Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le infusioni ripetute di ketamina possono essere un trattamento di promessa per i pazienti di PTSD

Le infusioni ripetute di ketamina del dispositivo di venipunzione (iv) diminuiscono significativamente la severità di sintomo in persone con disordine post - traumatico cronico di sforzo (PTSD) ed il miglioramento è rapido e mantenuto in seguito per parecchie settimane, secondo gli studi intrapresi dai ricercatori dalla scuola di medicina di Icahn al monte Sinai. Lo studio, pubblicato il XX settembre nel giornale americano della psichiatria, è in primo luogo ripartita le probabilità su, la prova controllata dell'amministrazione ripetuta di ketamina per PTSD cronico e suggerisce che questo possa essere un trattamento di promessa per i pazienti di PTSD.

I nostri risultati forniscono la comprensione nell'efficacia del trattamento dell'amministrazione ripetuta per PTSD, un punto seguente importante di ketamina nella nostra ricerca per sviluppare gli interventi farmacologici novelli per questo disordine cronico e rendente non valido, poichè tantissime persone sufficientemente non sono aiutate dai trattamenti attualmente disponibili. I dati suggeriscono hanno ripetuto la ketamina IV sono un trattamento di promessa per la gente che soffre da PTSD e forniscono il supporto probatorio agli studi futuri della cedola per determinare come possiamo mantenere col passare del tempo questi rapida e risposta robusta.„

Adriana Feder, MD, professore associato di psichiatria, scuola di medicina di Icahn al monte Sinai e l'autore principale dello studio

Precedente allo studio corrente, ricercatori di monte Sinai ha condotto il primo proof of concept, prova ripartita le probabilità su e gestita di un d'una sola dose della ketamina endovenosa per PTSD, che ha mostrato la riduzione significativa e rapida di sintomo di PTSD 24 ore di post-infusione. Il primo ha approvato dagli Stati Uniti Food and Drug Administration come agente anestetico nel 1970, ketamina funge da antagonista del ricevitore dell'N-metilico-d-aspartato (NDMA), un ricevitore ionotropic del glutammato nel cervello. Al contrario, gli antideprimente ampiamente usati mirano ai neurotrasmettitori differenti - serotonina, noradrenalina e dopamina - e possono richiedere le settimane anche ai mesi a lavoro. Queste droghe sono considerate inefficaci almeno in un terzo dei casi e soltanto parzialmente efficaci in un terzo supplementare.

“I dati presentati nelle nostre repliche correnti di studio non solo, ma anche configurazioni sui nostri risultati iniziali circa la ketamina per PTSD, indicante che oltre ad essere rapido, l'effetto della ketamina può essere mantenuto durante parecchie settimane. PTSD è uno stato estremamente debilitante e siamo piacevoli che la nostra scoperta può piombo ad un'opzione del trattamento per tanti che siano necessitante sollievo dalla loro sofferenza,„ ha detto Dennis S. Charney, MD, decano di Joel e di Anne Ehrenkranz della scuola di medicina di Icahn al monte Sinai e Presidente degli affari accademici per il sistema di salubrità di monte Sinai e l'autore senior del documento.

Per lo studio corrente, i partecipanti sono stati definiti a caso per ricevere sei infusioni della ketamina, amministrate tre volte alla settimana oltre due settimane consecutive, confrontate a sei infusioni del midazolam psicoattivo di controllo del placebo (scelto perché i sui parametri farmacocinetici ed effetti comportamentistici non specifici sono simili a quelli della ketamina) amministrato e valutato sopra lo stesso programma. Le persone in questo studio hanno avute PTSD severo e cronico dal trauma civile o militare, con la durata mediana di 14 anni e quasi della metà dei farmaci psicotropici concomitanti di prelevamento di campioni. I traumi primari riferiti dai partecipanti hanno compreso l'aggressione sessuale della molestia, dell'assalto violento fisico di assalto o di abuso, della testimonianza o della morte, sopravviventi o risposti agli attacchi di 9/11 ed all'esposizione di combattimento. Tutti i partecipanti di studio sono stati valutati al riferimento, alla settimana 1 e settimana 2 come pure ogni giorno di infusione dai gruppi dei raters formati di studio che hanno amministrato il disgaggio di PTSD amministrato clinico per DSM-5 e la scala di valutazione della depressione di Montgomery-Asberg (MADRS), le scale di valutazione standard per la valutazione di PTSD e la depressione.

Significantly more partecipanti al gruppo di ketamina (67 per cento) hanno raggiunto almeno 30 per cento o più riduzione dei sintomi dal riferimento alla settimana due che quelle nel gruppo del midazolam (20 per cento). Ancora, le infusioni di ketamina sono state associate con i miglioramenti notevoli attraverso tre dei quattro cluster di sintomo di PTSD - intrusioni, l'evitare ed alterazioni negative nelle cognizioni e nell'umore. Nel sottocampione di radar-risponditore di ketamina, il miglioramento nei sintomi di PTSD era rapido, osservato 24 ore dopo la prima infusione ed è stato mantenuto per una mediana dei 27,5 giorni che seguono il giorno primario di valutazione di risultato. Oltre a miglioramento di sintomo di PTSD, il gruppo di ketamina ha esibito la riduzione contrassegnato maggior dei sintomi depressivi del comorbid che il gruppo del midazolam, che è notabile dato l'alto comorbidity della depressione in persone con PTSD. I risultati di studio ancora suggerito che le infusioni ripetute di ketamina siano sicure e ben-tollerate generalmente in persone con PTSD cronico.

“Gli studi futuri possono includere l'amministrazione delle dosi supplementari col passare del tempo e l'esame delle infusioni ripetute di ketamina combinate con psicoterapia trauma-messa a fuoco, per aiutarci a determinare come possiamo mantenere questa risposta robusta nel lungo termine,„ il Dott. aggiunto Feder. “Vogliamo la gente che soffre con PTSD per sapere che la speranza sia sull'orizzonte e stiamo lavorando diligente per raccogliere le informazioni che contribuiranno a portare loro il sollievo che hanno bisogno di così disperatamente.„

DRS. Charney e Feder sono nominati co-inventori su un brevetto registrato negli Stati Uniti e vari hanno registrato i brevetti fuori degli Stati Uniti, file dalla scuola di medicina di Icahn al monte Sinai per l'uso della ketamina come terapia per PTSD.

Source:
Journal reference:

Feder, A., et al. (2021) A Randomized Controlled Trial of Repeated Ketamine Administration for Chronic Posttraumatic Stress Disorder. American Journal of Psychiatry. doi.org/10.1176/appi.ajp.2020.20050596.