Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il collegamento fra evoluzione della microevoluzione e il macroevolution ha potuto fornire le nuove fondamenta per biologia

Un collegamento fra evoluzione col tempo i fotogrammi di periodo ridotto (microevoluzione) ed i calendari lunghi (macroevolution) che potrebbero aprire i nuovi approcci a capire alcune delle domande più profonde della biologia è proposto dal Dott. Owen Gilbert del dipartimento di biologia integrante all'università del Texas ad Austin (U.S.A.) in un nuovo documento, pubblicato in aperto Access, giornale pari-esaminato ripensante l'ecologia.

Nel suo lavoro, Gilbert suggerisce che ci sia una forza non casuale alternativa di evoluzione, che agisce sinergico con la selezione naturale e piombo al innovativeness aumentato, o avanzamento, di vita con tempo. Il concetto del romanzo complementa la teoria dell'evoluzione di Darwin e rivolge le domande che ha lasciato senza risposta.

Ciò potrebbe risolvere il mistero di perché la vita è diventato più innovatrice con tempo.„

Dott. Owen Gilbert, dipartimento di biologia integrante, università del Texas

Piuttosto che la selezione naturale si applica alle unità a lungo conservate come le specie o i clades, o che la selezione naturale funziona per lo scopo a lungo termine “di massimizzazione di forma fisica,„ Gilbert ha ripreso le fondamenta della teoria evolutiva per indicare che c'è stanza per un'altra forza non casuale di evoluzione, ricompensa naturale.

Gilbert distingue le unità ed i calendari genetici di evoluzione a lungo termine. Considerando che la selezione naturale altera le frequenze geniche all'interno delle specie, Gilbert discute, ricompensa naturale altera l'abbondanza totale di interi sistemi genetici, compreso i codici genetici, le reti del gene ed i moduli regolatori genetici compartecipi dalle specie e dagli più alti tassi.

Gilbert propone che la ricompensa naturale egualmente si applichi ai cicli dell'invenzione, dell'espansione e dell'estinzione, che accadono sopra migliaia a milioni di generazioni e che, una volta ripetuti, avanzano in tempo evolutivo profondo.

“Tutte le teorie precedenti del macroevolution hanno presupposto che la selezione naturale fosse la sola forza non casuale,„ Gilbert hanno detto. “Questo ha significato che i ricercatori hanno dovuto estrapolare dalla microevoluzione al macroevolution, o definisce la previsione alla selezione naturale--quale ognuno conosce è un'adulterazione della teoria.„

“Il vantaggio principale dell'invocazione della ricompensa naturale come forza separata è che significa che la selezione naturale può essere usata per spiegare l'origine graduale dei tratti complessi, senza definire l'onniscienza alla selezione naturale.„

Formando un'analogia all'economia, Gilbert sostiene che la selezione naturale svolge il ruolo dell'inventore cieco della natura, creante “le invenzioni„ complesse senza un occhio al più vasto servizio, mentre la ricompensa naturale funge da imprenditore cieco della natura, spargente le invenzioni complesse ai servizi o agli ambienti che immediatamente li richiedono.

“Con questa struttura, diventa possibile separare chiaramente i problemi dell'origine ed il successo, che lungamente sono stati confusi,„ Gilbert ha detto. “Il risultato è nuove comprensioni sui problemi principali di biologia.„

Alla luce della teoria naturale della ricompensa, Gilbert esamina le domande dell'evoluzione del evolvability, perché la riproduzione sessuale è diffusa, la fissazione di singolo codice genetico ed i fattori che causano i burst apparentemente improvvisi di cambiamento evolutivo.

Gilbert egualmente studia la domanda di se la sostituzione mammifera dei dinosauri può essere considerata un avanzamento di vita, culminante con un breve esame della causa di successo dei sistemi economici umani.

“Soltanto chi vivrà vedrà se la teoria di ricompensa naturale è corretta,„ Gilbert ha detto. “I dati attuali mostrano, tuttavia, che i sui presupposti principali sono giustificati e che la promessa delle tenute di teoria nel rendere le nuove comprensioni sui problemi biologici importanti.„

Nella sua conclusione, Gilbert riassume l'implicazione principale della teoria naturale della ricompensa, “… avanzamento è spiegato come risultato previsto di due forze evolutive deterministiche, selezione naturale e ricompensa naturale, agenti insieme senza previsione per il futuro.„

Source:
Journal reference:

Gilbert, O. M., et al. (2020) Natural reward drives the advancement of life. Rethinking Ecology.
doi.org/10.3897/rethinkingecology.5.58518.