Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La scossa settica e la polmonite avviate da SARS-CoV-2 hanno potuto essere trattate dai MSCs radiazione-attivati

Questo studio, pubblicato nelle celle del giornale, è basato su altri (che abbiano impiegato i modelli sperimentali) precedentemente condotti dai ricercatori al centro di ricerca biomedico dell'università di Granada, il ` López-Neyra' istituto della parassitologia e della biomedicina e il ` ospedale universitario di Virgen de del las il Nieves' a Granada

I risultati sono ancora “lontano dall'applicazione ai pazienti malati, per scientifico e le ragioni etiche,„ i ricercatori di UGR spiegano.

Gli scienziati dall'università di Granada (UGR) e ` ospedale universitario di Virgen de las Nieves settico mesenchymal del basale' a Granada hanno trovato che una combinazione (MSCs) di cellule staminali e di MSCs radiazione-attivati potrebbe essere usata per trattare la scossa e la polmonite avviate da SARS-CoV-2, il coronavirus che causa COVID-19.

Questo studio, che costruisce precedentemente su altri ha condotto dai ricercatori al centro di ricerca biomedico dell'università di Granada, il ` López-Neyra' istituto della parassitologia e della biomedicina e il ` ospedale universitario di Virgen de del las il Nieves' a Granada, è stato pubblicato recentemente nelle celle del giornale. Tuttavia, i risultati rimangono “lontano dall'applicazione ai pazienti malati, per le ragioni scientifiche ed etiche,„ secondo i ricercatori.

I MSCs sono un tipo di cellule staminali presenti in un'ampia varietà di tessuti (midollo osseo, sangue dal cordone ombelicale umano, interfaccia, tessuto adiposo o tessuto del muscolo, per esempio). Sono capaci della produzione delle celle specializzate differenti trovate nei tessuti dell'essere umano dell'organismo. Per esempio, possono differenziarsi (o specializzarsi) nelle celle della cartilagine (chondrocytes), nelle celle di osso (osteoblasts) e nelle celle grasse (adipocytes).

In risposta al COVID-19 pandemico, i numerosi gruppi di ricerca intorno al mondo credono che sia possibile aumentare la resistenza biologica della gente a SARS-CoV-2 usando le procedure terapeutiche MSC basate. Attualmente, ci sono egualmente molti test clinici in corso verificare i risultati di questo tipo di terapia cellulare fra i pazienti COVID-19.

Negli studi precedenti, gli scienziati dal centro di ricerca biomedico del UGR (CIBM) hanno dimostrato che la combinazione di radioterapia e di MSCs attivati radiazione diminuisce drammaticamente la dimensione dei tumori impiantati nei modelli murini della ricerca (sforzi dei mouse), sia nel tumore irradiato che nella sua metastasi.

Questi risultati piombo noi concludere che i MSCs radiazione-attivati migliorano l'atto della radioterapia con la secrezione dei microvesicles e delle proteine nel media extracellulare. Da, libera o si incapsulato in strutture minuscole chiamate exosomes, raggiungono i siti del tumore situati ad una distanza dal tumore irradiato ed esercitano gli effetti antitumorali potenti.„  

Ruiz de Almodóvar

Radiosensitization del tumore

Fra le sostanze secernute dai MSCs attivati, i ricercatori hanno potuti identificare i exosomes caricati molto con annexin A1 come elementi potenzialmente responsabili del radiosensitization del tumore. La proteina del annexin A1 ampiamente sta studianda nell'infezione, nell'infiammazione e negli scenari di ipossia e le sue applicazioni terapeutiche sono state documentate estesamente dai ricercatori che hanno condotto lo studio presente (riferimento 1).

Sapendo dei beni farmacologici di annexin A1 e delle funzioni ferita-curative epiteliali e endoteliali caratteristiche delle celle mesenchymal, “crediamo che la combinazione di loro atti differenti possa essere supremo importante nel trattamento di scossa settica e di polmonite causate tramite l'infezione SARS-CoV-2,„ spieghiamo Ruiz de Almodóvar.

Continua: “Quindi anticipiamo che l'amministrazione simultanea di entrambi i trattamenti (MSCs basali e MSCs radiazione-attivati) può facilitare il controllo dei trattamenti di infiammazione e di infezione nel polmone e, dal trasferimento exosome via sangue e flusso linfatico, risolvere o attenuare i problemi di coagulazione e di sepsi intravascolari diffuse, che causano la sindrome multipla di disfunzione dell'organo e sono pericolosi fra i pazienti influenzati severamente da COVID-19. „

I ricercatori dal UGR e dal ` Virgen de las Nieves' ospedale sottolineano che questi risultati “sono semplicemente un'ipotesi e dobbiamo effettuare il lavoro più sperimentale ed assicurare l'approvazione ufficiale del trattamento. Ma, non appena siamo sicuri che il trattamento con i MSCs radiazione-attivati è sicuro ed efficace, potremo offrire questa terapia cellulare ai pazienti influenzati da COVID-19.„