Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Immersive VR può migliorare l'efficacia d'alleviamento di stimolo del midollo spinale

Per i pazienti che ricevono lo stimolo del midollo spinale (SCS) per dolore cronico, integrazione con un sistema immersive (VR) di realtà virtuale - permettendo che i pazienti vedano come pure percepire gli effetti di stimolo elettrico su un'immagine virtuale del loro proprio organismo - può migliorare l'efficacia d'alleviamento di SCS, riferisce uno studio nel DOLORE®, la pubblicazione ufficiale dell'associazione internazionale per lo studio su dolore (IASP). Il giornale è pubblicato nel portafoglio di Lippincott da Wolters Kluwer.

L'approccio integrato di SCS-VR migliora il controllo di dolore sopra SCS da solo, con rapido agire ed effetti duraturi che possono aumentare con uso ripetuto, secondo la nuova ricerca di collaborazione da Olaf Blanke, MD, del fédérale il de Losanna (EPFL), Ginevra, Svizzera, Ali Rezai, MD del polytechnique di Ecole, del MD dell'istituto e di Vibhor Krishna della neuroscienza di Rockefeller di West Virginia University, PhD, dell'Ohio State University e dei loro colleghi. “A nostra conoscenza questo studio mostra, per la prima volta quello è possibile integrare immersive e VR multisensory con il neuromodulatore spinale e diminuire il dolore cronico,„ i ricercatori scrivono.

SCS-VR integrato mette i pazienti nella maschera per contribuire a gestire il dolore cronico

DRS. Blanke, Rezai, Krishna ed il loro gruppo hanno verificato il loro metodo “digiceutical„ integrato di SCS-VR in 15 pazienti con dolore di cosciotto cronico. Tutti i pazienti già hanno avuti innesti di SCS per dolore di cosciotto cronico, nella maggior parte dei casi sindrome indietro guastata collegata della chirurgia.

Lo stimolo del midollo spinale usa gli impulsi elettrici delicati per interrompere i segnali di dolore prima che raggiungano il cervello. Mentre SCS è un efficace e trattamento sempre più comune per dolore cronico, presenta le limitazioni: lo stimolo diminuisce il dolore a metà soltanto circa dei pazienti e raramente elimina il dolore completamente.

Gli studi precedenti hanno indicato che VR immersive e compreso - integrando un'immagine dell'organismo o dell'avatar del paziente in una scena 3D osservata in una cuffia avricolare di VR - può avere dolore-alleviamento dei beni. Il nuovo approccio integra per la prima volta SCS con VR, concedendo i pazienti “vedono„ e “per percepire„ l'effetto di SCS su un'immagine virtuale in tempo reale del loro proprio organismo o avatar. L'area stimolata del cosciotto virtuale del paziente secondo le indicazioni di VR “si è illuminata„ quando la corrente elettrica era sopra.

Per esempio, se la coscia giusta formicolata durante lo SCS, la stessa area della coscia virtuale del paziente fosse illuminata in VR. Nel nuovo studio, i punteggi di dolore con SCS-VR integrato sono stati paragonati a VR solo, con SCS spento; e con SCS-VR “incongruente„, con SCS ha acceso ma un'area differente della scena virtuale illuminata.

I risultati hanno mostrato le classificazioni più basse di dolore quando SCS-VR integrato è stato usato. Il punteggio medio di dolore (su un disgaggio di analogo visivo continuo) è diminuito da 6,2 prima del trattamento a 2,72 con SCS-VR “conforme„ - quando l'area stimolata del cosciotto “si è illuminata„ durante lo SCS. I punteggi di dolore sono diminuito da una media di 44 per cento con SCS-VR conforme, confrontata a 23 per cento con SCS-VR incongruente. La realtà virtuale da solo ha avuta poco o nessun effetto sui punteggi di dolore.

Tutti solo 1 dei 15 pazienti avevano diminuito i punteggi di dolore durante lo SCS-VR. D'importanza e contrariamente agli stati di controllo, l'effetto è durato almeno dieci minuti dopo che SCS è stato spento; le applicazioni ripetute di SCS-VR hanno avute più grandi effetti sui punteggi di dolore. Cambiamenti anche indotti di VR-SCS “nell'inclusione del cosciotto„ - quando osserva la scena di VR, i pazienti hanno avuti l'impressione che stavano esaminando i loro cosciotti reali e quella l'area illuminata realmente stava causando dalla la sensazione indotta SCS di formicolio.

L'approccio immersive e personale di SCS-VR “combina il neuromodulatore, VR e l'ultima ricerca dalla neuroscienza conoscitiva di integrazione multisensory in una singola soluzione terapeutica,„ i ricercatori scrive. VR integrato è un'aggiunta “completamente non invadente„ a SCS, con il potenziale di aumentare la sua efficacia d'alleviamento senza gli effetti contrari.

Non è interamente chiaro come VR immersive aumenta l'effetto di SCS, ma i nuovi risultati indicano che non è appena un effetto della distrazione. L'accoppiamento dei segnali visivi e tattili può provocare “il mascheramento migliorato„ degli input di dolore, il Dott. Blanke, Rezai, Krishna e colleghi suggerisce. Concludono: “La resistenza dell'effetto, la sua selettività, la sua facilità dell'applicazione ed aumento coerente attraverso le sessioni ed analgesia a lungo termine faciliterà l'applicazione del prolungato di e le dosi più frequenti di terapia negli studi di futuro SCS-VR, probabilmente avanzano l'amplificazione degli effetti descritti.„

Source:
Journal reference:

Solcà, M., et al. (2020) Enhancing analgesic spinal cord stimulation for chronic pain with personalized immersive virtual reality. PAIN. doi.org/10.1097/j.pain.0000000000002160.