Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Dando le medicine antimalariche ai bambini durante la stagione delle pioggie diminuisce le morti di malaria

Dando le medicine antimalariche ai bambini mensilmente durante la stagione delle pioggie ha tagliato le morti di malaria in bambini da 42 per cento, dimostranti il fondatezza di ampia entrata in vigore nelle regioni africane di malaria-endemico, uno studio trovato.

Nel 2012, l'organizzazione mondiale della sanità (WHO) ha pubblicato le linee guida per applicare l'amministrazione mensile intermittente della droga, anche conosciute come malaria stagionale Chemoprevention (SMC), nelle aree di alta trasmissione che si presenta durante le stagioni particolari per contribuire ad impedire la malaria in bambini nell'ambito di cinque anni.

La malaria ha ucciso globalmente nel 2019 643,000 persone e più della metà di questi erano bambini sotto cinque, con la maggior parte delle morti che accadono nell'ovest e nell'Africa centrale, secondo un comunicato stampa sullo studio.

Lo studio valuta SMC applicato nella regione di Sahel - Burkina Faso, Repubblica del Chad, Gambia, Guinea, Mali, Niger e Nigeria - nel 2015 mirando a circa 3,6 milione bambini e 7,6 milione bambini supplementari nei sette paesi nel 2016.

Questo studio ha indicato che l'alta, copertura equa è stata raggiunta [nel complesso], ma la copertura diversa, con alcuni paesi che raggiungono la migliore copertura che altre.„

Paul Milligan, professore, epidemiologia, statistiche mediche, banco con sede in Gran-Bretagna di Londra dell'igiene e medicina tropicale

Burkina Faso e migliore copertura raggiunta la Gambia che grazie sistemi di software istituiti di informazioni di salubrità del distretto ai due dei paesi per sorveglianza di malaria durante il periodo di studio, ricercatori della Nigeria trovati.

“Ogni trattamento mensile ha assicurato un alto livello di protezione per quattro settimane, diminuente l'incidenza di malaria da 88 per cento durante quel tempo,„ Milligan aggiunge.

Secondo lo studio pubblicato questo mese (5 dicembre) in The Lancet, i dati raccolti dagli ambulatori egualmente hanno indicato che i casi di malaria hanno diminuito da 25 per cento in Nigeria nel 2016 mentre in Gambia è andato giù da 55 per cento durante lo stesso anno.

Milligan aggiunge che quando il WHO ha raccomandato SMC nel 2012, i paesi nell'ovest ed in Africa centrale erano rapidi adottare la nuova strategia, ma c'erano ostacoli ad applicarla ampiamente, compreso una scarsità delle medicine qualità-rassicuranti e una mancanza di finanziamento.

Il progetto fondato UNITAID ha cercato di portare su scala industriale l'entrata in vigore di SMC su vasta scala nei sette paesi, di dimostrare l'efficacia dell'intervento e di valutare la sicurezza, la possibilità e gli effetti di uso su grande scala su farmacoresistenza.

Nel 2015, i circa 12,5 milione trattamenti - combinazioni di amodiaquine e di sulfadoxine-piritemanina antimalarici dei farmaci - sono stati amministrati sopra di quattro mesi cicla in mezzo luglio-agosto e ottobre-novembre. Il programma ha raggiunto circa 3,2 milione bambini che sono stati invecchiati fra tre mesi e cinque anni. Nel 2016, i circa 25,1 milione trattamenti sono stati amministrati da più di 47.000 distributori commerciali - 6,9 milione bambini.

Milligan dice che riflettere ha indicato che le infezioni resistenti alla droga erano rare sebbene una certa selezione per la resistenza asulfadoxine-piritemanina abbia accaduto. Gli effetti collaterali seri erano rari.

Questi risultati, secondo Milligan, dovrebbero supportare gli sforzi per assicurarsi che i programmi di SMC raggiungano tutti i bambini nelle aree dell'ovest e dell'Africa centrale con la trasmissione altamente stagionale di malaria per contribuire ad impedire ogni anno molte migliaia di morti di bambino inutili malaria.

“La farmacoresistenza è una minaccia ed il video molecolare continuato è necessario fornire l'allarme immediato della perdita di efficacia e la farmacovigilanza [video della sicurezza della droga] deve essere rinforzata,„ dice SciDev.Net.

Elizabeth Juma, ufficiale principale della ricerca e specialista di salute pubblica all'istituto di ricerca medica del Kenya, dice SciDev.Net: “Gli studi sono in corso vedere se ci possono essere più aree dove questo può essere applicato, all'infuori nel Sahel„.

Come con molti interventi di salubrità, raggiungere ogni persona ha sfide quale il finanziamento insufficiente da reclutare, prepararsi e sorvegliare gli ufficiali sanitari della comunità ed approvvigionare le medicine adeguate, Juma spiega.

“A volte trovare tutti i bambini è una sfida,„ aggiunge, citando le popolazioni nomadi e coloro che è spostato a causa di insicurezza o delle calamità naturali.

Juma dice che quegli impegno della comunità e disponibilità aumentati delle risorse adeguate per raggiungere il tutto coloro che ha bisogno di SMC potrebbero aiutare a combattere la malaria in Africa.

Source:
Journal reference:

Miligan, P., et al. (2020) Effectiveness of seasonal malaria chemoprevention at scale in west and central Africa: an observational study. The Lancet. doi.org/10.1016/S0140-6736(20)32227-3.