Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Perché è COVID-19 più severo fra gli adulti che i bambini?

I ricercatori in Svizzera ed in Australia hanno esaminato alcuni dei meccanismi proposti per quanto riguarda perché la malattia 2019 (COVID-19) di coronavirus è generalmente meno severa fra i bambini che fra gli adulti.

Scrivendo negli archivi della malattia in bambini, il gruppo dice che sebbene parecchie ipotesi siano state presentate, il età-gradiente osservato non è ancora buono capito.

Tuttavia, il gradiente sembra parallelizzare il più molto attentamente i cambiamenti in come le funzioni e le differenze di sistema immunitario nell'endotelio e nei trattamenti di coagulazione, dicono il PETRA Zimmermann dall'università di Friburgo in Svizzera e Nigel Curtis dall'istituto di ricerca dei bambini di Murdoch in Port Victoria, Australia.

Il gruppo dice che quello disfare i meccanismi che sono alla base delle differenze relative all'età nella severità COVID-19 fornirebbe le opportunità di capire meglio come impedire e trattare la malattia.

Il rischio di ospedalizzazione e di morte aumenta con l'aumento dell'età

Il romanzo COVID-19 è causato tardi dal coronavirus respiratorio acuto severo 2 (SARS-CoV-2) dell'agente, che in primo luogo è stato identificato a Wuhan, Cina, l'anno scorso.

Da allora, un'osservazione coerente è stata che SARS-CoV-2 causa generalmente la malattia meno severa in bambini ed in più giovani adulti che in persone più anziane.

Il rischio di ospedalizzazione e di morte aumenta con la vecchiaia, mentre la malattia e la morte severe sono relativamente rare fra gli infanti, i bambini ed i giovani adulti.

“Questo reticolo è in maniera sconvolgente differente a quello per l'infezione con la maggior parte degli altri virus respiratori, per cui sia la prevalenza che la severità sono più alte in bambini,„ ha detto Zimmermann e Curtis.

La comunità scientifica è incerta se la differenza relativa all'età nella severità COVID-19 è dovuto i fattori di rischio per la malattia severa che aumenta con l'età o dovuto i fattori protettivi fra i giovani.

Fattori che potrebbero aumentare il rischio di malattia severa in adulti

Gli esempi dei fattori che potrebbero aumentare il rischio per la malattia severa fra gli adulti variano dai livelli più bassi della vitamina D, ad un'più alta prevalenza dei comorbidities, all'espressione aumentata dell'enzima di conversione dell'angiotensina 2 (ACE2) del recettore cellulare ospite SARS-CoV-2.

Per esempio, l'espressione epiteliale di ACE2 in polmone e di aumenti nasali dei tessuti come persona invecchia. Ancora, è stato proposto che in bambini, ACE2 avesse un'affinità obbligatoria più bassa per SARS-CoV-2, potenzialmente rendente lo più difficile affinchè il virus entrasse nelle cellule ospiti.

Tuttavia, mentre il numero e l'affinità dei ricevitori ACE2 sulle celle epiteliali possono aumentare con l'età, gli studi ancora non hanno dimostrato che questo piombo alle differenze nella severità di COVID-19.

Esempi dei fattori che possono proteggere i bambini

Gli esempi dei fattori che potrebbero essere protettivi fra i bambini variano dai livelli elevati di melatonina e delle differenze nei batteri dell'intestino (microbiota) alla meno esposizione intensa a SARS-CoV-2.

Per esempio, i ricercatori hanno proposto che i bambini potessero avere meno esposizione virale intensa che gli adulti, che possono essere conforme alla più esposizione nel posto di lavoro, o mentre comperando o viaggiando.

Ancora, poiché i bambini sono infettati solitamente da un adulto, possono essere più probabili contrattare un secondo o una terza generazione del virus. Nel caso di SARS-CoV-1, che ha causato lo scoppio di SAR nel 2002-2003, il secondo o le terze generazioni del virus è stato trovato per essere meno patogeno.

Tuttavia, nessuna tali differenza nella patogenicità in mezzo in primo luogo e le generazioni successive di SARS-CoV-2 ancora sono state riferite, dicono i critici.  

Zimmermann e Curtis dicono che mentre parecchie ipotesi sono state proposte, la maggior parte non spiegano il età-gradiente osservato nella severità COVID-19.

Tuttavia, “il età-gradiente osservato sembra parallelizzare il più molto attentamente i cambiamenti in immune e funzione endoteliale/di coagulazione,„ aggiungono.

Che ruolo ha potuto l'endotelio svolgere?

Per esempio, l'attivazione di coagulazione dovuto danno endoteliale svolge un ruolo importante nella severità di COVID-19 e può piombo alle complicazioni trombotiche quali il colpo e l'attacco di cuore.

“Questo potrebbe anche spiegare perché i pazienti con le circostanze che pregiudicano l'endotelio, quali diabete ed ipertensione, sono al maggior rischio per COVID-19 severi,„ dice il gruppo.

L'endotelio in bambini più di meno “pre-è danneggiato„ che in adulti, rendente li meno suscettibili della coagulazione anormale.

Differenze nel sistema immunitario

I bambini egualmente hanno le risposte di sistema immunitario innate più robuste e livelli elevati delle celle di uccisore naturali che gli adulti. Questa risposta immunitaria innata è la prima linea di difesa nei casi dell'infezione SARS-CoV-2.

Un altro fattore importante è immunità adattabile o “preparata,„ dove le celle immuni innate sono riprogrammate dopo l'infezione per fornire la memoria immune nei casi dell'infezione futura.

“Tuttavia, questa ipotesi non spiegherebbe perché questo meccanismo non protegge i bambini da altri virus respiratori,„ ha detto i critici.

Zimmerman e Curtis dicono quello camice, l'osservazione che l'infezione SARS-CoV-2 piombo alla malattia meno severa in bambini che in adulti non è ancora buono capito.

Disfare i meccanismi di fondo ha potuto piombo alle strategie del trattamento e di prevenzione

“Sebbene ci siano parecchie ipotesi per perché i bambini più di meno sono influenzati da COVID19, con l'eccezione notevole dei cambiamenti relativi all'età funzione immune e endoteliale/di coagulazione, più non spieghi il età-gradiente osservato in COVID-19 con la severità,„ essi scrivono.

“Disfare i meccanismi che sono alla base delle differenze relative all'età nella severità di COVID-19 fornirà le comprensioni importanti e le opportunità per la prevenzione ed il trattamento di questa infezione novella,„ conclude il gruppo.

Journal reference:
Sally Robertson

Written by

Sally Robertson

Sally first developed an interest in medical communications when she took on the role of Journal Development Editor for BioMed Central (BMC), after having graduated with a degree in biomedical science from Greenwich University.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Robertson, Sally. (2020, December 08). Perché è COVID-19 più severo fra gli adulti che i bambini?. News-Medical. Retrieved on June 24, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20201208/Why-is-COVID-19-more-severe-among-adults-than-children.aspx.

  • MLA

    Robertson, Sally. "Perché è COVID-19 più severo fra gli adulti che i bambini?". News-Medical. 24 June 2021. <https://www.news-medical.net/news/20201208/Why-is-COVID-19-more-severe-among-adults-than-children.aspx>.

  • Chicago

    Robertson, Sally. "Perché è COVID-19 più severo fra gli adulti che i bambini?". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20201208/Why-is-COVID-19-more-severe-among-adults-than-children.aspx. (accessed June 24, 2021).

  • Harvard

    Robertson, Sally. 2020. Perché è COVID-19 più severo fra gli adulti che i bambini?. News-Medical, viewed 24 June 2021, https://www.news-medical.net/news/20201208/Why-is-COVID-19-more-severe-among-adults-than-children.aspx.