Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio mostra le conseguenze a lungo termine dello sforzo peripubertal

Questo lavoro ha studiato le conseguenze a lungo termine dello sforzo sperimentate a questo periodo critico di vita in roditori, in collaborazione con il laboratorio comportamentistico della genetica al cervello ed all'istituto di mente del banco politecnico federale di Losanna (Svizzera), piombo dal ricercatore spagnolo Carmen Sandi.

Lo studio egualmente indica che è la capacità del ripristino dei livelli basali di corticosterone - l'equivalente di cortisol in esseri umani rilasciati in risposta allo sforzo ripetuto nell'adolescenza e non la quantità di questo ormone rilasciato, che predice il grado di apprendimento del danno che sarà sperimentato nell'età adulta.

“L'apprendimento spaziale difficile nei ratti è un modo di valutazione conoscitivo, memoria ed imparando le abilità in laboratorio„ spiega il Dott. Márquez. Ciò che impara va oltre la conoscenza accademica ed estendere a tutte le sfaccettature di vita quotidiana.

Regolamento di sforzo

Nello studio, i ratti che hanno mostrato un ripristino più difficile dallo sforzo nelle fasi iniziali di vita hanno avuti livelli elevati di PSA-NCAM, suggerenti che un meccanismo neurobiologico da cui lo sforzo peripubertal si sarebbe alterato la maturazione normale di plasticità elaborasse nelle regioni specifiche del cervello, quale l'ippocampo, piombo più successivamente ad un deterioramento nella prestazione conoscitiva ed all'aspetto dei comportamenti in relazione con l'ansia nella vita.

In generale, i risultati di questo studio dimostrano che il periodo peripubertal sarebbe una finestra di momento critico in cui lo sforzo può piombo ai cambiamenti a lungo termine nella reattività dell'asse ipotalamo-pituitario-adrenale, che stava essendo alla base delle difficoltà nelle abilità di apprendimento osservate nella vita adulta.

I nostri risultati indicano che il grado di adattamento indotto da stress dell'asse ipotalamo-pituitario-adrenale nel periodo di transizione importante di pubertà è collegato con la programmazione a lungo termine della cognizione, del comportamento e della reattività della ghiandola endocrina.„

Dott. Stamatina Tzanoulinou, primo autore dello studio

Questi risultati aprono la strada per i nuovi studi che possono identificare i meccanismi sia della vulnerabilità che dell'elasticità al trauma iniziale: “Gli effetti di programmazione dello sforzo iniziale possono avere bisogno di un periodo di incubazione che può essere invertito in giovani ed in cervelli più di plastica, ma non durante l'età adulta. Di conseguenza, individuazione tempestiva seguente delle persone vulnerabili allo sforzo, ci potrebbe essere un ventaglio di opportunità per intervento terapeutico nell'adolescenza per evitare il corso naturale in psicopatologia ed il danno conoscitivo„, evidenzia il Dott. Marquez.

Source:
Journal reference:

Tzanoulinou, S., et al. (2020) Programming effects of peripubertal stress on spatial learning. Neurobiology of Stress. doi.org/10.1016/j.ynstr.2020.100282.