Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio fa il nuovo indicatore luminoso su impatto di COVID-19 in popolazione pediatrica

Nell'analisi più completa fin qui dei bambini degli Stati Uniti ha provato e trattato per COVID-19, un'organizzazione che rappresenta sette di più grandi centri medici pediatrici della nazione riferisce che alcuni gruppi di bambini stanno andando significativamente peggio che i bambini in generale durante la pandemia.

Risultati dall'organizzazione di PEDSnet--quale include i bambini di Cincinnati--sono stati pubblicati il 23 novembre 2020, nella pediatria di JAMA. Il rapporto è basato sui dati elettronici delle cartelle sanitarie da più di 135.000 bambini che sono stati esaminati ad infezioni dal virus SARS-CoV-2 dal 1° gennaio con l'8 settembre, 2020.

Questi risultati sono importanti perché migliorano la nostra comprensione dell'impatto di COVID-19 nella popolazione pediatrica. Vediamo che riguardante gli adulti, i capretti sono meno probabili avere malattia severa o morire da COVID-19. Tuttavia, egualmente notiamo sproporzionatamente i tassi alti di infezione fra i bambini neri, asiatici e ispani come chiaro obiettivo di ulteriore studio.„

Nathan Pajor, MD, co-author di studio, specialista polmonare della medicina, centro medico dell'ospedale pediatrico di Cincinnati

I centri di PEDSnet includono l'ospedale pediatrico di Filadelfia; Centro medico dell'ospedale pediatrico di Cincinnati; Ospedale pediatrico di Colorado; Ospedale pediatrico nazionale; Sistema della salubrità dei bambini di Nemours; Ospedale pediatrico di Seattle; e, ospedale pediatrico di St. Louis. Combinati, questi centri forniscono la cura a circa 2,5 milione bambini all'anno.

I punti culminanti della loro analisi includono:

  • Come gli studi precedenti e più piccoli, questi dati indica che i bambini sono meno probabili verificare il positivo e meno probabile soffrire la malattia severa quando ottengono infettati.
  • I pazienti dell'afroamericano, del latino-americano e della corsa/dell'origine etnica asiatiche erano meno probabili che i bambini bianchi essere esaminati. Tuttavia, erano 2-4 volte più probabili da verificare il positivo.
  • Gli anni dell'adolescenza ed i giovani adulti erano più probabili verificare il positivo che i bambini più in giovane età.
  • I bambini coperti da Medicaid ed altri programmi pubblici erano più probabili verificare il positivo che i bambini da privatamente hanno assicurato le famiglie.
  • Cancro di fondo, diabete (tipi 1 e 2) ed altre circostanze disoppressione erano indicatori del rischio aumentato di malattia severa. Ma i bambini con asma non sono stati trovati per essere al rischio aumentato di malattia severa.
  • Fra i 5.374 bambini che hanno verificato il positivo, 7% ha richiesto i ricoveri ospedalieri. Di quelli ospedalizzati, 28% ha richiesto la terapia intensiva e 9% ha richiesto la ventilazione meccanica. Dei bambini ospedalizzati, otto sono morto. (Tasso di mortalità di caso: 0,2%)

“Più ulteriormente studi è necessario capire le cause dietro le variazioni nelle tariffe della positività,„ Pajor dice. “Quanto è collegato con i fattori determinanti sociali del rischio, quale l'esposizione ad inquinamento atmosferico, alloggiando la densità, o la probabilità di vivere con una persona che deve lavorare in persona ad un processo? Quanto riflette le differenze nella biologia di malattia?„

Sfruttamento della potenza di grandi dati

Il centro di coordinazione di dati di PEDSnet è basato su Filadelfia, ma sul concetto dietro PEDSnet--lanciato nel 2014--era uno sforzo cooperativo nazionale fra i sui co-fondatori, dice Tracy Glauser, il MD, il direttore associato, fondamenta di ricerca dei bambini di Cincinnati.

“La parte della sfida della ricerca pediatrica è stata che molte delle nostre circostanze sono in modo che nessun'istituzione avesse abbastanza informazioni da sè per affrontare completamente determinate emissioni,„ Glauser raro dicono. “Lo scopo di PEDSnet è stato di risolvere i modi affinchè le istituzioni divida i dati per rispondere alle domande che non possiamo indirizzare da solo.„

Le guide dei bambini di Cincinnati hanno investito gli anni di lavoro nel lancio delle parecchie iniziative di condivisione di dati, compreso la rete della ricerca e dell'innovazione di genomica (SORRISO) nel 2015, trasformandosi nel centro di coordinazione di dati per il banco al programma della culla (B2B) per la ricerca cardiaca nel 2016 ed hanno nominato il coordinatore di dati per la rete clinica della ricerca di malattie rare (RDCRN) nel 2019.

Peter Margolis, MD, PhD, ha presieduto il Consiglio di PCORnet ed i servire come il ricercatore principale del sito dei bambini di Cincinnati per PEDSnet. Margolis è co-direttore del centro di James M. Anderson per eccellenza del sistema di salubrità ed ha un esteso registro alle reti dell'edilizia per miglioramento e la ricerca di qualità di sanità.

“PEDSnet fornisce un'architettura digitale nazionale che può sfruttare la potenza della cartella medica elettronica avanzare la conoscenza,„ Margolis dice. “Senza PEDSnet, riunire le informazioni che stiamo presentando oggi avrebbe richiesto gli anni.„

Studio più approfondito di bisogni VARI

Mentre l'ultimo studio fornisce i dati potenti per rivolgere tutte le domande, egualmente chiama l'attenzione alla natura caotica degli inizi della pandemia e come gli esperti si sono occupati di una delle complicazioni più serie che pregiudicano i bambini.

Nella fase iniziale bambini che le reazioni infiammatorie cuore-offensive severe con esperienza sono state diagnosticate con la malattia di Kawasaki, uno stato molto raro con le cause in gran parte sconosciute. Come differenze celebri clinici fra i nuovi casi e quei più vecchi, la diagnosi morphed nella malattia del tipo di Kawasaki. Da allora si è evoluta “nella sindrome infiammatoria di sistema multiplo dell'infanzia„ (DIVERSI).

I co-author di studio dicono che la comunità medica ancora ha soltanto una maschera parziale dell'impatto di DIVERSI sui bambini, in parte perché i cambi di nome in piena evoluzione hanno complicato l'acquisizione dati. Inoltre, con la pandemia ancora di meno che anno negli Stati Uniti, molto più studio è necessario capire i risultati a lungo termine di DIVERSI.

Molto più da imparare

Alcune delle limitazioni dello studio includono ad esclusione dei capretti che sono stati infettati o potenzialmente sono stati uccisi, da COVID19 dovuto mancanza di disponibilità di prova. Lo studio probabilmente sottovaluta i numeri reali dei bambini infettati asintomatici attraverso il paese e non indirizza che rischio quei bambini possono presentare agli adulti nelle loro vite.

I centri medici partecipanti hanno sormontato le sfide tecniche enormi per sviluppare questo sistema di tracciamento presto nella pandemia. Ora, i dati possono essere rinfrescati rapidamente per permettere ulteriore, analisi più profonda mentre la pandemia continua.

“L'efficace risposta a SARS-CoV-2 richiederà la rapida ma lo sviluppo robusto di nuovo clinico e di salute pubblica pratica, in base ad una migliore comprensione di virale ed ospiti la biologia,„ i co-author dicono. “Questa conoscenza sarà critica non solo nell'occuparsi dei pazienti severamente malati ma anche nella costruzione dei modi sostenibili minimizzare il carico di malattia causato da SARS-CoV-2.„

Source:
Journal reference:

Bailey, L. C., et al. (2020) Assessment of 135 794 Pediatric Patients Tested for Severe Acute Respiratory Syndrome Coronavirus 2 Across the United States. JAMA Pediatrics. doi.org/10.1001/jamapediatrics.2020.5052.