Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Droga d'investigazione contribuita per migliorare salubrità del cuore in pazienti con le circostanze croniche

Il finerenone d'investigazione del farmaco ha diminuito il rischio di attacco di cuore, di colpo, di infarto e di altri eventi cardiovascolari negativi in pazienti con la malattia renale ed il diabete di tipo 2 cronici, secondo la ricerca dirottura presentata oggi alle sessioni scientifiche 2020 dell'associazione americana del cuore. La riunione virtuale è venerdì, il 13 novembre - martedì 17 novembre 2020 ed è uno scambio globale primo di ultimi avanzamenti scientifici, ricerca e ad aggiornamenti clinici basati a prova di pratica nella scienza cardiovascolare per la sanità universalmente. Il manoscritto di questo studio è pubblicato simultaneamente oggi nella circolazione, giornale dell'associazione americana del cuore.

Nella più grande prova del suo genere fin qui, dello studio, “del Finerenone e dei risultati cardiovascolari in pazienti con la malattia renale cronica ed il diabete di tipo 2„ (FIDELIO-DKD), trovati che il finerenone ha diminuito il rischio di eventi cardiaci per i pazienti indipendentemente da se hanno avuti una cronologia della malattia di cuore oppure no. Finerenone - un antagonista novello, non steroideo, selettivo del ricevitore del mineralcorticoide - ha diminuito sia il rischio di peggioramento della malattia renale che il rischio di morte relativo ai problemi del cuore.

Siamo soddisfatti di vedere che il finerenone potrebbe fornire un'opzione significativa del trattamento per i pazienti che stanno combattendo le circostanze croniche.„

Gerasimos Filippatos, M.D., l'autore principale dello studio e professore di cardiologia al cittadino ed all'università di Kapodistrian di Atene in Grecia

Lo studio di FIDELIO-DKD è una fase III, ripartita con scelta casuale, la prova alla cieca, a prova controllata a placebo che ha iscritto quasi 6.000 pazienti (età media 66; maschio 70,2%) a più di 900 siti in 48 paesi. Lo scopo era di studiare il finerenone in pazienti con la malattia renale cronica ed il diabete di tipo 2 da questi pazienti affronta il rischio significativo di malattia cardiovascolare e di morte. Gli eventi cardiovascolari gradiscono gli attacchi di cuore, infarto ed il colpo è alcune delle cause della morte principali in questo gruppo paziente.

Dopo seguito di più di 2-1/2 anni, i ricercatori hanno trovato un trattamento quotidiano e orale a 10 mg o 20 mg con il finerenone ridotto di 14% il rischio di eventi cardiovascolari per i pazienti che già hanno avuti una cronologia della malattia di cuore e per coloro che non ha avuto cronologia precedente. Egualmente ha diminuito la tariffa della morte, dell'attacco di cuore, del colpo e dell'ospedalizzazione per infarto fra i pazienti con la malattia renale ed il diabete di tipo 2 cronici.

Ci sono prove supplementari di fase III del finerenone in corso.