Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La particella misteriosa ha trovato nel sangue della gente con sepsi

I ricercatori all'istituto di La Jolla per l'immunologia (LJI) hanno trovato che la gente con sepsi mai-prima-ha veduto le particelle nel loro sangue. Gli scienziati sono i primi per indicare che queste particelle, chiamate strutture neutrofilo-derivate prolungate (ENDS), interrompono delle celle immuni e cambiano la loro forma mentre scorrono attraverso l'organismo.

Realmente abbiamo trovato una nuova particella nel corpo umano che non era stato descritto mai già. Quello non è qualcosa che accada ogni giorno.„

Alex Marki, M.D., primo autore dello studio, istruttore di LJI

La ricerca, pubblicata il 4 dicembre 2020 nel giornale di medicina sperimentale mostra l'importanza di comprensione come le celle immuni cambiano nel corso di una malattia.

“le ESTREMITÀ non sono normali--non sono rilevabili in gente in buona salute o mouse,„ dice il professor Klaus Ley, M.D. di LJI, che ha servito da autore senior dello studio. “Ma le ESTREMITÀ sono molto alte nella sepsi e non sarei sorpreso se fossero alte in altre malattie infiammatorie.„

L'inizio delle ESTREMITÀ

La scoperta delle ESTREMITÀ ha cominciato con un'osservazione dispari.

Marki stava studiando i neutrofili, un genere di cella immune che i movimenti attraverso la circolazione sanguigna e scivola nei tessuti per combattere le infezioni. Quando, stava studiando i mouse viventi per confermare la presenza di tubi chiamati cavezze. Queste cavezze sono fissate ai neutrofili mentre laminano sulla parete del vaso sanguigno.

Durante questi esperimenti Marki ha notato gli oggetti lunghi e sottili dell'origine del neutrofilo che attaccano alla parete dell'imbarcazione. Poiché nessuna tale struttura è stata descritta nella letteratura scientifica, il gruppo ha dovuto fornire un nome per loro. Il nome iniziale “salsiccie„ di gergo del laboratorio finalmente è stato sostituito dalle strutture o dalle ESTREMITÀ neutrofilo-derivate prolungate.

Disperato per l'apprendimento dei più circa questi oggetti nuovi, il gruppo di LJI ha sviluppato una serie di nuove tecniche per studiare come le ESTREMITÀ si formano e si degradano--e per individuarle nel plasma sanguigno del mouse e dell'essere umano.

Grazie alle tecniche di rappresentazione specializzate, il gruppo di LJI hanno capito che le cavezze si trasformassero in in ESTREMITÀ. Mentre i neutrofili flop e laminano avanti, le loro cavezze ottengono più lungamente e più lungamente. Finalmente le cavezze diventano troppo sottili--appena 150 nanometri (intorno al 1/500th la larghezza dei capelli umani). Poi irrompono il mezzo. La parte della cavezza resta con il neutrofilo, ma il frammento rotto vola via nella circolazione sanguigna, fuori per formare le ESTREMITÀ.

I ricercatori hanno indicato che queste ESTREMITÀ arricciano contro la parete dell'imbarcazione finché non ottenessero una forma arrotondata. È probabile che gli SCOPI restano intatti per un po', ma non per lungamente. Senza alcuni organelli vita sostenenti dentro, le ESTREMITÀ cominciano a morire. Infatti, i ricercatori hanno trovato che le ESTREMITÀ secernono le molecole indicarici di segnalazione che promuovono l'infiammazione.

Rispetto agli individui sani, i ricercatori hanno indicato che le ESTREMITÀ sono intorno 100 volte a più rilevabile in pazienti settici.

Che cosa questo mezzi per sepsi

La sepsi può accadere quando il sistema immunitario reagisce in modo esagerato ad un'infezione sommergendo l'organismo dai prodotti chimici pericolosi. Invece di appena combattimento dell'infezione, questi prodotti chimici avviano il danno dell'organo mentre scorrono attraverso la circolazione sanguigna. Il tasso di mortalità per “scossa„ settica è 30 per cento.

“Una volta che siete nell'ospedale, la sepsi è la maggior parte della causa comune della morte,„ il pascolo dice.

Il pascolo e Marki non sono ancora sicuri perché le ESTREMITÀ si formano in pazienti con sepsi. Per imparare più, Marki spera di raccogliere i campioni più pazienti per tenere la carreggiata col passare del tempo la formazione e la frequenza di CONCLUSIONI. “Vorrei studiare il sangue da parecchi punti di tempo da ogni paziente--per vedere la dinamica di come le ESTREMITÀ cambiano,„ dice.

Il pascolo dice che è teoricamente possibile che le ESTREMITÀ potrebbero servire giorno come biomarcatore per rilevazione iniziale di sepsi, ma è corrente impossible da individuarle in una regolazione clinica. “Ora, l'analisi non è pratica perché cattura la strumentazione specializzata,„ dice il pascolo.

Piuttosto che il servizio come sistema diagnostico, il pascolo pensa che studiando le ESTREMITÀ potrebbe rivelare i segreti a come il sistema immunitario si è evoluto. È curioso imparare come il trattamento formare le ESTREMITÀ si è evoluto--e perché.

“I neutrofili sono celle molto molli che possono deformare per raggiungere quasi tutto il posto nell'organismo,„ dice il pascolo. “Così un'ipotesi che ho è che le ESTREMITÀ potrebbero essere il prezzo pagate avere così cella molle--che se tirate troppo duro, va in pezzi.„

Source:
Journal reference:

Marki, A., et al. (2020) Elongated neutrophil-derived structures are blood-borne microparticles formed by rolling neutrophils during sepsis. Journal of Experimental Medicine. doi.org/10.1084/jem.20200551.