Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La ricerca rivela le anomalie a cellula T nei casi severi COVID-19

C'è un'idea all'interno del campo della ricerca di coronavirus che c'è un certo genere di anomalia a cellula T in pazienti criticamente malati COVID-19, ma i dettagli specifici ancora non sono stati chiariti. Per fare luce sul problema, una collaborazione della ricerca basata sull'università di Kumamoto (Giappone) ha eseguito un'analisi genetica delle celle di T dal tessuto polmonare dei pazienti COVID-19.

Il loro lavoro ha rivelato le anomalie in celle di T che hanno provocato overactivation che può causare la polmonite severa. I ricercatori ritengono che i loro risultati piombo ai nuovi modi di prevenzione della polmonite severa causata tramite le infezioni di coronavirus.

COVID-19 continua ad avere un impatto enorme sulle vite quotidiane. Perché qualche gente diventa severamente malata mentre la maggior parte di quelle infettata è asintomatica o molto leggermente malata è ancora una domanda senza risposta importante. I fattori di rischio per la malattia severa comprendono la vecchiaia, il diabete, l'obesità e l'ipertensione.

Egualmente sappiamo che quel i pazienti criticamente malati avvertono un aumento nei fattori di infiammazione (citochine infiammatorie) e reazione eccessiva del sistema immunitario, mentre il numero delle celle di T, “i centri di comando„ per le celle immuni, è diminuito significativamente nel sangue. Tuttavia, le implicazioni mediche di questi risultati sono ancora poco chiare.

Le celle di T regolamentano l'attività del sistema immunitario riconoscendo i virus specifici. Egualmente svolgono i ruoli importanti nell'eliminazione del virus e nell'acquisizione di immunità.

In questo studio, ricercatori messi a fuoco sulle celle di T per determinare le cause di polmonite severa in COVID-19. Le celle di T di CD4+ (celle di T dell'assistente) lavorano per eliminare i virus dall'organismo promuovendo la maturazione e l'attivazione delle celle di T citotossiche, che attaccano le celle infettate da virus e dei linfociti B, che producono gli anticorpi.

D'altra parte, quando le celle di T di qualche CD4+ sono altamente attivate, esprimono il fattore di trascrizione FoxP3 e diventano celle di T regolarici che poi fungono da freni per inibire le risposte a cellula T. Questa ricerca ha analizzato i dati genetici dai fluidi di lavaggio broncoalveolari dai polmoni dei pazienti con COVID-19 da Wuhan, Cina per caratterizzare l'attività e le caratteristiche genetiche delle celle di T di CD4+ presenti.

Facendo uso delle tecniche avanzate di bioinformatica, hanno trovato che mentre le celle di T contrassegnato sono state attivate nei polmoni dei pazienti con polmonite severa, l'induzione di FoxP3 sono stati inibiti e la funzione di frenaggio a cellula T ha smesso di lavorare. Mentre le attività a cellula T sono solitamente equilibrate fra accelerare e frenare, uno dei freni più importanti non stava funzionando in COVID-19 severo che può piombo a polmonite severa.

Questo studio ha chiarito l'associazione fra polmonite severa e le anomalie a cellula T. Prevediamo che questi risultati piombo ad una migliore comprensione dei meccanismi di polmonite severa in pazienti con COVID-19. Una comprensione più dettagliata della patogenesi basata su questa ricerca può contribuire allo sviluppo delle droghe per impedire lo sviluppo di COVID-19 severo e per diagnosticare il rischio di malattia severa.„

Masahiro Ono, guida di studio e professore associato, università di Kumamoto

Questa ricerca è stata pubblicata online nelle frontiere in immunologia l'8 ottobre 2020.

Source:
Journal reference:

Kalfaoglu, B., et al. (2020) T-Cell Hyperactivation and Paralysis in Severe COVID-19 Infection Revealed by Single-Cell Analysis. Frontiers in Immunology. doi.org/10.3389/fimmu.2020.589380.