Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio offre le nuove bugne alla patogenesi del glaucoma

Nella ricerca di nuovi modi trattare il glaucoma incurabile di malattia dell'occhio, i ricercatori a Karolinska Institutet e l'ospedale dell'occhio della st Erik in Svezia hanno scoperto più bugne quanto alla sua patogenesi. Un nuovo studio mostra come la perturbazione metabolica dei neuroni coincide con pressione sollevata nell'occhio. Nei modelli delle cellule e dell'animale, la rapamicina ed i trattamenti del piruvato sono stati indicati per avere un effetto protettivo. Lo studio è pubblicato nel giornale PNAS.

Il glaucoma è una malattia che incurabile quello piombo a perdita parziale o totale di visione in 80 milione di persone universalmente, 100.000 - 200.000 di cui in Svezia. I tre fattori di rischio principali sono l'età, alta pressione intraoculare e predisposizione genetica. L'obiettivo attualmente disponibile di sole strategie di trattamento la pressione nell'occhio facendo uso del collirio o della chirurgia; malgrado questo, il rischio di cecità in un occhio è ancora alto.

Un nuovo studio ora rivela una connessione fra perturbazione metabolica nelle celle retiniche del ganglio (cellule nervose nella retina di cui gli assoni compongono il nervo ottico) ed alta pressione intraoculare. Nei modelli animali, i ricercatori hanno trovato una didascalia della capacità delle cellule di convertire il glucosio in altre molecole essenziali, una di cui è piruvato.

Dimostriamo come il glaucoma è associato con perturbazione metabolica in queste celle. Più specificamente, indichiamo che c'è una correlazione fra alta pressione intraoculare ed i bassi livelli di piruvato. Quando abbiamo dato un supplemento del piruvato ha fatto effettuare un protettivo sia nei modelli delle cellule che dell'animale.„

Pete Williams, guida del gruppo di ricerca, dipartimento di neuroscienza clinica, Karolinska Institutet

Continua: “Dobbiamo esplorare più molto attentamente questa connessione e vedere se si applica agli esseri umani anche. Vogliamo mettere a fuoco sopra le sostanze economiche e disponibili facilmente ed i supplementi dietetici capaci di complementare i metodi di trattamento correnti per il glaucoma.„

I ricercatori egualmente hanno studiato la relazione fra il regolamento di mTOR, una proteina importante nel metabolismo cellulare ed il glaucoma. I loro risultati dimostrano come la rapamicina dell'mTOR-inibitore, che è approvata per altre malattie, poteva egualmente proteggere le celle retiniche del ganglio.

Gli studi sono stati intrapresi sui modelli del roditore dei modelli del glaucoma e delle cellule e del tessuto e sono stati compresi, fra le altri tecniche, ordinamento del RNA e metabolomics identificare i cambiamenti nelle celle retiniche del ganglio.

Il gruppo di ricerca a Karolinska Institutet e l'ospedale dell'occhio della st Erik stanno ricercando per molti anni il glaucoma e precedentemente hanno trovato una correlazione fra i bassi livelli della molecola NAD e la vecchiaia ed hanno elevato la pressione intraoculare. Uno studio clinico ha pubblicato questa estate ha mostrato quello dopo l'amministrazione di nicotinammide (l'ammide della vitamina B)3, un quarto dei partecipanti di studio riferiti ha migliorato la visione.

Uno studio clinico ora è in corso al centro medico di Columbia University quel piruvato delle associazioni con nicotinammide.

“Nel frattempo, stiamo continuando la ricerca di base su metabolismo nelle celle retiniche del ganglio e provando a trovare i biomarcatori per la malattia,„ aggiunge il Dott. Williams. “Questo ci darà più strumenti per la cura dei questi pazienti in futuro.„

Source:
Journal reference:

Harder, J.M, et al. (2020) Disturbed glucose and pyruvate metabolism in glaucoma with neuroprotection by pyruvate or rapamycin. Proceedings of the National Academy of Sciences. doi.org/10.1073/pnas.2014213117.