Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori risalgono la cronologia evolutiva dei geni di resistenza a antibiotici

Confrontando migliaia di genoma batterici, gli scienziati a Gothenburg, Svezia hanno risalito la cronologia evolutiva dei geni di resistenza a antibiotici. In quasi tutti i casi dove un'origine potrebbe essere risoluta, il gene ha cominciato spargersi dai batteri che, stessi, possono causare la malattia.

Mentre il DNA umano è passato soltanto giù dal genitore al bambino, i batteri egualmente hanno l'abitudine della divisione degli alcuni dei loro geni attraverso le specie. Ciò si applica spesso ai geni che rendono i batteri resistenti agli antibiotici. L'uso e esagera degli antibiotici fornisce un vantaggio a quei batteri che hanno acquistato i geni di resistenza, così più ulteriormente promuovendo la diffusione della resistenza e rendendola più difficile trattare le infezioni. Questo sviluppo minaccia le grandi parti della sanità moderna.

Gli avanzamenti rapidi in DNA che ordina durante l'ultima decade ha permesso di studiare l'evoluzione batterica molto più efficacemente di mai prima. Ciò è uno sfondo importante al nuovo studio, pubblicato nella biologia di comunicazioni del giornale scientifico.

Noto per causare malattia

Il gruppo da Gothenburg ha esplorato la letteratura scientifica per i reclami delle origini recenti per i geni di resistenza a antibiotici, ha aggiunto le informazioni dai DNA-sequenza-database pubblici ed ha controllato la prova attuale. Mentre i batteri producenti antibiotico sono speculati spesso per essere la sorgente per i geni di resistenza a antibiotici (come autodifesa), questo non era che cosa gli scienziati hanno trovato. Nessuno delle specie di origine trovate sono produttori antibiotici conosciuti. In maniera sconvolgente, tutte le specie verificate di origine, eccetto una, sono conosciute per causare la malattia, almeno di tanto in tanto.

Poichè la stragrande maggioranza dei batteri è inoffensiva noi, era abbastanza sorprendente che questi geni quasi esclusivamente sono venuto dai batteri che causano la malattia. D'altra parte, ha spesso un certo significato da tale uso antibiotico di grilletto dei batteri quando siamo infettati ed altri agenti patogeni sono spesso vicini, pronto a impegnarsi nel gene-trasferimento. Questi risultati sottolinea degli gli esseri umani ricchi di microbica della flora dell'intestino e gli animali domestici dati gli antibiotici come arene per evoluzione della resistenza„

Joakim Larsson, il professor, autore senior, Direttore, centro per ricerca di resistenza a antibiotici, università di Gothenburg

Geni di resistenza supplementare di mora

Sapendo dove i geni di resistenza vengono dalla latta informi le misure per ritardare l'emergenza dei geni di resistenza supplementare nelle cliniche. D'importanza, gli autori concludono che l'origine è ancora sconosciuta per più di 95% di tutti i geni di resistenza conosciuti.

“Molto probabilmente, la maggior parte di loro vengono dalle specie batteriche non-ordinate. Conosciamo la maggior parte delle specie che tendono frequentemente a risiedere nell'intestino o sull'interfaccia di noi stessi e degli animali domestici. Di conseguenza, questo indica un ruolo importante di un bacino idrico molto di meno esplorato del gene - il microbiota ambientale. Il ruolo dell'ambiente come sorgente probabile per resistenza a antibiotici egualmente sottolinea la necessità diminuisce i rischi per lo sviluppo della resistenza nell'ambiente, per esempio limitando gli scarichi degli antibiotici sebbene acque di scarico„, dice Larsson.

Source:
Journal reference:

Ebmeyer, S., et al. (2021) A framework for identifying the recent origins of mobile antibiotic resistance genes. Communications Biology. doi.org/10.1038/s42003-020-01545-5.