Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori sviluppano il primo gel impianto impianto per sostenere la crescita organoid per le applicazioni biomediche

I ricercatori di Monash University hanno creato il primo idrogel impianto impianto bioactive del nanocellulose del mondo per sostenere la crescita organoid e la guida diminuisce significativamente i costi degli studi in cancro e in COVID-19.

I ricercatori sviluppano il primo gel impianto impianto per sostenere la crescita organoid per le applicazioni biomediche
Il professor Gil Garnier

Questa scoperta dai ricercatori a BioPRIA (istituto di trattamento di Bioresource dell'Australia), il dipartimento dell'università di Monash dell'ingegneria chimica ed il Discovery Institute della biomedicina di Monash svilupperanno i organoids più economici, velocemente e moralmente.

L'idrogel può anche migliorare la selezione e la malattia della droga che modellano per le malattie infettive, come COVID-19; malattie metaboliche, quali obesità e diabete; e cancro.

I risultati, pubblicati nella scienza avanzata, emergono come un'individuazione di promessa per la crescita dei organoids per la prova di laboratorio essenziale attraverso il mondo. Con la prova supplementare, questo idrogel ha potuto essere a disposizione dei ricercatori e dei professionisti del settore medico-sanitario attraverso il mondo in meno di 12 mesi.

Gel di Nanocellulose costati appena i centesimi per ogni 10 ml usati, confrontati a $600 o a più per il sistema monetario aureo corrente.

Soprattutto, i gel del nanocellulose sono completamente impianti impianto, impedendo la raccolta degli organi animali e delle biomolecole sconosciute per tutta la prova medica avanzata.

Il professor Gil Garnier ed il Dott. Rodrigo Curvello da BioPRIA all'interno del dipartimento dell'università di Monash dell'ingegneria chimica piombo lo studio.

Organoids fornisce un modello robusto per le applicazioni chiave in biomedicina, compreso la selezione della droga e la modellistica di malattia. Ma gli approcci correnti rimangono costosi, biochimicamente variabile e indefinito. Queste sono ostacoli importanti per gli studi fondamentali della ricerca e la traduzione di organoids alle cliniche. Le matrici alternative capaci di sostenere i sistemi organoid sono richieste per diminuire i costi drasticamente e per eliminare l'inattendibilità delle biomolecole sconosciute. Poichè l'idrogel del nanocellulose è senza animale, la sua composizione è gestita perfettamente e riproducibile - a differenza del progresso corrente - e completamente imita gli stati del corpo umano.„

Gil Garnier, Direttore di BioPRIA, Monash University

Organoids è tridimensionale, le versioni miniaturizzate e semplificate degli organi hanno prodotto in vitro che possono ripiegare i comportamenti e le funzionalità degli organi sviluppati.

Riferito a comunemente come “organi in un piatto„ o “negli mini-organi„, i organoids sono uno strumento eccellente per studiare i trattamenti biologici di base. Attraverso i organoids, possiamo capire come le celle interagiscono in un organo, come le malattie pregiudicano loro e gli effetti delle droghe nella riduzione di malattia.

Organoids è generato dalle cellule staminali pluripotent embrionali, adulte, pluripotent o incitate come pure dai tessuti sani o cancerogeni primari.

Per uso a lungo termine, i organoids sono inclusi comunemente all'interno di una matrice dello sciame (EHS) di Engelbreth-Holm derivata dalla membrana basale ricostituita del sarcoma del mouse.

Corrente, la cultura organoid è dipendente di questo materiale tumore-derivato costoso e indefinito che ostacola la sua applicazione nella selezione di alto-capacità di lavorazione, nella medicina a ricupero e nei sistemi diagnostici.

Il nostro studio poteva essenzialmente usare un idrogel impianto impianto costruito del nanocellulose che può ripiegare la crescita di piccoli organoids intestinali derivati dai mouse. Essenzialmente è fatto dall'acqua 99,9% e da soltanto 0,1% solidi, functionalised con un peptide adesivo unicellulare. I nanofibers della cellulosa sono collegati con i sali che forniscono il microenvironment stato necessario per la piccole crescita e proliferazione organoid intestinali. Il gel costruito del nanocellulose rappresenta un'alternativa sostenibile per la crescita dei organoids, contribuente a diminuire i costi degli studi sulle malattie di preoccupazione globale, specialmente in paesi in via di sviluppo.„

Dott. Rodrigo Curvello, Direttore di BioPRIA, Monash University

Source:
Journal reference:

Curvello, R., et al. (2020) Engineered Plant‐Based Nanocellulose Hydrogel for Small Intestinal Organoid Growth. Advanced Science. doi.org/10.1002/advs.202002135.