Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo sRNA batterico specifico svolge il ruolo chiave nella simbiosi fra il fischeri del vibrione ed il calamaro

I batteri che vivono simbiotico all'interno della seppia hawaiana possono dirigere il calamaro ospite cambiare il suo programma normale di espressione genica per fare un invito a casa, secondo uno studio nuovo pubblicato nella biologia di PLoS dai ricercatori all'università di Hawai'i (UH) al banco di Mānoa di scienza e tecnologia della terra e dell'oceano (SOEST).

Quasi ogni organismo ed ambiente ospitano una collezione di microbi simbiotici--un microbiome--quale sono una componente integrale di ecologico e sanità.

In batteri, il piccolo RNA (sRNA) è un elemento chiave che influenza l'espressione genica negli organismi microscopici, tuttavia, là è stato poca prova che i batteri utili usano queste molecole per comunicare con i loro host animali.

Nel nuovo studio, la silvia Moriano-Gutierrez dell'autore principale, un collega postdottorale nel centro di ricerca pacifico di scienze biologiche a SOEST ed i co-author hanno trovato uno sRNA batterico specifico che è in genere responsabile di controllo di qualità della produzione di proteina nei giochi del batterio un il ruolo essenziale nella simbiosi fra il fischeri del vibrione ed il calamaro.

La seppia hawaiana recluta il fischeri del V. per abitare nell'luminoso organo del calamaro, poichè il batterio è luminescente e cammuffa il calamaro durante la sua caccia di notte.

Con l'RNA-ordinamento, gli scienziati trovati nelle sequenze dello sRNA del sangue del calamaro che sono state prodotte dai batteri che abitano nell'luminoso organo ed hanno trovato un'alta concentrazione di sRNA specifico all'interno delle cellule ospiti che allineano le cripte in cui i batteri vivono.

“La presenza di questo sRNA di particolare provoca “calmare„ la reazione immune del calamaro, che aumenterà l'opportunità affinchè i batteri colonizzi con insistenza il tessuto ospite e consegna i loro effetti benefici,„ ha detto il Dott. Moriano-Gutierrez.

“Questo lavoro rivela il potenziale per gli sRNAs degli symbiont batterici non solo di gestire le sue proprie attività ma anche di avviare le risposte critiche che promuovono un'associazione pacifica con il suo host.„

I ricercatori, compreso il co-author e lo studente non laureato Leo Wu di UH Mānoa, hanno determinato lo sRNA del caricamento dei batteri nelle loro vescicole esterne della membrana, che sono trasportate nelle celle che circondano la popolazione dello symbiont nell'organo leggero--fare diminuire le attività antimicrobiche del calamaro appena nella giusta posizione.

“Era inattesa trovare uno sRNA batterico comune che si era evoluto per una funzione di governo della casa nel batterio specificamente da reclutare in una comunicazione del batterio-host durante l'inizio di simbiosi,„ ha detto il Dott. Moriano-Gutierrez.

Anticipiamo che il riconoscimento e la risposta di ospite agli sRNAs specifici dello symbiont emergeranno come nuovo modo importante di comunicazione fra i batteri ed i tessuti che animali abitano in. L'altro symbiont RNAs che entrano nelle cellule ospiti resta esplorare.„

Silvia Moriano-Gutierrez, autore principale di studio e collega postdottorale, centro di ricerca pacifico di scienze biologiche, banco dell'oceano e scienza e tecnologia della terra (SOEST)

Source:
Journal reference:

Moriano-Gutierrez, S., et al. (2020) The noncoding small RNA SsrA is released by Vibrio fischeri and modulates critical host responses. PLOS Biology. doi.org/10.1371/journal.pbio.3000934.