Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Facemasks non diminuisce la funzione polmonare durante l'attività fisica, manifestazioni studia

L'uso del facemask aiuta il limite la diffusione di COVID-19 diminuendo le goccioline respiratorie e gli aerosol hanno fuoriuscito nell'aria quando la gente respira, parlano, ridono, starnutiscono o tossiscono.

Ma la barriera fisica creata dalle maschere ha richiesto le preoccupazioni che potrebbero alterare il sistema cardiopolmonare rendendolo più duro respirare, alterando il flusso di ossigeno inalato e dell'anidride carbonica esalata ed aumentando la dispnea -- un termine medico che descrivono la dispnea o la difficoltà che respira, particolarmente durante l'attività fisica.

In un nuovo studio, pubblicato il 16 novembre 2020 negli annali della società toracica americana, un gruppo dei ricercatori americani e canadesi ha concluso che mentre le sensazioni della dispnea potrebbero aumentare, c'è poca prova empirica che indossare un facemask diminuisce significativamente la funzione polmonare, anche quando consumato durante l'esercizio pesante.

Ci potrebbe essere un maggior sforzo avvertito con attività, ma gli effetti di uso della maschera sul lavoro di respirazione, sui gas come ossigeno e CO2 nel sangue o altri parametri fisiologici sono piccoli, spesso troppo piccolo essere individuati.„

Susan Hopkins, MD, PhD, autore di studio primo e professor, medicina e radiologia, scuola di medicina, università di California San Diego

“Non c'è egualmente prova per supportare tutte le differenze dal sesso o dall'età nelle risposte fisiologiche per esercitarsi mentre indossa un facemask,„ Hopkins aggiunto, che si specializza nella fisiologia dinamica e nello studio dei polmoni nell'ambito dello sforzo.

La singola eccezione, la nota degli autori, può essere persone con la malattia cardiopolmonare severa in cui tutta la resistenza aggiunta ai cambiamenti respiranti o secondari in di gas del sangue potrebbe spingere le grande della dispnea abbastanza per pregiudicare la capacità di esercizio.

“In tali casi, queste persone potrebbero ritenere troppo scomode per esercitarsi e quella dovrebbe essere discussa con il loro medico,„ Hopkins ha detto. “Tuttavia, il fatto che queste persone sono al grande rischio dovrebbe essi contrae COVID-19 deve anche essere considerato„

I ricercatori sono giunto alle loro conclusioni che seguono un esame di tutta la letteratura scientifica conosciuta pubblicata che ha esaminato gli effetti di vari facemasks e delle unità di caricamento respiratorie sulle risposte fisiologiche e percettive ad attività fisica.

Questi studi hanno valutato i fattori multipli, quale lavoro di gas del sangue respirante (l'energia quantificata spesa per inalare ed esalare), arterioso, di effetti sul flusso sanguigno del muscolo e sulla fatica, della funzione cardiaca e del flusso di sangue al cervello.

Per le persone in buona salute, gli effetti di uso della maschera su questi indicatori fisiologici erano minimi, qualunque cosa il tipo di maschera fosse consumato o il grado di esercizio.

Gli autori egualmente hanno detto che l'età ha svolto il ruolo d'influenza non significativo fra gli adulti. Le differenze di genere sono state reputate illogiche.

“Indossare un facemask può essere scomodo,„ ha detto Hopkins. “Ci possono essere aumenti minuscoli nella resistenza respiratoria. Potete ri-inalare lo scaldino, aria leggermente arricchita di CO2. E se state esercitando, la maschera può indurre la vostra fronte di taglio a diventare calda e sudata.

“Ma queste sono percezioni sensoriali. Non urtano la funzione cardiopolmonare in gente in buona salute. Così mentre la dispnea potrebbe essere aumentata con una maschera, dovete pesare quello contro il rischio diminuito di contratto del COVID-19, sapente che la fisiologia è essenzialmente immutata.„

Source:
Journal reference:

Hopkins, S. R., et al. (2020) Facemasks and the Cardiorespiratory Response to Physical Activity in Health and Disease. Annals of the American Thoracic Society. doi.org/10.1513/AnnalsATS.202008-990CME.