così pazienti di cui gli anticorpi possono mirargli possono avere immunità preesistente al dominio S2 a causa dell'esposizione ad altro, coronaviruses comuni.

I pazienti con gli anticorpi che possono riconoscere i domini S2 sui coronaviruses differenti possono potere usare questa immunità preesistente per generare gli anticorpi dell'uccisore l'infezione più velocemente e più presto seguente SARS-CoV-2.

“Se possiamo più ulteriormente capire l'importanza di immunità inter--coronavirus,„ dice Zohar, “i ricercatori possono potere progettare i vaccini capaci di neutralizzare un intervallo molto più vasto dei coronaviruses.„

Con gli studi gradisca questi, si alterano ed il suo gruppo sta lavorando per capire la natura di immunità protettiva contro SARS-CoV-2, compreso partnering con i rivelatori vaccino COVID-19, da contribuire a portare un'estremità a questa pandemia.

Source:
Journal reference:

Zohar, T., et al. (2020) Compromised humoral functional evolution tracks with SARS-CoV-2 mortality. Cell. doi.org/10.1016/j.cell.2020.10.052.