Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori riferiscono i risultati incoraggianti dalla terapia in vitro di combinazione contro COVID-19

I ricercatori a Karolinska Institutet in Svezia riferiscono i risultati di promessa da una terapia in vitro di combinazione contro COVID-19.

In uno studio ha pubblicato nella medicina molecolare dell'EMBO, i ricercatori indicano che una combinazione di remdesivir, di droga approvata contro COVID-19 e di hrsACE2, una medicina corrente nelle prove di fase II per il trattamento COVID-19, ha diminuito il caricamento virale di sars-cov-2 ed ha inibito la replicazione virale nelle colture cellulari e nei organoids.

Remdesivir, la sola droga approvata contro la malattia COVID-19, funziona inibendo un enzima che impedisce al virus di moltiplicarsi. Nelle dosi elevate, tuttavia, può danneggiare il fegato ed i polmoni.

La sostanza solubile recombinante umana ACE2 (hrsACE2) è una variante geneticamente modificata dell'enzima di conversione dell'angiotensina 2 (ACE2) della proteina della membrana cellulare che il coronavirus usa per entrare nelle nostre celle. Le ricerche di laboratorio precedenti hanno indicato che hrsACE2 attira il coronavirus per fissarsi alla copia degli enzimi, hrsACE2, invece alle celle reali, quindi diminuenti il caricamento virale in celle.

In questo studio, i ricercatori hanno verificato la combinazione il remdesivir e del hrsACE2 in colture cellulari dalle scimmie, sferoidi del fegato e repliche del rene 3D, cosiddetti organoids sviluppati dalle cellule staminali umane.

Effetto doppio

Combinando queste due sostanze, i ricercatori potevano raggiungere un effetto doppio: caricamento virale diminuito e proliferazione virale diminuita alle celle vicine.

Inoltre, hanno raggiunto questo effetto con le dosi in modo paragonabile basse di ogni sostanza, che hanno abbassato la loro tossicità e le hanno rese più sicure di usare.

Mirando agli aspetti differenti del ciclo virale simultaneamente, possiamo potere aumentare l'efficacia del trattamento mentre diminuiamo il rischio per gli effetti collaterali potenziali. La terapia di combinazione è un modello che è stato utilizzato con successo nella terapeutica del HIV. Finora, abbiamo verificato soltanto la nostra terapia di combinazione nelle colture cellulari ed in tessuti costruiti, ma speriamo che possa aprire la strada per i test clinici.„

Ali Mirazimi, autore di studio ed il professor corrispondenti dell'aggiunta, dipartimento della medicina del laboratorio, Karolinska Institutet

HrsACE2 corrente sta valutando ad una in una sperimentazione di fase II doppio accecata e controllata a placebo che comprende 200 persone con COVID-19 severo.

Source:
Journal reference:

Monteil, V., et al. (2020) Human soluble ACE2 improves the effect of remdesivir in SARS‐CoV‐2 infection. EMBO Press. doi.org/10.15252/emmm.202013426.