Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le differenze del sistema immunitario, migliore salubrità del vaso sanguigno hanno potuto proteggere i bambini da COVID-19 severo

Le differenze nei sistemi immunitari e la migliore salubrità del vaso sanguigno erano fra i fattori che proteggono i bambini da COVID-19 severo, secondo un nuovo esame.

Un organismo enorme di letteratura globale COVID-19 è stato esaminato dagli esperti all'istituto di ricerca dei bambini di Murdoch (MCRI), all'università di Melbourne ed all'università di Friburgo ed è stato pubblicato negli archivi della malattia nell'infanzia per disfare le ragioni per le differenze relative all'età nella severità COVID-19 e nei sintomi.

MCRI e l'università di professor Nigel Curtis di Melbourne hanno detto che mentre una serie di ipotesi hanno fornito le spiegazioni potenziali quanto a perché gli adulti erano all'elevato rischio ed ai bambini protetti dalla malattia e dalla morte severe da COVID-19, la maggior parte non spiegano perché la severità COVID-19 aumenta ripidamente dopo l'età di 60-70 anni.

Il professor Curtis ha detto in forte contrasto con altri virus respiratori, malattia severa e la morte dovuto COVID-19 era relativamente rara in bambini.

La maggior parte dei bambini con COVID-19 hanno il più comunemente il nessun o soltanto sintomi delicati, febbre, tosse, gola irritata e cambiamenti nell'odorato o il gusto. Neppure i bambini con i fattori di rischio usuali per le infezioni severe, quale immunosoppressione, non erano ad ad alto rischio della malattia severa COVID-19.„

Nigel Curtis, MCRI ed università di professore di Melbourne

Il professor Curtis ha detto il danneggiamento dello strato sottile delle celle endoteliali che allineano i vari organi, particolarmente i vasi sanguigni, cuore e vasi linfatici, aumentati con l'età e c'era un'associazione fra le circostanze che pregiudicano questi celle e COVID-19 severi.

“Conosciamo i giochi preesistenti di danno del vaso sanguigno un ruolo importante nella severità COVID-19 e possiamo piombo ai coaguli di sangue, causando i colpi e gli attacchi di cuore. COVID-19 può infettare queste celle endoteliali e causare infiammazione del vaso sanguigno,„ ha detto.

“L'endotelio in bambini ha avvertito molto danno rispetto agli adulti ed il loro sistema di coagulazione è egualmente differente, che rende a bambini meno a coagulazione di sangue anormale incline.„

Il professor Curtis ha detto che malattie connesse con infiammazione cronica che si sviluppano con l'età avanzata compreso il diabete e l'obesità egualmente sono stati collegati con COVID-19 severo.

Ha detto l'immunizzazione più recente con i vaccini vivi, quale il vaccino di MMR contro il morbillo, la parotite epidemica e la rosolia, che potrebbe amplificare il sistema immunitario potrebbe svolgere un ruolo in bambini proteggenti.

Il Dott. Petra Zimmermann dall'università di Friburgo ha detto che c'erano egualmente altre differenze importanti nel sistema immunitario fra i bambini e gli adulti.

“I bambini hanno una più forte risposta immunitaria innata, che è la difesa prima linea contro COVID-19,„ lei hanno detto.

“Un altro fattore importante è “immunità preparata„ che innesca le celle immuni innate dopo le infezioni e le vaccinazioni delicate, piombo ad un tipo “di memoria immune innata„.

“I bambini infettati con COVID-19 hanno spesso co-infezioni con altri virus. Le infezioni virali ricorrenti hanno potuto piombo ad immunità preparata migliore, rendente i capretti più efficaci ad annullare COVID-19.„

Il Dott. Zimmermann ha detto i livelli differenti di microbiota (batteri ed altri germi) nella gola, nel disturbo, nel polmone e nello stomaco, predisposizione anche influenzata a COVID-19.

“Il microbiota svolge un ruolo importante nel regolamento di immunità, infiammazione e nella difesa contro le malattie,„ ha detto. “I bambini sono più probabili avere i virus e batteri, particolarmente nel radiatore anteriore, in cui questi errori potrebbero limitare la crescita di COVID-19.„

Il Dott. Zimmermann ha detto il livello di vitamina D, con i sui beni antinfiammatori, era egualmente generalmente più alto in bambini.

“La sovrapposizione fra i fattori di rischio per COVID-19 severo e la carenza di vitamina D, compreso l'obesità, malattia renale cronica ed essere dell'origine nera o asiatica, suggerisce che il completamento di vitamina D possa svolgere un ruolo nell'aiuto impedisca o tratti COVID-19,„ ha detto.

“In molti paesi, vitamina D è completato ordinariamente durante il più giovane di un anno degli infanti ed in alcuni paesi anche fino all'età di tre anni.„

Il professor Curtis ha detto che capendo le differenze relative all'età di fondo nella severità di COVID-19 avrebbe offerto le comprensioni e le occasioni importanti della prevenzione e del trattamento delle infezioni SARS-CoV-2.

Source:
Journal reference:

Zimmermann, P & Curtis, N (2020) Why is COVID-19 less severe in children? A review of the proposed mechanisms underlying the age-related difference in severity of SARS-CoV-2 infections. Archives of Disease in Childhood. doi.org/10.1136/archdischild-2020-320338.