Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il diabete e l'ipertensione possono aumentare il rischio di complicazioni del cervello COVID-19

I nuovi dati hanno rivelato quelli con il diabete di tipo 2 e l'ipertensione è ad un rischio aumentato di complicazioni neurologiche dopo l'infezione con COVID-19.

L

Credito di immagine: Società radiologica dell'America settentrionale

Lo spurgo ed il colpo del cervello sono stati veduti per essere più probabili in pazienti che hanno avuti l'ipertensione e diabete. I risultati di questo nuovo studio saranno presentati alla società radiologica della riunione annuale dell'America settentrionale (RSNA).

Messa in evidenza del rischio di complicazioni neurologiche

Mentre molto è conosciuto circa l'impatto respiratorio dell'infezione COVID-19, dato che l'obiettivo primario del virus è l'apparato respiratorio. Con COVID-19 che induce infiammazione dei polmoni, la gente che contratta la fronte di taglio di infezione un rischio aumentato di sviluppare la polmonite. Per questo motivo, quelli con la malattia respiratoria corrente o priore o le complicazioni sono espressi spesso il parere adattato dalla loro agenzia di sanità. Spesso, questo gruppo di persone è considerato come a rischio ed è incoraggiato a sostenere le misure più rigorose per permetterle ha aumentato la protezione dal contratto del virus.

Tuttavia, l'impatto del virus estende oltre l'apparato respiratorio. Colbey W. Freeman, M.D., il cavo dello studio altro evidenzia l'impatto di COVID-19 sul cervello, “mentre le complicazioni nel cervello sono rare, essi è una conseguenza sempre più riferita e potenzialmente devastante dell'infezione COVID-19.„

Ispirato per guadagnare una comprensione più profonda in come COVID-19 urta il cervello, il Dott. Freeman e un gruppo dei ricercatori alla scuola di medicina di Perelman all'università della Pennsylvania ha studiato un campione di 1.357 pazienti con COVID-19 che sono stati ammessi nell'ospedale fra gennaio e aprile di 2020. 81 paziente all'interno di questo gruppo hanno avuti una scansione di MRI mentre ammessi con COVID-19. Ricercatori

18 della 81 scansione di cervello hanno avuti i risultati che sono stati classificati come emergenza o critico, quali i vasi sanguigni bloccati, immagini al vivo del cervello, o colpi. Di questi 81 paziente, la metà ha avuta dati storici di ipertensione e/o di diabete di tipo 2, molto più superiore a è trovato nella popolazione in genere, dimostrante un collegamento potenziale fra questi termini e un rischio aumentato di complicazioni neurologiche. Tre pazienti da questo gruppo di 81, purtroppo, sono morto dopo l'ammissione all'ospedale.

I dati suggeriscono forte che le popolazioni con ipertensione e diabete di tipo 2, compreso quelle ad un rischio aumentato dell'una o l'altra di queste circostanze dovrebbero essere riflesse più molto attentamente se verificano il positivo a COVID-19. I risultati dalla ricerca del Dott. Freeman indica che la gente in questi gruppi è più probabile sviluppare le complicazioni neurologiche in grado di essere pericolosi.

COVID-19

Credito di immagine: Andrii Vodolazhskyi/Shutterstock.com

I meccanismi di fondo delle complicazioni del cervello COVID-19

Mentre lo studio corrente ha sviluppato la nostra conoscenza delle popolazioni che dovrebbero essere protette da COVID-19 e dovrebbero essere riflesse molto attentamente se ospedalizzato con un'infezione, là rimangono la domanda di come il virus provoca questi effetti neurologici nocivi. È suggerito che parecchi fattori possano essere implicati, tuttavia, l'itinerario principale può essere via l'infiammazione connessa con un'infezione virale.

Lo studio corrente egualmente ha trovato che gli indicatori di sangue di infiammazione sono stati elevati in quelli con l'emergenza o le complicazioni critiche del cervello, ulteriore supportando questa teoria.

La risposta naturale dell'organismo all'infezione virale è di produrre le citochine per avviare la risposta immunitaria. Tuttavia, queste molecole overproduced occasionalmente, cui a punto la risposta immunitaria stessa diventa offensiva.

Dato l'importanza dei dati raccolti, lo studio continuerà a funzionare ed i nuovi risultati saranno pubblicati nell'immediato futuro. Il Dott. Freeman ed il suo gruppo egualmente pianificazione studiare la natura delle complicazioni neurologiche in quelle che richiedono l'ossigenazione extracorporea della membrana (ECMO), come parecchi pazienti sono stati messi su questo sistema mentre ammesso per COVID-19.

Questo studio ed altri lo gradiscono, saranno vitali all'affrontare la pandemia ed alla protezione quelli i più vulnerabili dalle complicazioni di salubrità più critiche come conseguenza dell'infezione COVID-19.

Notizia-Medico ha parlato al Dott. Freeman della sua ricerca ed ha chiesto come possiamo più molto attentamente riflettiamo le persone che soffrono da ipertensione e dal diabete. La sua risposta era la seguenti;

Poiché non è pratica scandire i cervelli di tutti i pazienti con COVID-19 ogni giorno e la maggior parte dei pazienti non avranno queste complicazioni, contiamo sui medici direttamente che catturano la cura dei pazienti per i loro dati storici accurati ed esami fisici, che comprende ascoltare gli amici e la famiglia del paziente le bugne.

La maggior parte dei pazienti nel nostro studio hanno avuti scansioni di cervello perché medici vigilanti hanno trovato i segni possibili del trauma cranico su esame fisico. Con il numero a volte opprimente dei pazienti nella pandemia, può essere una sfida affinchè medici sia accurati come vorremmo essere. Quello ha detto, quando un medico esegue un esame fisico su una persona con COVID-19, noi ritiene che un esame neurologico fosse una parte importante di quell'incontro.„

Dott. Freeman

Source:
Sarah Moore

Written by

Sarah Moore

After studying Psychology and then Neuroscience, Sarah quickly found her enjoyment for researching and writing research papers; turning to a passion to connect ideas with people through writing.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Moore, Sarah. (2020, November 18). Il diabete e l'ipertensione possono aumentare il rischio di complicazioni del cervello COVID-19. News-Medical. Retrieved on April 20, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20201118/Diabetes-and-hypertension-may-increase-the-risk-of-COVID-19-brain-complications.aspx.

  • MLA

    Moore, Sarah. "Il diabete e l'ipertensione possono aumentare il rischio di complicazioni del cervello COVID-19". News-Medical. 20 April 2021. <https://www.news-medical.net/news/20201118/Diabetes-and-hypertension-may-increase-the-risk-of-COVID-19-brain-complications.aspx>.

  • Chicago

    Moore, Sarah. "Il diabete e l'ipertensione possono aumentare il rischio di complicazioni del cervello COVID-19". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20201118/Diabetes-and-hypertension-may-increase-the-risk-of-COVID-19-brain-complications.aspx. (accessed April 20, 2021).

  • Harvard

    Moore, Sarah. 2020. Il diabete e l'ipertensione possono aumentare il rischio di complicazioni del cervello COVID-19. News-Medical, viewed 20 April 2021, https://www.news-medical.net/news/20201118/Diabetes-and-hypertension-may-increase-the-risk-of-COVID-19-brain-complications.aspx.