Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I geni svolgono un ruolo decisivo nelle lesioni cruciate del legamento

Lungamente è stato conosciuto che la scelta della scarpa, della superficie e del tipo di sport può tutti contribuire i fattori quando qualcuno soffre una rottura cruciate anteriore del legamento. I ricercatori all'università di Lund in Svezia ora hanno osservato che i geni egualmente svolgono un ruolo decisivo.

Analizzando i dati dal registro gemellato svedese con i dati dal registro paziente nazionale svedese, i ricercatori potevano vedere quanti gemelli monozigoti e gemelli fraterni erano stati diagnosticati con la rottura cruciate anteriore del legamento. Complessivamente 88 414 gemelli invecchiati 17 o sopra sono stati coinvolgere nello studio epidemiologico, pubblicato nel giornale britannico della medicina di sport.

L'opportunità di osservare le lesioni fra sia i gemelli identici che fraterni permette alle conclusioni di essere tratta circa l'eredità, spiega Karin Magnusson, ricercatore e l'esperto in gemello studia all'interno del campo dell'ortopedia all'università di Lund.

I gemelli monozigoti hanno geni completamente identici, mentre i gemelli fraterni, come altri fratelli germani, dividono la metà dei loro geni a vicenda. Possiamo stimare che l'ereditarietà studiandoci ogni quanto tempo la lesione cruciate del legamento si presenta in entrambi i gemelli in un insieme, cioè, confronti “la doppia„ prevalenza in gemelli identici e fraterni. Questo modo possiamo trarre le conclusioni circa l'importanza dell'eredità e dell'ambiente.„

Karin Magnusson, ricercatore, università di Lund

“I nostri risultati indicano che i geni sembrano contribuire più di noi hanno pensato. Per metterla, possiamo dire quello da tutte le lesioni cruciate del legamento, 69 per cento può essere spiegata molto semplicemente dalla genetica. Ciò non dovrebbe essere interpretata per significare che il rischio di una persona di subire la lesione è 69 per cento, piuttosto quello è significativo in termini di più ampia popolazione. L'eredità è più facile da capire in paragone ad altre malattie o circostanze. Il rischio genetico di sofferenza dal cancro è 33 per cento, per esempio. Ciò significa che 33 per cento della variazione all'interno della popolazione in termini di cause di tutti i casi del cancro sono dovuto la variazione genetica, mentre il resto è dovuto altri fattori - quali l'ambiente o lo stile di vita,„ spiega Magnusson.

Il rischio genetico era ugualmente alto negli uomini ed in donne.

I risultati possono essere significativi in termini di impedire questo tipo di lesione più efficacemente.

“Nel passato, i fattori genetici non sono stati considerati quando lavora per evitare la lesione cruciate anteriore del legamento, per esempio fra gli atleti. Questo studio ci non fornisce una risposta se l'eredità comporta le circostanze anatomiche o fisiologiche che potrebbero pregiudicare il rischio di lesione cruciate del legamento. Tuttavia, se sappiamo che ci sono molti casi di questa lesione all'interno di una famiglia, quindi è opportuno essere extra prudente e facendo addestramento più preventivo, quale l'atterraggio dopo il salto quando giocano pallamano, ecc,„ dice Martin Englund, professore all'università di Lund, medico all'ospedale universitario di Skåne ed uno dei ricercatori dietro lo studio.

Source:
Journal reference:

Magnusson, K., et al. (2020) High genetic contribution to anterior cruciate ligament rupture: Heritability ~69%. British Journal of Sports Medicine. doi.org/10.1136/bjsports-2020-102392.