Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Hanno potuto i tamponi nasali anteriori essere un'efficace alternativa per la prova SARS-CoV-2?

Antigene-individuando i test diagnostici rapidi (AG-RDTs) svolga un ruolo significativo in prova di coronavirus 2 di sindrome respiratorio acuto severo (SARS-CoV-2). La maggior parte AG-RDTs corrente usata richiede i campioni rinofaringei del tampone. Tuttavia, raccogliere i campioni rinofaringei del tampone richiede i professionisti qualificati di sanità, limitanti la possibilità alla operazione di disgaggio sulla prova. La raccolta dei tamponi rinofaringei egualmente causa il disagio per i pazienti.

Uno studio diagnostico di accuratezza che confronta i tamponi nasali e rinofaringei anteriori professionale-raccolti

Un gruppo dei ricercatori dalle varie istituzioni in Germania ed in Svizzera recentemente ha svolto uno studio diagnostico futuro di accuratezza, in cui hanno confrontato i tamponi nasali anteriori professionale-raccolti ai tamponi rinofaringei, facendo uso SARS-CoV-2 dei kit Che-elencati della prova del AG-RDT (prova STANDARD COVID-19 AG di Q, biosensore di deviazione standard). I risultati del loro studio sono stati pubblicati sul " server " della pubblicazione preliminare, medRxiv.*

In questo studio dell'produttore-indipendente, persone che hanno assistito all'impianto prove dell'ambulatorio SARS-CoV-2 dell'ospedale universitario Berlino, Germania di Charité e sono state reputate per essere ad ad alto rischio di contratto dell'infezione COVID-19, sono state iscritte fra l'11 e il 18 novembre 2020.

Le prove di RT-PCR di un campione combinato del tampone di oro-/nasopharyngeal sono state usate come lo standard di riferimento. La sensibilità e la specificità delle prove ai tamponi differenti e le percentuali di accordo positivo e negativo sono state valutate durante lo studio. C'erano complessivamente 179 partecipanti con un'età media di 36,2 anni. 48% dei partecipanti erano femminili e 14,5% dei partecipanti hanno avuti comorbidities.

“Lo studio è stato continuato fino ad ottenere 30 che il positivo NP tampona i campioni secondo il AG-RDT, che è il minimo raccomandato dalla procedura di elenco di uso di emergenza del WHO per dimostrare il tipo equivalenza del campione.„

I risultati mostrano più di accordo di 90% nelle prove positive e negative con entrambe le tecniche di campionatura

I risultati hanno indicato che 41 (22,9%) hanno verificato il positivo a SARS-CoV-2 dalla reazione in tempo reale della trascrizione dell'inverso di reazione a catena della polimerasi (RT-PCR). L'accordo positivo delle percentuali delle 2 tecniche di campionatura differenti nel AG-RDT era 93,5%. L'accordo negativo delle percentuali fra le 2 tecniche era 95,9%. Il AG-RDT con la campionatura nasale anteriore ha avuto una sensibilità di 80,5% con 33 sul 41 positivo di RT-PCR individuato ed ha avuto una specificità di 98,6% confrontati a quello di RT-PCR.

Nessun risultato invalido è stato osservato in AG-RDT in qualsiasi campioni nasali o rinofaringei anteriori. Quattro pazienti hanno verificato il positivo tramite la campionatura nasale anteriore, ma non tramite la campionatura rinofaringea. Un positivo provato paziente dal campionamento rinofaringeo soltanto.

La sensibilità con la campionatura rinofaringea era 73,2%, con 30 sul 41 positivo di PCR individuato e la specificità era 99,3% confrontati a RT-PCR. In pazienti con un alto caricamento virale che è maggior RNA SARS-CoV-2/swab di >7.0 log10, la sensibilità del AG-RDT con la campionatura nasale anteriore era 100% e che per la campionatura rinofaringea era 94,7%.

“Le resistenze dello studio sono i metodi di campionamento standardizzati, due lettori accecati indipendente e una valutazione semiquantitativa supplementare dei risultati AG-RDT.„

I campioni nasali anteriori mostrano la promessa nel ridurre il disagio ai pazienti e nella operazione di disgaggio sulla prova

Questo studio tenta di dimostrare che la sensibilità di un AG-RDT Che-elencato SARS-CoV-2 facendo uso di un kit di campionamento nasale anteriore professionale è almeno la stessa di quella del kit di campionamento rinofaringeo. Interessante, le differenze nel IFUs dei 2 metodi di prova differenti potrebbero provocare le sensibilità differenti.

Sulla base dei risultati, gli autori hanno concluso che i campioni nasali anteriori potrebbero essere raccolti con meno addestramento ed il disagio paziente con questo metodo di campionamento è relativamente di meno. Quindi mostra il potenziale come modulo di strategia di prova dell'antigene che può rapido e efficacemente sottoporre a operazioni di disgaggio su. Più studi sulla auto-campionatura paziente sono necessari, tuttavia, facilitare la operazione di disgaggio su della prova AG-RDT.

“In conclusione, questo studio dimostra che la sensibilità di un AG-RDT Che-elencato SARS-CoV-2 facendo uso del kit professionale di Un-campionatura è almeno uguale a quella del kit di NP-campionatura, sebbene gli intervalli di confidenza si sovrappongano.„

Avviso *Important

il medRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Journal reference:
Susha Cheriyedath

Written by

Susha Cheriyedath

Susha has a Bachelor of Science (B.Sc.) degree in Chemistry and Master of Science (M.Sc) degree in Biochemistry from the University of Calicut, India. She always had a keen interest in medical and health science. As part of her masters degree, she specialized in Biochemistry, with an emphasis on Microbiology, Physiology, Biotechnology, and Nutrition. In her spare time, she loves to cook up a storm in the kitchen with her super-messy baking experiments.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Cheriyedath, Susha. (2020, December 10). Hanno potuto i tamponi nasali anteriori essere un'efficace alternativa per la prova SARS-CoV-2?. News-Medical. Retrieved on January 24, 2022 from https://www.news-medical.net/news/20201210/Could-anterior-nasal-swabs-be-an-effective-alternative-for-SARS-CoV-2-testing.aspx.

  • MLA

    Cheriyedath, Susha. "Hanno potuto i tamponi nasali anteriori essere un'efficace alternativa per la prova SARS-CoV-2?". News-Medical. 24 January 2022. <https://www.news-medical.net/news/20201210/Could-anterior-nasal-swabs-be-an-effective-alternative-for-SARS-CoV-2-testing.aspx>.

  • Chicago

    Cheriyedath, Susha. "Hanno potuto i tamponi nasali anteriori essere un'efficace alternativa per la prova SARS-CoV-2?". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20201210/Could-anterior-nasal-swabs-be-an-effective-alternative-for-SARS-CoV-2-testing.aspx. (accessed January 24, 2022).

  • Harvard

    Cheriyedath, Susha. 2020. Hanno potuto i tamponi nasali anteriori essere un'efficace alternativa per la prova SARS-CoV-2?. News-Medical, viewed 24 January 2022, https://www.news-medical.net/news/20201210/Could-anterior-nasal-swabs-be-an-effective-alternative-for-SARS-CoV-2-testing.aspx.