Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori identificano i meccanismi antinfiammatori che determinano la dipendenza di alcool

In profondità all'interno del cervello, una piccola regione a forma di mandorla ha chiamato i giochi dell'amigdala un ruolo vitale in come esibiamo l'emozione, il comportamento e la motivazione. Naturalmente, egualmente è implicata forte nell'abuso di alcool, rendentegli un fuoco di fondo di Marisa Roberto, Ph.D., un professore nel dipartimento della ricerca di Scripps di medicina molecolare.

Ora, per la prima volta, Roberto ed il suo gruppo hanno identificato i cambiamenti importanti ad anti ` - meccanismi infiammatori ed attività cellulare nell'amigdala che determinano la dipendenza di alcool. Ricambiando questo trattamento in mouse, potevano fermare l'eccessivo consumo dell'alcool--rivelando un percorso potenziale del trattamento per l'alcool usi il disordine. Lo studio è in corso pubblicato in neurobiologia.

Abbiamo trovato che l'esposizione cronica dell'alcool compromette le celle immuni del cervello, che sono importanti per il mantenimento dei neuroni sani. Il danno risultante rifornisce l'ansia e bere di combustibile dell'alcool che possono piombo ad un disordine di uso dell'alcool.„

Reesha Patel, PhD, autore di studio primo e collega postdottorale, il laboratorio di Roberto

Lo studio di Roberto ha esaminato specificamente una proteina immune chiamata Interleukin 10, o IL-10, che è prevalente nel cervello. IL-10 è conosciuto per avere beni antinfiammatori potenti, che assicura che il sistema immunitario non risponda troppo potente alle minacce di malattia. Nel cervello, IL-10 contribuisce a limitare l'infiammazione dalla ferita o dalla malattia, quali il colpo o Alzheimer. Ma egualmente sembra influenzare i comportamenti chiave connessi con uso cronico dell'alcool.

In mouse con uso cronico dell'alcool, IL-10 è stato diminuito significativamente nell'amigdala e non ha segnalato correttamente ai neuroni, contribuenti all'ingestione di alcol aumentata. Amplificando la segnalazione IL-10 nel cervello, tuttavia, gli scienziati potrebbero invertire gli effetti aberranti. Considerevolmente, hanno osservato una riduzione rigida dei comportamenti e della motivazione del tipo di ansia per bere l'alcool.

“Abbiamo indicato che le risposte immunitarie infiammatorie nel cervello sono molta a gioco nello sviluppo e mantenimento di disordine di uso dell'alcool,„ Roberto diciamo. “Ma forse d'importanza, abbiamo fornito una nuova struttura per intervento terapeutico, indicante i meccanismi antinfiammatori.„

Il disordine di uso dell'alcool è diffuso, pregiudicando circa 15 milione di persone negli Stati Uniti e pochi efficaci trattamenti esistono. Esaminando come le cellule cerebrali cambiano con l'esposizione prolungata all'alcool, il laboratorio di Roberto ha scoperto molti nuovi approcci terapeutici possibili per quelli con dipendenza di alcool.

Nell'ultimo studio, il laboratorio di Roberto ha collaborato con Silke Paust, Ph.D., professore associato nel dipartimento dell'immunologia e microbiologia. Paust ed il suo gruppo hanno determinato le celle immuni precise in tutto l'intero cervello che sono influenzate tramite uso cronico dell'alcool.

I risultati hanno rivelato una grande variazione nel paesaggio immune del cervello, con i livelli aumentati di celle immuni conosciute come microglia e di celle T-regolarici, che producono IL-10.

Malgrado un più alto numero delle celle di IL-10-producing nell'intero cervello dei mouse con uso prolungato dell'alcool, l'amigdala ha raccontato una storia differente. In quella regione, i livelli di IL-10 erano più bassi e la loro funzione di segnalazione è stata compromessa--suggerendo che il sistema immunitario nell'amigdala risponda unicamente ad uso cronico dell'alcool.

Questo studio complementa i risultati recenti dal laboratorio di Roberto che dimostra un ruolo causale per microglia nello sviluppo di dipendenza dell'alcool.

Gli studi futuri costruiranno su questi risultati per identificare esattamente come e quando IL-10 segnala ai neuroni in amigdala ed altri circuiti in relazione con l'aggiunta del cervello per alterare il comportamento.

Source:
Journal reference:

Patel, R. R., et al. (2020) IL-10 normalizes aberrant amygdala GABA transmission and reverses anxiety-like behavior and dependence-induced escalation of alcohol intake. Progress in Neurobiology. doi.org/10.1016/j.pneurobio.2020.101952.