Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Due terzi degli Americani più anziani non cercherebbero il trattamento per la depressione, nuove manifestazioni di scrutinio

Un nuovo scrutinio nazionale, il video di salute mentale di GeneSight, indica che quasi due terzi (61%) degli Americani invecchiano 65 o la più vecchia chi hanno preoccupazioni circa avere depressione non cercherà il trattamento. Infatti, quasi 1 in 3 anziani (di 33%) che sono responsabile essi potrebbe soffrire dalla depressione crede che potessero “rompersi fuori„ di da sè.

“La tirata voi stessi sul mindset dai vostri caricatori bootstrap„ di alcuni anziani e riluttanza per parlare della salute mentale sta ostacolandoli dall'ottenere la guida che specialmente ora hanno bisogno di - in cui la pandemia sta avendo un impatto enorme sulla salute mentale degli Americani più anziani. La gente cercherà il trattamento per i termini come la malattia di cuore, l'ipertensione o il diabete. La depressione è non differente. È una malattia che può e dovrebbe essere trattata.„

Il Dott. Mark Pollack, capo ispettore sanitario della neuroscienza innumerevole, creatori del GeneSight prova

Tuttavia, mentre la depressione è una circostanza che deve essere trattata:

  • 61% dei dichiaranti che sono responsabile essi potrebbe avere depressione non la tratterebbe perché “le mie emissioni non sono quel Male.„
  • Circa 4 in 10 (39%) di questi consumatori pensano che possano gestire la depressione senza guida di un medico.

“Nella mia esperienza, c'è una visualizzazione comunemente tenuta che la depressione è una parte normale di invecchiamento; non è,„ ha detto il Dott. Parikshit Deshmukh, CEO e Direttore medico del LLC equilibrato di benessere a Oxford, Florida, che fornisce i servizi di psicoterapia e psichiatrici alla cura ed agli impianti viventi assistiti. “Ho trovato gli adulti più anziani per divertirmi ammettere che hanno depressione. Quando la riconoscono, sono ancora riluttanti ad iniziare il trattamento per un'ampia varietà di ragioni.„

La depressione rimane un argomento tabù fra gli Americani più anziani, malgrado circa un terzo di quelli sopra l'età di 65 chi sono interessati che hanno depressione riconoscere che la depressione ha interferito con le loro relazioni e la loro capacità godere delle attività.

“C'è un tal marchio di infamia circa la depressione fra la gente la mia età,„ ha detto Carmala Walgren, un residente di 74 anni di New York. “Sono prova che non dovete accettare la vita con la depressione. Sebbene non possa essere il trattamento facile da trovare che guide voi con i vostri sintomi senza causare gli effetti secondari, sia certamente degno.„

Il medico di Walgren ha usato le informazioni dai risultati della sua prova di GeneSight, una prova genetica che identifica le interazioni potenziali della gene-droga per i farmaci per la depressione, per contribuire ad informare la selezione del farmaco di Walgren.

“La prova di GeneSight ha fatto una tal differenza nella mia vita,„ ha detto Walgren. “Il mio medico ha usato i risultati dei test per trovare i farmaci che mi hanno aiutato.„

Il video® di salute mentale di GeneSight è un'indagine nazionale degli adulti degli Stati Uniti condotti dal 12 agosto da Acupoll - 27 settembre 2020. L'indagine è stata eseguita in un campione statisticamente rappresentativo dell'età 18+ degli adulti degli Stati Uniti, compreso un campione rappresentativo degli Stati Uniti delle età 65 degli adulti e più vecchio. Il margine di errore nell'indagine risulta per i quei l'età 65+ che sono interessati che possono avere depressione ma essere diagnosticato è +/--5%.

Source: