Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio valuta l'uso di citometria a flusso nella diagnostica dell'uretrite maschio

Secondo l'organizzazione mondiale della sanità, i preventivi globali di prevalenza di sessualmente - le infezioni trasmesse per gli uomini nel 2016 erano 2,7% per clamidia, 0,7% per la gonorrea e 0,6% per trichomoniasis. In uomini, in questi ed in altro sessualmente - le infezioni trasmesse possono piombo all'uretrite, infiammazione dell'uretra.

Ci sono parecchi metodi per la rilevazione delle queste infezioni. Negli ultimi anni, le nuove tecnologie sono emerso nel campo di metodologia di analisi delle urine, offrente rapidamente e nelle opportunità standardizzate nella pratica clinica di ogni giorno. Uno degli autori dello studio, medico d'istruzione alla clinica degli uomini dell'ospedale universitario di Tartu e studente di laurea all'università di facoltà di Tartu di medicina Stanislav Tjagur ha detto che uno di tali metodi di diagnostica innovatori è citometria a flusso: “Ha paragonato ad altri metodi, questa tecnica è semplice eseguire, automatizzato, fornisce i risultati rapido e non è dilagante.„

Tuttavia, ci sono soltanto informazioni limitate su come utilizzare la citometria a flusso nella diagnostica dell'uretrite maschio. Di conseguenza, i ricercatori medici dell'università di Tartu e dei andrologists dell'ospedale universitario di Tartu hanno intrapreso gli studi per valutare la prestazione di citometria a flusso su urina primo svuotata in maschi con l'uretrite contagiosa. “Abbiamo mirato a trovare i livelli ottimali di taglio per una diagnostica più veloce e più precisa di sessualmente - le infezioni trasmesse connesse con l'uretrite per migliorare la redditività della gestione dell'uretrite contagiosa negli uomini in un ambulatorio occupato,„ hanno descritto Tjagur.

Pazienti che erano venuto alla clinica degli uomini dell'ospedale universitario di Tartu dopo che una cassa di comportamento sessuale ad alto rischio, per l'assegno di fertilità, o per controllo sanitario profilattico è stata compresa nello studio. I casi hanno incluso 306 pazienti invecchiati 18 - 50 anni con clamidia, la gonorrea, l'infezione di genitalium del micoplasma e/o trichomoniasis. Il gruppo di controllo ha consistito di 192 pazienti dello stesso gruppo d'età senza reclami urogenitali e della quantità negativa per le infezioni elencate.

Lo studio ha indicato che fra gli uomini che si sono consultati con un andrologist, il più prevalente sessualmente - l'infezione trasmessa era clamidia (64,1%), seguita dall'infezione di genitalium del micoplasma (20,9%), dalla gonorrea (7,8%) e dal trichomoniasis (1,6%). La proporzione totale di infezioni combinate differenti era 5,6%. “I risultati misurati da citometria a flusso hanno indicato che la gonorrea ha causato il più alta reazione infiammatoria e il più alto contenuto batterico in urina primo svuotata,„ hanno descritto Tjagur, che considera questo che trova uno di più grandi valori dello studio, oltre a fornire una buona generalità della prevalenza sessualmente - delle infezioni trasmesse e del risparmio di temi dei sistemi diagnostici.

Tjagur ha concluso che la citometria a flusso può essere considerata un metodo di vagliatura rapido ed obiettivo nel caso dell'uretrite contagiosa maschio sospettata, sebbene ulteriori studi fossero necessari confermare i risultati iniziali.

Source:
Journal reference:

Tjagur, S., et al. (2020) Profile of sexually transmitted infections causing urethritis and a related inflammatory reaction in urine among heterosexual males: A flow-cytometry study. PLOS ONE. doi.org/10.1371/journal.pone.0242227.