Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori creano la prima mappa di microbiome di placca nera dentaria in adulti

Le pigmentazioni scure che compaiono intorno alle gomme su smalto dentario hanno un'origine batterica e là non è corrente terapia definitiva per eliminarla interamente.

Per trovare il migliore modo combattere contro la creazione di queste macchie del nero sui denti, il gruppo orale di microbiologia dell'università di CEU Cardenal Herrera (CEU UCH) di Valencia, Spagna, ha intrapreso i primi studi nel mondo con gli adulti sul metagenomics di placca nera dentaria, in collaborazione con i sistemi S.L di Microomics della società, di cui le sedi sono a Barcellona.

Sebbene negli studi precedenti valutiamo il risparmio di temi di phototherapy nel trattamento di queste macchie sullo smalto, conoscere il metagenomics di questo tipo di placca scura dell'origine batterica permetterà che noi progrediamo nell'individuazione dei trattamenti definitivi per la sua rimozione.„

Autori di studio, Asociacion RUVID

Nella loro opera, pubblicata nei rapporti scientifici del giornale, dal gruppo editoriale della natura, i CEU UCH ed i ricercatori dei sistemi di Microomics hanno descritto e confrontato la diversità microbica di placca bianca dentaria e delle macchie nere che compaiono su loro, sugli adulti volontari di un totale 27, che stanno ricevendo il trattamento alla clinica dentaria dell'università del CEU UCH a Valencia.

La caratterizzazione del profilo tassonomico dei campioni e di paragone dei microbiomes di placca batterica bianca e nera è uno studio che era stato svolto soltanto sui bambini, che soffrono il più spesso da questi tipi di macchie.

Prima mappa del microbiome di placca nera dentaria

Con questi dati, il gruppo di CEU UCH ha creato la prima mappa del microbiome di placca nera dentaria in adulti, trovante che la varietà di specie batteriche è più bassa di in placca bianca dentaria.

Le cinque specie batteriche più comuni trovate nella placca nera dentaria degli studi degli adulti provenivano dal Capnocytophaga, dal Leptotrichia, dal fusobatterio, dal corinebatterio e dallo streptococco generi. Lo studio egualmente ha permesso di individuare l'esistenza degli itinerari funzionali fra i microbiomes di placca batterica bianca e nera.

“Abbiamo trovato che il tasto per la formazione di placca nera dentaria è gli itinerari dei composti biosintetici del gruppo del heme, che spiegherebbe il colore nero,„ evidenziamo i ricercatori.

Il sequestro di ferro dai batteri della placca nera ed il suo metabolismo successivo verso gli itinerari biosintetici del gruppo del heme sono essenziali per la formazione di questo tipo di placca, lo studio rivela.

Questa individuazione, con la ricerca nuova per la sua descrizione completa, permetterà di progredire nella progettazione dei trattamenti che impediscono l'aspetto di placca nera dentaria nella maggior parte del modo efficace.

Il gruppo orale di microbiologia del CEU UCH ha pubblicato nel 2018 uno studio pionieristico sull'uso di phototherapy antimicrobico combattere, con indicatore luminoso ed ossigeno, contro la proliferazione dei batteri che causano le macchie nere su smalto o su placca nera dentaria.

Facendo uso di un dente della famiglia che imbianca l'unità, sono riuscito a fare diminuire la dimensione, il colore e la colonizzazione batterica della placca nera dentaria più vicina alle gomme nel gruppo di pazienti che hanno partecipato alla prova.

Negli studi priori egualmente hanno analizzato i fattori di rischio per l'aspetto di queste macchie nere, quale l'acqua con i contenuti in linea principale di a pH elevato, che è perché raccomandano di consumare l'acqua minerale invece dell'acqua di rubinetto o l'acqua di osmosi per la gente che è ad avere incline queste pigmentazioni nere compare sul loro smalto.

Source:
Journal reference:

Veses, V., et al. (2020) Dental black plaque: metagenomic characterization and comparative analysis with white-plaque. Scientific Reports. doi.org/10.1038/s41598-020-72460-2.