Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Quanto efficace le strategie di diminuzione COVID-19 sono state nell'onda dell'Australia in secondo luogo?

I ricercatori hanno modellato l'effetto dei tipi differenti di sociali che distanziano applicati in secondo luogo nella maggior area di Melbourne dell'Australia in risposta all'onda della contea dei casi di malattia 2019 di coronavirus (COVID-19). Hanno trovato applicare i lockdowns più rigorosi in principio prima che l'aumento rapido nei casi funzionasse il più bene. I risultati del gruppo sono stati messi a disposizione sul " server " della pubblicazione preliminare, medRxiv*.

La pandemia in corso COVID-19, causata dal coronavirus 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo, ha provocato parecchie strategie di diminuzione puntate su ponendo freno la diffusione dell'agente patogeno. Durante la fase iniziale della pandemia, una strategia utilizzata in molte parti del mondo era l'istigazione del lockdown rigoroso o degli ordini casalinghi seguiti dal sociale continuato che distanzia le misure dopo che le restrizioni del lockdown erano state facilitate. Tuttavia, la sfida per i governi ed i responsabili della politica universalmente è stata quando esattamente applicare tali strategie e come reagire rapido agli scoppi di sviluppo.

Melbourne, Australia - 24 luglio 2020: Statua in porta Melbourne con la maschera di protezione sul messo su sopra dai burloni, Melbourne VIC, Australia. Credito di immagine: Alex Cimbal/Shutterstock
Melbourne, Australia - 24 luglio 2020: Statua in porta Melbourne con la fronte di taglio-maschera sul messo su sopra dai burloni, Melbourne VIC, Australia. Credito di immagine: Alex Cimbal/Shutterstock

In Australia, la risposta allo scoppio iniziale in gran parte è stata contenuta applicando tali strategie. Ciò ha provocato i bassi livelli di trasmissione del virus. Quasi tutti i casi provenivano dai viaggiatori d'oltremare che hanno dovuto subire una quarantena obbligatoria dell'hotel dai 14 giorni. Alcuni stati anche chiusi i loro confini.

Il numero basso dei casi e delle morti ha tenuto conto l'alleviamento del lockdown e del sociale che distanziano le misure, cominciando da maggio 2020. Le morti totali sono rimanere intorno 100 fino al 6 maggio 2020 e non sono cambiato per i due mesi prossimi.

Tuttavia, da ora alla fine di maggio, c'era una ripartizione nei regolamenti di quarantena a Melbourne, piombo a molte riunioni della famiglia e su grande scala, di cui tutt'e due hanno indotto il numero dei casi ad aumentare drammaticamente da giugno 2020 in avanti.

Poiché questa seconda onda della pandemia si è limitata geograficamente a maggior Melbourne ed era “autonoma,„ ha offerto un'occasione dei ricercatori valutare gli interventi usati e come la sincronizzazione della loro attivazione ha pregiudicato il risultato.

Modellistica dell'effetto del sociale che distanzia le strategie

I ricercatori dall'università di Australia occidentale hanno sviluppato un modello che ha usato i reticoli del movimento della gente e di dati demografici di diverse persone all'interno dei dati australiani della trasmissione del virus SARS-CoV-2 e della città da Wuhan, Cina, prima che tutti gli interventi esistessero. Ciò poi è stata usata per analizzare l'effetto degli interventi non farmaceutici (NPIs) come i lockdowns ed il sociale che distanziano le misure. I ricercatori hanno usato Newcastle, una città in New South Wales, come modello ed hanno applicato quella Melbourne.

Il sociale che distanzia le misure si è applicato nelle fasi, con l'aumento di rigore. Quando i banchi chiusi il 26 giugno 2020, hanno riflesso “la fase 2" le misure. “La fase 3" è stata attivata il 2 luglio 2020 e come i casi continuati per aumentare, “mettono in scena 4" le misure sono state applicate il 3 agosto 2020, che la gente richiesta da restare a casa a meno che fossero nelle occupazioni approvate, essi ha avuto bisogno della sanità, o necessario comperare per gli elementi essenziali. Gli autori hanno eseguito le simulazioni per predire l'effetto delle fasi differenti sul numero dei casi positivi.

Hanno trovato che se “la fase 4" lockdown fosse applicata subito dopo che “la fase 2", piuttosto che la risposta fatta un passo che è seguito, il numero dei casi potrebbe essere diminuita significativamente - da quasi 50%, speculano, se questo fosse applicato nell'ultima metà del del giugno 2020. Se, tuttavia, “metta in scena 4" il lockdown non era stato imposto affatto, il numero dei casi positivi sarebbe continuato per circa un anno. La riduzione del numero totale dei casi era generalmente quasi lineare con la resistenza del sociale che distanzia le misure adottate. “La fase d'attivazione 3" le misure leggermente più presto non ha provocato una diminuzione significativa nella trasmissione del virus.

Interventi sociali di sincronizzazione critici

Quindi, i ricercatori trovati, la migliore strategia deve muoversi direttamente verso le misure più rigorose del lockdown piuttosto che un approccio classificato. È importante ai velociti di trasmissione aumentanti “della cattura„ prima che siano diffuse.

Ancora, i risultati indicano quanto critico la sincronizzazione della risposta è. Presto ed entrata in vigore rapida del sociale distanziare le strategie contribuirà a diminuire il numero dei casi, mentre una risposta lenta alla crescita esponenziale nel numero dei casi può provocare una rapida sparsa fra la popolazione.

Le analisi hanno indicato che la decisione del governo australiano fase 4" al mezzo “lockdown ha soppresso la trasmissione ed hanno accorciato durata la seconda dell'onda. La soppressione della trasmissione rapida permette rapidamente l'alleviamento del sociale che distanziano le misure, mettendo a posto la prova e tenere la carreggiata efficienti dei casi e la ripresa più iniziale di attività economica.

“Poichè i dati di caso ritardano sempre la data della trasmissione del virus, i nostri risultati indicano che l'attivazione del lockdown in anticipo è possibilmente la sola strategia fattibile da adottare,„ scrivono gli autori.

Tuttavia, gli autori notano che la loro analisi non può essere applicabile ad altri paesi in cui c'è trasmissione della comunità. La strategia ha funzionato in Australia perché non c'era trasmissione della comunità prima della seconda onda e le casse si sono limitate alla maggior area di Melbourne.

Altri paesi che sono nelle situazioni differenti con la trasmissione del virus possono avere bisogno delle strategie differenti di contenere la diffusione. La modellistica gli studi per U.S.A. e di Parigi, per esempio, evidenzia l'esigenza della prova robusta, del tracciato del contatto e dell'isolamento delle persone del positivo COVID-19.

Avviso *Important

il medRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Journal reference:
Lakshmi Supriya

Written by

Lakshmi Supriya

Lakshmi Supriya got her BSc in Industrial Chemistry from IIT Kharagpur (India) and a Ph.D. in Polymer Science and Engineering from Virginia Tech (USA).

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Supriya, Lakshmi. (2020, November 20). Quanto efficace le strategie di diminuzione COVID-19 sono state nell'onda dell'Australia in secondo luogo?. News-Medical. Retrieved on January 22, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20201120/How-effective-have-COVID-19-mitigation-strategies-been-in-Australias-second-wave.aspx.

  • MLA

    Supriya, Lakshmi. "Quanto efficace le strategie di diminuzione COVID-19 sono state nell'onda dell'Australia in secondo luogo?". News-Medical. 22 January 2021. <https://www.news-medical.net/news/20201120/How-effective-have-COVID-19-mitigation-strategies-been-in-Australias-second-wave.aspx>.

  • Chicago

    Supriya, Lakshmi. "Quanto efficace le strategie di diminuzione COVID-19 sono state nell'onda dell'Australia in secondo luogo?". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20201120/How-effective-have-COVID-19-mitigation-strategies-been-in-Australias-second-wave.aspx. (accessed January 22, 2021).

  • Harvard

    Supriya, Lakshmi. 2020. Quanto efficace le strategie di diminuzione COVID-19 sono state nell'onda dell'Australia in secondo luogo?. News-Medical, viewed 22 January 2021, https://www.news-medical.net/news/20201120/How-effective-have-COVID-19-mitigation-strategies-been-in-Australias-second-wave.aspx.