Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Terapia di inalazione del vapore trovata per inattivare i virions SARS-CoV-2

Oltre 61,49 milione di persone universalmente sono stati infettati con il coronavirus 2 (SARS-CoV-2) - l'agente di sindrome respiratorio acuto severo che causa la malattia 2019 (COVID-19) di coronavirus - ed oltre 1,44 milione di persone hanno perso le loro vite. Attualmente, ci sono antivirals non sicuri ed efficaci trattare l'infezione. gli interventi Non farmaceutici (NPIs) rimangono così l'ordine del giorno e questi comprendono tipicamente le maschere d'uso in pubblico, sociale che distanzia e che handwashing regolare.

Quasi un anno sopra da quando il virus in primo luogo è stato individuato, i ricercatori italiani alla biochimica ed il laboratorio di farmacologia, l'ospedale universitario dei bambini di Meyer, Firenze, Italia, hanno pubblicato uno studio sull'efficacia delle inalazioni del vapore come un altro trattamento possibile per contribuire ad attenuare l'infezione SARS-CoV-2. Il loro studio è stato pubblicato nell'ultima emissione delle scienze biologiche del giornale.

Antecedenti ed obiettivi di

L'organizzazione mondiale della sanità (WHO) ha dichiarato la diffusione globale di COVID-19 una pandemia l'11 marzo 2020. È stata uno di più grandi problemi sanitari di salute pubblica nella memoria recente. Ha sopraffatto i sistemi sanitari in molte parti del mondo ed i sui effetti di lancio in avanti hanno paralizzato l'economia globale. Gli autori dello studio scrivono che prima della disponibilità di efficaci vaccini impedire l'infezione, o dei antivirals per trattarla, sostenendo le NPI rimane cruciale.

Il virus ed il modo che infetta

SARS-CoV-2 è un virus a RNA con un capsid e una busta dei peri-capsid, che è attraversata dalle strutture della glicoproteina. Il virus ha una struttura esterna della proteina - vale a dire, le sue proteine della punta - che possono legare sulle cellule umane per facilitare l'entrata virale. La maggior parte dei agenti terapeutici che sono diventati stanno mirandi a verso queste proteine ed il trattamento da cui permettono che il virus si infiltri nella cellula ospite.

Temperatura

Nella fase iniziale nello scoppio del virus, è stato trovato che l'acqua insaponata potrebbe contribuire a ripartire la busta virale ed a denaturarla così. I ricercatori hanno aggiunto che il calore inoltre è stato veduto per denaturare le proteine che piombo a perdita di infettività dei SAR-CoV che hanno causato lo scoppio 2002 di SAR. I ricercatori hanno indicato che il calore può anche denaturare le proteine dei virion SARS-CoV-2.

Le temperature di °C 56 per 15 e 30 minuti negli ambienti liquidi, rispettivamente, erano abbastanza alla ripartizione SAR-CoV e SARS-CoV-2, i ricercatori ha scritto.

Inalazione del vapore

Cuocia a vapore i cicli di inalazione così sono considerati come utile nel danno del capsid della busta SARS-CoV-2 ed impedire l'infezione, scriva i ricercatori. Scrivono che l'edizione europea della farmacopea VI ha raccomandato le inalazioni del vapore come procedura per trattare le malattie respiratorie.

Progettazione di studio

Ciò era un piccolo studio del unico centro, compreso 10 asintomatici o i professionisti paucisymptomatic di sanità (medici compresi ed infermieri pediatrici). Le persone di Paucisymptomatic erano quelle con i sintomi delicati. Tutte e 10 le persone avevano verificato il positivo a SARS-CoV-2 via le prove in tempo reale della trascrizione dell'inverso di reazione a catena della polimerasi (RT-PCR).

I pazienti sono stati amministrati hanno umidificato il vapore con inalazione per almeno 20 minuti (5 cicli di 4 minuti) in 1 ora per almeno i 4 giorni consecutivi. Le loro membrane mucose della galleria di ventilazione sono state esposte al vapore. La temperatura del vapore è stata mantenuta a °C 55 e 65 nel primo minuto 4 - 5 dopo l'inizio di ebollizione dell'acqua. Il paziente ha fatto coprire un asciugamano sopra suo sopra lei indietro, abbassandosi verso il vapore caldo giù a circa 25 a 30 cm dall'acqua.

A 24 ore dopo ogni ciclo del trattamento, lo spargimento virale è stato misurato da RT-PCR dopo la raccolta dei tamponi dal radiatore anteriore e dalla faringe (tamponi faringali di rinoceronte). Il caricamento virale è stato misurato facendo uso almeno di 6 valori di soglia del ciclo.

3 partecipanti caduti dall'intervento; 1 dovuto l'allergia, 1 ha cominciato sul trattamento del azithromycin e dell'idrossiclorochina dal giorno 1 e 1 ha manifestato più di tre sintomi, che erano moderati a severo.

L'età media dei partecipanti era di 44,4 anni.

Risultati

I risultati globali erano come segue:

  • 6 pazienti con i sintomi hanno riferito il miglioramento clinico alla conclusione dell'intervento
  • 2 pazienti hanno mostrato i sintomi persistenti di perdita di odore e di gusto
  • 1 paziente si è lamentato di dolore di muscolo di persistenza e di congestione nasale
  • Tutti e 7 i pazienti hanno verificato la quantità negativa dopo il primo giorno di inalazione del vapore su quattro campioni consecutivi del tampone.
  • Tutti e 7 le sono rimanere shedders virali bassi i 3 - 5 giorni dopo quanto segue il protocollo
  • Il paziente allergico che aveva fermato lo studio il giorno 5 aveva indicato un tampone negativo su inalazione il giorno 1. Hanno mostrato ad un positivo debole i 3 giorni più successivamente. Un tampone supplementare il giorno 10 ha mostrato la quantità negativa
  • Il paziente che egualmente aveva cominciato su idrossiclorochina ed azithromycin (per 9 giorni e 3 giorni, rispettivamente) ha continuato l'inalazione del vapore fino al giorno 5 quando il loro tampone ha verificato la quantità negativa
  • Il paziente ritirato terzo con il moderato ai sintomi severi ha continuato la quantità negativa provata protocollo di inalazione del vapore sui tamponi i giorni 8, 9 e 10.
Diagramma di spargimento virale dai pazienti 2, 3, 5, 6 e 7. Tutti e cinque i pazienti hanno eseguito il protocollo (4 cycles/5 minuto ciascuno) relativo ai giorni 1, 2, 3 e 4 misuranti l
Diagramma di spargimento virale dai pazienti 2, 3, 5, 6 e 7. Tutti e cinque i pazienti hanno eseguito il protocollo (4 cycles/5 minuto ciascuno) relativo ai giorni 1, 2, 3 e 4 misuranti l'effetto del trattamento sui giorni 2, 3, 4 e 5. Un nuovo tampone il giorno 10 ha confermato la negatività a breve termine.

Conclusioni ed implicazioni

Questo studio, sebbene piccolo, mostri gli effetti benefici di inalazione del vapore nella diminuzione dello spargimento virale dai pazienti infettati. Il gruppo scrive che questa potrebbe essere “una procedura facilmente accessibile, non invadente ed economica„ che si è rivelata essere efficace. Dovrebbe essere sottoposta ai più grandi test clinici, il gruppo ha scritto.

Hanno concluso, “dovrebbero le nostre osservazioni preliminari essere confermate, il protocollo potrebbe essere usato contro COVID19 o altre infezioni virali facendo uso delle maschere del vapotherm, in cui la temperatura, il tempo dell'esposizione e la dimensione delle particelle del vapore possono essere fissati e riflessi.„

Journal reference:
Dr. Ananya Mandal

Written by

Dr. Ananya Mandal

Dr. Ananya Mandal is a doctor by profession, lecturer by vocation and a medical writer by passion. She specialized in Clinical Pharmacology after her bachelor's (MBBS). For her, health communication is not just writing complicated reviews for professionals but making medical knowledge understandable and available to the general public as well.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Mandal, Ananya. (2020, November 30). Terapia di inalazione del vapore trovata per inattivare i virions SARS-CoV-2. News-Medical. Retrieved on January 27, 2022 from https://www.news-medical.net/news/20201130/Steam-inhalation-therapy-found-to-inactivate-SARS-CoV-2-virions.aspx.

  • MLA

    Mandal, Ananya. "Terapia di inalazione del vapore trovata per inattivare i virions SARS-CoV-2". News-Medical. 27 January 2022. <https://www.news-medical.net/news/20201130/Steam-inhalation-therapy-found-to-inactivate-SARS-CoV-2-virions.aspx>.

  • Chicago

    Mandal, Ananya. "Terapia di inalazione del vapore trovata per inattivare i virions SARS-CoV-2". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20201130/Steam-inhalation-therapy-found-to-inactivate-SARS-CoV-2-virions.aspx. (accessed January 27, 2022).

  • Harvard

    Mandal, Ananya. 2020. Terapia di inalazione del vapore trovata per inattivare i virions SARS-CoV-2. News-Medical, viewed 27 January 2022, https://www.news-medical.net/news/20201130/Steam-inhalation-therapy-found-to-inactivate-SARS-CoV-2-virions.aspx.