Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Rassegna di prova: Le infezioni COVID-19 sono generalmente “delicate„ in bambini al di sotto di cinque anni

I bambini ed i casi asintomatici rappresentano fino alla metà COVID-19 delle infezioni nel gruppo d'età sotto--cinque, che ha implicazioni per i programmi di vaccinazione, un nuovo studio di UNSW ha trovato.

Un esame e una meta-analisi sistematici di letteratura internazionale COVID-19, piombo da UNSW Sydney, ha confermato che mentre i bambini nell'ambito di cinque anni erano probabili recuperare dall'infezione, la metà di quelle infettata era infanti e quasi la metà dei sotto-pifferi infettati era asintomatica.

Questi risultati contribuiranno ad informare la polizza ed il processo decisionale futuro circa la vaccinazione potenziale COVID-19 per i bambini piccoli ed i programmi materni di immunizzazione durante la gravidanza - ma gli scienziati dicono che la ricerca futura è necessaria esplorare il rischio potenziale di trasmissione dagli infanti alle loro madri, alle famiglie e ad altri badante e scoprire di più circa se i sotto-pifferi asintomatici possono spargere la malattia.

Lo studio di collaborazione fra i ricercatori da UNSW Sydney, telethon scherza l'istituto Perth, l'università di Sydney, centro internazionale per la ricerca diarroica Bangladesh di malattia (icddr, b) e l'università di Londra veterinaria reale dell'istituto universitario sono stati pubblicati recentemente nel vaccino del giornale.

Il Dott. senior Nusrat Homaira dell'autore, della disciplina della pediatria alla medicina di UNSW ed all'ospedale pediatrico di Sydney, è un epidemiologo respiratorio medicamente formato con l'esperienza di più di 14 anni di campo delle malattie respiratorie pediatriche.

Il Dott. Homaira ha detto che la ricerca ha colmato una lacuna chiave di conoscenza sull'epidemiologia e sulle caratteristiche cliniche di COVID-19 in bambini sotto cinque.

Ci sono stati esami sistematici pubblicati per l'intera popolazione - compreso tutti i bambini invecchiati sotto 18 anni e popolazioni adulte - ma non specificamente sul gruppo d'età sotto--cinque.

Abbiamo scelto di mettere a fuoco sui sotto-pifferi perché sono il gruppo d'età più a rischio per le infezioni respiratorie e le infezioni respiratorie sono una delle ragioni per le quali più comuni i bambini sono ospedalizzati - così, è importante avere una più chiara comprensione dell'infezione COVID-19 e della sua severità in bambini sotto cinque.

Secondariamente, i bambini hanno spesso generalmente infezione asintomatica e svolgono un ruolo significativo nella trasmissione delle infezioni respiratorie all'interno della comunità - che è perché l'immunizzazione è mirata a spesso a quel gruppo d'età per le infezioni come l'influenza - così, abbiamo voluto capire tutte quelle emissioni alla luce di COVID-19.„

Dott. Nusrat Homaira, disciplina di pediatria, della medicina di UNSW e dell'ospedale pediatrico di Sydney

Prima onda di COVID-19 esaminatore

I ricercatori hanno tagliuzzato giù una rosa dei candidati iniziale di quasi 2000 documenti - 65 studi che hanno esaminato nel loro esame sistematico.

Questi studi hanno rappresentato 1214 più giovani di cinque anni dei bambini con l'infezione laboratorio-confermata COVID-19.

L'esame sistematico ha mostrato che i bambini piccoli invecchiati meno di cinque anni hanno sviluppato generalmente la malattia delicata COVID-19 e queste infezioni si sono acquistate spesso con le sorgenti della comunità.

I ricercatori hanno selezionato 31 dei 65 studi (che rappresentano 1181 bambino infettato) per la loro meta-analisi più dettagliata.

I 65 studi sono stati intrapresi in 11 paese - soprattutto la Cina (49 studi) e gli Stati Uniti (sei studi) - e misurato quattro regioni (WHO) dell'organizzazione mondiale della sanità: Pacifico occidentale, americano pacifico, il Mediterraneo orientale ed europeo.

I ricercatori non hanno identificato alcun studio dalla regione asiatica sudorientale (SEARO) che tende ad avere un più alto carico delle infezioni respiratorie acute di infanzia (? ARI)?.

Il Dott. Homaira ha detto che la ricerca era il 4 giugno 2020 corrente e che ha coperto la prima onda di COVID-19 nella maggior parte dei paesi.

“Nella nostra meta-analisi, i preventivi riuniti hanno mostrato che fra i bambini invecchiati al di sotto di cinque anni con l'infezione COVID-19, la metà era infanti (invecchiati meno di un anno) e come l'infezione COVID-19 in adulti, 53 per cento erano maschii,„ ha detto.

“Negli studi che hanno riferito sia i casi sintomatici che asintomatici COVID-19, la prevalenza riunita ha mostrato che 43 per cento dei casi erano asintomatici e sette per cento hanno avuti malattia severa quell'ammissione richiesta dell'unità di cure intensive.

“Soltanto una morte è stata registrata - un infante femminile di 10 mesi senza le condizioni mediche di fondo o nessuna cronologia dell'esposizione precedente ad un caso conosciuto COVID-19.„

Il Dott. Homaira ha riconosciuto i ricercatori ha presentato il loro documento ad agosto ed il trattamento di esame ha catturato fino a dicembre per la pubblicazione.

“I nuovi documenti primari da allora sono emerso su COVID-19 nei sotto-pifferi ma quei risultati non sono dissimili cui il nostro studio già ha riferito,„ alla lei hanno detto.

Rischio potenziale di trasmissione verticale COVID-19

Il Dott. Homaira ha detto che i ricercatori egualmente hanno esaminato l'emissione importante ma poco capita della trasmissione verticale potenziale di COVID-19 dalle donne incinte ai loro neonati.

“Nei nostri risultati, di 139 neonati dalle madri confermate di COVID-19-infected, cinque (3,6 per cento) laboratorio-avevano confermato l'infezione COVID-19 in parecchie ore ai giorni della nascita,„ ha detto.

“Tuttavia, se i neonati hanno acquistato dalle loro madri o non era poco chiara perché nessuno di quegli studi potrebbero reclamare in modo persuasivo la madre alla trasmissione del neonato.

“Così, la più ricerca è necessaria capire se bambini nati dalle donne che hanno COVID-19 durante la gravidanza avere un rischio aumentato di acquisto dell'infezione e che cosa i risultati a lungo termine sono per i neonati con la malattia.„

Il Dott. Homaira ha detto che il rischio potenziale di trasmissione verticale dalle madri ai neonati ha avuto ramificazioni per la vaccinazione possibile COVID-19 dei bambini piccoli e dei programmi materni di immunizzazione.

“La vaccinazione rimane uno di interventi di salute pubblica più efficaci per impedire la trasmissione delle malattie infettive. Tuttavia, il sistema immunitario acerbo dei neonati egualmente li rende inadatti per molti vaccini,„ ha detto.

“L'immunizzazione materna nella gravidanza si è rivelata essere un'efficace strategia nell'assicurare la protezione agli infanti, contro molte malattie vaccino-evitabili compreso la pertosse, il tetano e l'influenza durante i mesi primissimi di vita.

“Quando abbiamo scritto il nostro documento a luglio, non c'era vaccino COVID-19 disponibile ma ora parecchi paesi hanno cominciato amministrare i vaccini multipli COVID-19 che stanno offrendi ai lavoratori di sanità, la gente oltre 80 anni e residenti e personale delle case di cura nella prima fase.

“Poichè il vaccino sta srotolando all'intera popolazione e ad altre parti del mondo, l'immunizzazione materna potrebbe essere un approccio preventivo possibile - specialmente dato abbiamo trovato che la metà delle infezioni COVID-19 nei sotto-pifferi era fra gli infanti.„

Commettitura del fondamento per ricerca futura sui sotto-pifferi

Il Dott. Homaira ha detto per quanto i ricercatori erano informati, il loro studio era l'esame e la meta-analisi sistematici più completi della letteratura, specificamente per i bambini invecchiati sotto cinque con l'infezione laboratorio-confermata COVID-19.

“Il nostro esame sistematico suggerisce che la prognosi di COVID-19 in questo gruppo d'età allini con la ricerca pubblicata corrente, con più di 90 per cento dei bambini che si sviluppano delicati per moderare malattia,„ ha detto.

“Ma la nostra meta-analisi mostra che quasi la metà di giovani casi COVID-19 era asintomatica e mezzi erano gli infanti, illustranti la necessità per il video in corso di capire meglio l'epidemiologia, il reticolo clinico e la trasmissione di COVID-19 per sviluppare le efficaci strategie preventive contro la malattia in bambini piccoli.

“Così, mentre è improbabile che COVID-19 sia una malattia severa per i sotto-pifferi, per i bambini è ancora importante essere provato se sviluppano i sintomi respiratori e poi le precauzioni standard sono seguite se sono positive.„

Source:
Journal reference:

Bhuiyan, M.U., et al. (2020) Epidemiology of COVID-19 infection in young children under five years: A systematic review and meta-analysis. Vaccine. doi.org/10.1016/j.vaccine.2020.11.078.